Carrello
MyProducts

Rubinetti da cucina

(1255 prodotti)
Funzionali, pratici, eleganti e robusti. Questi sono solo alcuni dei requisiti richiesti ad un rubinetto da cucina. La prima cosa da fare è capire se si desidera un rubinetto o un miscelatore. Quale è la differenza? Semplice, il rubinetto è formato dalla bocca di erogazione (comunemente chiamata canna) e due manopole che regolano il flusso dell’acqua calda e dell’acqua fredda; attraverso l’apertura o meno di queste manopole si gestisce anche la portata del liquido. Un miscelatore da cucina invece è un pezzo monocomando, questo vuol dire che sia la temperatura che la portata del fluido è gestita attraverso un’unica leva presente sulla bocca di erogazione; solitamente il movimento dal basso verso l’alto gestisce la portata, spostando la leva da destra verso sinistra, e viceversa, si miscela acqua calda e fredda fino ad ottenere la temperatura desiderata.

Scelta la tipologia, occorre capire dove questo deve essere installato, se direttamente sul lavello/piano o a parete. Un rubinetto da piano lo si installa direttamente sul lavello ma anche sul piano di lavoro, l’unico accorgimento da seguire è la precisione del foro che deve essere conforme al rubinetto scelto. Questi tipi di rubinetti sono quelli utilizzati più comunemente in quanto non richiedono particolari lavori per il loro montaggio e risultano essere molto comodi e pratici nell’utilizzo.
Un rubinetto a muro invece richiede l’alloggio delle tubazioni all’interno della parete, operazione questa che va fatta in fase di costruzione o ristrutturazione; occorre infatti predisporre l’impianto ed eseguire tutti i lavori necessari al ripristino della muratura.

Nella scelta di un rubinetto da cucina è utile prestare attenzione ad alcuni piccoli dettagli che nel tempo fanno la differenza, rendendoci i compiti quotidiani più semplici e comodi. Un accorgimento utile da seguire è quello di scegliere rubinetti con una bocca di erogazione abbastanza alta, questo ti consentirà di poter lavare piatti e pentole comodamente, di riempire un secchio di acqua senza problemi e quindi di sfruttare al massimo la capienza della vasca del lavello.

Se il tuo lavello è il classico modello a due vasche, opta per un rubinetto a bocca girevole, questo ti consentirà di portare l’acqua in una vasca o nell’altra a seconda dell’occorrenza.
Veniamo ora alla doccetta, questo accessorio, prima pensato per le cucine professionali ma che troviamo sempre più spesso nelle nostre cucine, è un elemento che si rivela essere indispensabile! Grazie al flessibile a cui è collegata, è possibile portare l’acqua laddove serve, quindi riempire un recipiente posto magari sul piano gocciolatoio, sciacquare più comodamente la nostra grossa pentola.. diventano queste operazioni che fino a qualche tempo fa erano un pò ingessate, adesso invece risultano essere estremamente pratiche. Sul mercato è possibile trovare due tipi di rubinetti/miscelatori: quelli con doccetta integrata e quelli con doccetta estraibile.
I rubinetti con doccetta hanno un elemento in più, ovvero la doccetta è un ulteriore pezzo da installare sul piano, occorre quindi prevedere un foro dedicato per la sua installazione.Invece, i rubinetti con doccetta estraibile sono in realtà più comodi, in quanto la parte che funge da doccetta altro non è che il terminale stesso della bocca di erogazione, collegata ad un flessibile che si aggancia e sgancia a seconda della necessità. Questa è una soluzione molto più pratica in quanto si risparmia la foratura del piano/lavello.

In base allo stile della tua cucina puoi scegliere tra modelli classici, quindi rubinetti con manopole decorate con placche in ceramica e dalle linee più barocche, ai modelli più moderni dallo stile essenziale e lineare.
Pagina di 18

Filtra risultati in

Rubinetti da cucina

Tutti (1255) In vendita (107)

Filtra risultati in

Rubinetti da cucina

Tutti (1255) In vendita (107)