Condividi

Bernardelli Group CLSLIGHT

Calcestruzzo leggero strutturale predosato

Contatta direttamente Bernardelli Group

Scopri il Brand

Bernardelli Group

Borgosatollo, Italia
Contatta l'azienda
Informazioni
Nome prodotto/articolo

CLSLIGHT

Tipologia

Calcestruzzo leggero strutturale predosato

CLSLIGHT è un prodotto predosato in sacchi di polietilene contenente in sezioni separate una miscela di aggregati silico-calcarei in 3 classi granulometriche, vetro espanso riciclato, cemento Portland e additivi fluidificanti, con i quali aggiungendo il quantitativo d’acqua indicato in scheda tecnica è possibile confezionare in cantiere un calcestruzzo in classe di resistenza LC 30/33 e classe di Massa Volumica D 1,8 conforme alla Norma EN 206:2014. CLSLIGHT viene impiegato per la realizzazione di strutture che per esigenze progettuali richiedono un peso contenuto come per esempio:
• Recupero e rinforzo strutturale di vecchi solai in legno
• Manufatti alleggeriti

Maggiori informazioni del produttore su CLSLIGHT
Approfondimento
PREPARAZIONE DEL PRODOTTO
Un sacco di CLSLIGHT va miscelato con l’aggiunta di 1,5 - 2 litri di acqua pulita per mezzo di un mescolatore meccanico (betoniera, impastatrice a coclea) per raggiungere un abbassamento al cono di 160-210 mm pari alla classe di consistenza S4, il tempo di miscelazione non deve superare i 3 minuti. CLSLIGHT può essere impastato anche a mano con l’ausilio di normali attrezzature di cantiere (badile) purché l’impasto risulti omogeneo e privo di grumi. CLSLIGHT si miscela e trasporta anche con le principali macchine (pompe pneumatiche) per calcestruzzi presenti sul mercato.
DATI TECNICI
CONFEZIONI
Sacchi in polietilene da 20 kg (Prodotto soggetto a calo naturale)
CONSUMI
75-80 sacchi per confezionare 1 m3 di calcestruzzo
AVVERTENZE
■ Temperatura d’impiego da +5° C a + 35° C
■ L’impiego di un eccesso d’acqua d’impasto, determina una riduzione delle resistenze meccaniche a compressione, un aumento del ritiro igrometrico.
■ CLSLIGHT è pronto all’uso, va impastato con solo acqua pulita, si SCONSIGLIA VIVAMENTE di aggiungere aggregati, cemento, calce o altro, pena la compromissione delle caratteristiche fisico-meccaniche e applicative.
■ Durante le prime ore dal getto è bene prendere tutte quelle precauzioni necessarie per ridurre l’evaporazione dell’acqua dal calcestruzzo, onde evitare il manifestarsi di fessurazioni tipiche da ritiro igrometrico nonché una struttura eccessivamente porosa compromettendo in questo modo la resistenza finale e il grado di durabilità del calcestruzzo armato. Le condizioni climatiche in questa fase, sono di fondamentale importanza, l’aria troppo secca, temperature esterne superiori ai 30-35 °C, velocità dell’aria elevata possono favorire un’eccessiva evaporazione. Per questo motivo, per ottenere il massimo sviluppo di resistenza e una struttura compatta e impermeabile, che garantisce una adeguata durabilità al manufatto, è necessario ritardare il più possibile l’operazione di rimozione dei casseri (scasseratura), a meno che si utilizzino tecniche di stagionatura differenti come la bagnatura delle superfici del calcestruzzo indurito, l’utilizzo di agenti stagionanti (curing compound) o di tessuti imbibiti che garantiscono la saturazione delle superfici esposte all’aria. Temperature esterne troppo basse (inferiori allo 0 °C) sono negative perché si possono produrre nella struttura dei dannosissimi, cristalli di ghiaccio che abbattono la resistenza finale del manufatto.
■ CLSLIGHT si conserva per 6 mesi se mantenuto in confezione integra, in luogo asciutto e ventilato (informazione ai sensi del D.M. 10/05/2014 relativa esclusivamente all’efficacia dell’agente riducente del cromo VI).
■ Non esporre l’imballo al sole oltre 30 gg.

Potrebbe interessarti anche...
Gli ultimi prodotti visitati...