Mia by Carlo Cracco, il nuovo progetto Scavolini

Ad Eurocucina un'interpretazione domestica della cucina professionale

Letto 1361 volte
Mia by Carlo Cracco, il nuovo progetto Scavolini
23/04/2018 - Scavolini incontra la maestria di uno dei più autorevoli rappresentanti della cucina italiana. Il risultato? Mia by Carlo Cracco, un'interpretazione domestica della cucina professionale il cui elemento distintivo è la forte componente tecnologica. 

Un concentrato di saperi: quello dell’alta qualità produttiva che incontra quello della più alta tecnica culinaria. Due eccellenze che hanno in comune una grande passione: quella per la cucina d’autore.

Ecco allora che il design di Mia by Carlo Cracco si attrezza per garantire un’esecuzione tecnica di alto livello al fine di ottenere un’esperienza in cucina sempre più memorabile, in ottemperanza alle ultime indicazioni che vogliono le materie prime trattate con rispetto, con meno sprechi, meno consumi e che necessitano altresì di cotture e conservazioni specialistiche.

Tratto distintivo del progetto sono gli elettrodomestici professionali come l’essiccatore per disidratare gli alimenti, il forno per la lievitazione e una macchina creata ad hoc per il sottovuoto. Tra le funzioni high-tech spicca anche la cappa con aspirazione professionale. Scavolini, Mia by Carlo Cracco

Scavolini, Mia by Carlo Cracco

Dal punto di vista estetico, Mia by Carlo Cracco si impone per i contrasti: per connotare l’area operativa, le zone di lavoro e gli elettrodomestici vestono la solida e resistente finitura acciaio, mentre le ante della cucina sono proposte in toni più caldi come ad esempio l’argilla. 

La scenografica isola è dotata di monoblocco con top in acciaio e zone cottura e lavaggio integrate, il tutto sovrastato da una struttura sospesa che ospita cappa e scolapiatti. Completano la composizione, le ante in acciaio titanio con satinatura verticale e maniglie in finitura titanio. A enfatizzare la collezione, l’elegante boiserie arricchita da schienali attrezzati con accessori disegnati per il modello, quali ad esempio la lampada che riscalda i cibi, il porta bottiglie da parete e le barre porta utensili.

Segno distintivo è la presa maniglia in metallo a incasso di 25 cm comodamente posizionata in orizzontale sulle basi e in verticale sulle colonne e una nuova componibilità con base da 80 cm di altezza e zoccolo da 7 cm che garantisce comfort e un miglior contenimento. 

Scavolini su ARCHIPRODUCTSScavolini, Mia by Carlo Cracco

Scavolini, Mia by Carlo Cracco

Scavolini, Mia by Carlo Cracco

Scavolini, Mia by Carlo Cracco

Lascia un commento

Notizie correlate

Diesel Open Workshop by Scavolini
Scavolini vince il premio 'Creatori di Valore' ai China Awards 2017
Carattere. Linee pulite, proporzioni classiche
Scavolini al Salone del Mobile.Milano di Shanghai
Scavolini partecipa al progetto FICO Eataly World
Qi. Nendo + Scavolini
Nuova veste per lo Scavolini Store Milano Missori
Scavolini raddoppia a New York
Vai al prossimo articolo
Diesel Open Workshop by Scavolini
Condividi su Facebook Condividi su Twitter Condividi su Google Plus Condividi su Tumblr Condividi su Pinterest