Carrello
MyProducts

Box doccia

(1070 prodotti)
”La vita è come la doccia: un giro sbagliato e sei nell’acqua bollente.” (Martin Short)
Nel concept dei bagni moderni, la cabina doccia ha acquisito enorme rilievo. Nato come soluzione alternativa alla vasca da bagno, soprattutto negli spazi ridotti, il box doccia è diventato oggetto di studio da parte delle aziende del settore, che spingono sempre più i clienti verso l’idea di home spa, per rigenerarsi dal “logorio della vita moderna”. Sempre più diffuse sono le soluzioni monoblocco che contengono il piatto doccia, il sifone di scarico, la rubinetteria, il soffione, diversi ugelli di erogazione dell’acqua e la parete di chiusura. In alternativa la cabina doccia si può realizzare “in opera”, acquistando singolarmente tutti gli elementi e richiudendo con un box vetrato di contenimento del getto d’acqua. La prima soluzione, come al solito, ha il vantaggio di essere personalizzata e adattata su misura, mentre la seconda gode dei benefici dell’industrial design, con soluzioni tecnologiche perfette a costi relativamente contenuti.
Come scegliere il box doccia giusto? Forma e posizione del piatto doccia determineranno la scelta del box. Nel caso di un piatto doccia piastrellato, le misure e la forma del box sono svincolate da quelle del piatto. Il numero delle pareti del box è funzione del tipo di installazione. Nel caso di un box doccia a nicchia, si avrà un’unica parete con apertura, mentre nei box doccia angolari le pareti saranno due. Una tipologia particolare di box angolare è il box doccia semicircolare, che prevede un’unica parete curva, solitamente dotata di porta scorrevole. Se il piatto doccia è affiancato ad una parete, si dovrà scegliere tra un box doccia rettangolare o quadrato a tre pareti, di cui due fisse ed una di apertura. Infine per installazioni a centro stanza, il box sarà dotato di quattro pareti perimetrali. Per quanto riguarda i tipi di apertura, i box doccia potranno avere porte a battente, scorrevoli o a soffietto. I box doccia con porte a battente hanno apertura verso l'esterno oppure interno/esterno, mentre i box doccia con porte scorrevoli, sono molto utili nei bagni piccoli perché annullano l'ingombro della porta. Le ante a soffietto (dette anche a libro), pieghevoli verso l’interno, sono particolarmente utili nei box di dimensioni ridotte e nei box angolari.

Per una soluzione chiavi in mano, puoi optare per un box doccia monoblocco, per il quale va valutato l’ingombro totale. Scegli un box doccia multifunzione, dotato di colonna doccia idromassaggio, per realizzare la tua spa privata. Le cabine multifunzione trasformano il bagno in un vero e proprio centro benessere, offrendo diversi tipi di massaggio (verticale, linfodrenante, cervicale o persino plantare), ma anche bagno turco, doccia scozzese, getti di acqua nebulizzata rinfrescante. I modelli più tecnologicamente avanzati sono dotati di soffioni con illuminazione LED per la cromoterapia e di ugelli per la diffusione degli olii essenziali per la cromoterapia.

Come orientarsi per la scelta dei materiali? Solitamente, i box doccia sono realizzati con una struttura metallica in profili di alluminio, studiati per adattarsi sia alle misure del piatto doccia sia ad eventuali pareti non perfettamente a piombo. Moderni e di tendenza sono i box doccia tutto vetro, ossia privi di profili, nei quali la tenuta è garantita da guanizioni siliconiche e silicone tradizionale. I pannelli sono la variante che comporta le maggiori differenze di costo. I box doccia in vetro temperato sono caratterizzati da durezza e infrangibilità grazie allo shock termico a cui viene sottoposto il materiale (UNI 7142). Realizzati in spessori variabili da 3 a 6 mm, i cristalli possono essere realizzati con diverse finiture, dal trasparente allo stampato, dal satinato al serigrafato. I pannelli in vetro temperato sono infrangibili: in caso di rottura si frantumano in frammenti molto piccoli, ma non taglienti perché privi di punte. Inoltre, trattamenti antigoccia nanostrutturati consentono oggi di ovviare al problema del calcare che si forma sulla superficie del vetro, rendendo le operazioni di pulizia del box molto più semplici. Di contro, i box doccia in vetro acrilico sono durevoli ma meno resistenti all'abrasione, quindi più economici. I pannelli in acrilico, di spessore da 2 a 3 mm, possono essere trattati con diverse finiture. Inoltre, l’acrilico non mantiene inalterato il suo aspetto e tende ad ingiallirsi nel tempo.
Che sia in opera o monoblocco, più essenziale o più tecnologico, tradizionale o senza profili, il box doccia è protagonista del nostro vivere quotidiano. Scegli un prodotto di qualità, che accompagni nel modo migliore le tue giornate e ti faccia riscoprire il piacere della doccia.
Pagina di 16

Filtra risultati in

Box doccia

Tutti (1070) In vendita (31)

 ProduttoriX

Filtra risultati in

Box doccia

Tutti (1070) In vendita (31)