Vitra
181 di 191 risultati

Vitra

JILL

Sedia impilabile in compensato , design by Alfredo Häberli (2011)

Dove acquistare
AGGIUNGI A MyPRODUCTS Sedia impilabile in compensato JILL - Vitra

JILL - Sedia con scocca ergonomica in compensato

La sedia Jill è frutto della prima collaborazione tra Vitra e Alfredo Häberli. Ispirandosi alle origini della modellatura del compensato, la sedia Jill esplora i confini attuali di questa tecnica offrendo un comfort straordinario. Negli anni Quaranta del secolo scorso, Charles Eames riuscì per la prima volta a realizzare il passaggio dalla modellatura del compensato bidimensionale a quella tridimensionale, conferendo così ai suoi mobili una forma anatomica ed ergonomica, tuttavia senza mai ottenere una scocca monopezzo. Il fascino dell’espressività scultorea di questi primi prototipi in compensato è particolarmente evidente anche in vari progetti di Alfredo Häberli. Con Jill, Alfredo Häberli si basa formalmente sulla tecnica di quell’epoca, che con Vitra viene però riadattata agli standard più recenti della tecnologia del compensato, creando così una scocca dalla forma ergonomica.

Approfondimento

JILL
Materiali e finiture
Le impiallacciature di Jill vengono piegate come un nastro, seguendo una procedura brevettata, fino a posizionarle centralmente l'una contro l’altra e componendo così il sedile. Nel punto di passaggio dal sedile allo schienale si crea un’apertura che rende la scocca flessibile, mentre la sua impiallacciatura si assottiglia gradualmente verso l’alto. Due linee infinite, una interna e l'altra esterna, penetrano nella superficie e la contornano, conferendo alla sedia una forma scultorea che segue i contorni del corpo e offre così un sorprendente comfort grazie alla sua estrema flessibilità. Anche le basi di Jill in tubolare o in tondino d'acciaio, alluminio o legno, richiamano in parte i modelli storici, pur conferendo alla sedia un’espressione sempre contemporanea, in particolare anche grazie ai colori fortemente espressivi, e possono essere personalizzati con i rivestimenti in tessuto.
 
Citazioni di Alfredo Häberli
“L’ispirazione per Jill deriva dai «Leg Splint», che Charles e Ray Eames svilupparono negli anni Quaranta per la Marina statunitense. Il fascino della tridimensionalità della parte superiore e la tensione creata dai «fori» conferiscono alle guide non solo funzionalità, ma anche un enorme valore scultoreo. Un'altra opera particolare, il “Plywood Elephant”, ha esercitato altrettanto fascino grazie alle fresature del volto e alla sua plasticità. La sedia Jill, con il suo sedile dalla superficie sporgente simile a un trampolino, pone la domanda se si tratti di una scocca con un sedile o di un sedile circondato da uno schienale a forma di nastro. Le diverse basi e i loro materiali mettono esplicitamente in risalto la scocca. L'assottigliamento della scocca ne evidenzia anche visivamente la flessibilità e la cedevolezza".

Video

  • Video Jill

    Video Jill

BIM/CAD

Tags

Video

Video Jill

Sedia impilabile in compensato JILL - Vitra

Photo gallery

Sedia impilabile in compensato JILL - Vitra

Sedia impilabile in compensato JILL - Vitra
Sedia impilabile in compensato JILL - Vitra

Sedia impilabile in compensato JILL - Vitra
Sedia impilabile in compensato JILL - Vitra

Sedia impilabile in compensato JILL - Vitra
Sedia impilabile in compensato JILL - Vitra

Sedia impilabile in compensato JILL - Vitra
Sedia impilabile in compensato JILL - Vitra

Sedia impilabile in compensato JILL - Vitra

Progetti in cui è stato utilizzato JILL

Factory Jaffa House

Tel Aviv

/

Israele

/

2013