Dall'archetipo dello scrittoio ad una nuova interpretazione dell'ufficio

20.VENTI, il nuovo sistema MDF Italia firmato 967Arch

Letto 971 volte
Dall'archetipo dello scrittoio ad una nuova interpretazione dell'ufficio
17/07/2017 - Negli ultimi decenni la progettazione degli spazi di lavoro dai grandi colossi alle più piccole aziende ha subito profondi cambiamenti, abbiamo assistito ad un passaggio epocale in cui il progetto ufficio ha subito le trasformazioni innescate dalla telematica con il lavoro nomade e delocalizzato che ha dato vita al fenomeno del co-working.
Gli uffici sono fra gli ambienti più sollecitati dai cambiamenti che si riflettono anche sugli arredi e sulle postazioni di lavoro che devono rispondere alla necessità di intimità e umanizzazione dei moderni ed innovativi ambienti di lavoro.

MDF Italia con il progetto 20.venti, disegnato dallo studio milanese 967 Arch e presentato lo scorso aprile al mercato, manifesta la volontà dell’azienda, che ha il suo dna nel settore della casa, di entrare nel settore ufficio con una proposta di grande riconoscibilità e fortemente distintiva.
 
Infatti 20.venti è un innovativo desk system - un sistema di tavoli rettangolari, in versione singola o doppia a sedute frontali – che si caratterizza per un’alta configurabilità ed un’esile struttura in metallo (20x20 mm) che ne ha ispirato il nome.

Il progetto 20.venti è il risultato di una riflessione dei progettisti – Cesare Chichi e Mauro Pizzi - sul tradizionale scrittoio, quale archetipo della postazione di lavoro, e sulle esigenze dei contemporanei  spazi open, funzionali e modulabili dell’ufficio, in cui la bellezza della condivisione non esclude l’importanza della riservatezza.
 
Il concetto che definisce innovativo il desk è aver saputo valorizzare quegli elementi come la canalina, che tradizionalmente vengono considerati accessori, come parte integrante dell’oggetto.
Infatti l’esilità della struttura laterale del frame ha richiesto la necessità di una parte centrale che assolve tre diverse funzioni: strutturale, di cablaggio e di contenimento, grazie alla possibilità di far scorrere orizzontalmente il piano permettendo così un facile accesso alla parte centrale.

La workstation si completa con una vasta gamma di accessori: dal colorato vano a giorno inserito nella parte laterale della struttura, allo schermo fonoassorbente brevettato Snowsound Technology, il porta pc su ruote in lamiera di acciaio verniciato per concludere con vari accessori porta cancelleria e documenti, in lamiera di acciaio nei colori tortora, verde, arancio, rosso e alluminio. 


MDF Italia su ARCHIPRODUCTSDall'archetipo dello scrittoio ad una nuova interpretazione dell'ufficio

Dall'archetipo dello scrittoio ad una nuova interpretazione dell'ufficio

Dall'archetipo dello scrittoio ad una nuova interpretazione dell'ufficio

Dall'archetipo dello scrittoio ad una nuova interpretazione dell'ufficio

Dall'archetipo dello scrittoio ad una nuova interpretazione dell'ufficio

Dall'archetipo dello scrittoio ad una nuova interpretazione dell'ufficio

Dall'archetipo dello scrittoio ad una nuova interpretazione dell'ufficio

Dall'archetipo dello scrittoio ad una nuova interpretazione dell'ufficio

Dall'archetipo dello scrittoio ad una nuova interpretazione dell'ufficio

Dall'archetipo dello scrittoio ad una nuova interpretazione dell'ufficio

Dall'archetipo dello scrittoio ad una nuova interpretazione dell'ufficio

Dall'archetipo dello scrittoio ad una nuova interpretazione dell'ufficio

Dall'archetipo dello scrittoio ad una nuova interpretazione dell'ufficio

Dall'archetipo dello scrittoio ad una nuova interpretazione dell'ufficio

Lascia un commento

Prodotti correlati

Scopri il Brand

MDF Italia

Mariano Comense, Italia

Notizie correlate

Cosy. Il comfort secondo MDF Italia
Piergiorgio Cazzaniga reinventa la seduta Sign per MDF Italia
MDF Italia. Leggerezza, trasparenza, luminosità
Thea: dinamismo e femminilità
product designer + fashion designer = Thea
MDF Italia amplia le ultime collezioni
Interior Innovation Award 2015 per MDF Italia
Condividi su Facebook Condividi su Twitter Condividi su Google Plus Condividi su Tumblr Condividi su Pinterest