Apparatus. Lampade e arredi come oggetti d’arte

Pezzi unici realizzati a mano in un storico spazio di New York

Letto 363 volte
Apparatus. Lampade e arredi come oggetti d’arte
07/06/2018 - Fondato nel 2012 da Gabriel Hendifar e Jeremy Anderson, Apparatus è uno studio newyorkese che, ispirato dal principio modernista dell’opera d’arte totale, esplora il rapporto tra luce, arredo e oggetti in ambienti immersivi, rileggendo storia e cultura attraverso una lente moderna.

Il tratto distintivo della produzione Apparatus è dato dalla combinazione di materiali come marmo, pelle scamosciata, crine, lacca e porcellana con ottone patinato. Come sculture, ogni pezzo è realizzato a mano ed assemblato nel suggestivo spazio di uno storico edificio di New York che accoglie laboratorio, uffici e galleria. Apparatus New York © Archiproducts

Apparatus New York © Archiproducts

La collezione ACT III, lanciata ufficialmente a Milano lo scorso aprile in occasione del Salone del Mobile, nasce da una scatola intarsiata con la tecnica del Khatam, che la nonna di Gabriel portò nel 1979 dall’Iran agli Stati Uniti dove arrivò come rifugiata politica. Tentativo di connessione alla cultura iraniana, la collezione ACT III è subito diventata stimolo per un confronto delle sue implicazioni familiari, generazionali e politiche.

Gli oggetti di questa collezione evocano una estetica pan-culturale, con elementi realizzati in Teheran, Italia e Stati Uniti. Pezzi incisi con la tecnica iraniana del Khatam, nata a Shiraz, città originaria della nonna di Gabriel; un tavolo ispirato al Tombak, il tamburo utilizzato nella musica persiana e che il papà di Gabriel era solito suonare; tavoli in marmo e pelle che rimandano ai tavoli vassoio utilizzati in medio oriente per servire il tè; lampade in alabastro e ottone scanalato che rimandano a gioielli berberi; un candeliere in pietra ispirato ai dettagli delle statue di Persepolis.

Era previsto che la collezione fosse realizzata in due varianti, una in ottone con elementi in marmo prodotti in Italia, ed una seconda come edizione limitata prodotta in Iran da artigiani esperti della tecnica del Khatam, utilizzando legno, metallo e osso di cammello. Purtroppo, a causa delle attuali sanzioni degli Stati Uniti contro il commercio con l’Iran, recentemente allargate agli oggetti d’arte, ad Apparatus non è consentito produrre questa seconda edizione limitata.Apparatus, MEDIAN

Apparatus, MEDIAN

Apparatus, TALISMAN

Apparatus, TALISMAN

Apparatus, DRUM

Apparatus, DRUM

Apparatus, PARS

Apparatus, PARS

Apparatus, SHIRAZ

Apparatus, SHIRAZ

Apparatus, SHIRAZ

Apparatus, SHIRAZ

Apparatus Milano, Gabriel Hendifar - Photo by Alex Lesage — threefold

Apparatus Milano, Gabriel Hendifar - Photo by Alex Lesage — threefold

Apparatus Milano - Photo by Alex Lesage — threefold

Apparatus Milano - Photo by Alex Lesage — threefold

Apparatus Milano - Photo by Alex Lesage — threefold

Apparatus Milano - Photo by Alex Lesage — threefold

Apparatus Milano - Photo by Alex Lesage — threefold

Apparatus Milano - Photo by Alex Lesage — threefold

Apparatus New York © Archiproducts

Apparatus New York © Archiproducts

Apparatus New York © Archiproducts

Apparatus New York © Archiproducts

Apparatus New York © Archiproducts

Apparatus New York © Archiproducts

Apparatus New York © Archiproducts

Apparatus New York © Archiproducts

Apparatus New York © Archiproducts

Apparatus New York © Archiproducts

Apparatus New York © Archiproducts

Apparatus New York © Archiproducts

Apparatus New York © Archiproducts

Apparatus New York © Archiproducts

Apparatus New York © Archiproducts

Apparatus New York © Archiproducts

Lascia un commento
Condividi su Facebook Condividi su Twitter Condividi su Google Plus Condividi su Tumblr Condividi su Pinterest