Sconto del 15% fino al 2 aprile. Utilizza il codice SPRING15

Sconto del 15% fino al 2 aprile. Utilizza il codice SPRING15

476 Cappe

Nata per filtrare fumi ed odori, la cappa oggi riveste un ruolo fondamentale nell’arredo della cucina. Ai classici e quasi invisibili modelli ad incasso, si contrappongono modelli tecnologicamente avanzati e dal forte impatto estetico; in alcuni casi esse catalizzano l’attenzione di tutta la stanza, diventando protagoniste dell’intero ambiente. Vediamo come funzionano e tra quali modelli poter scegliere.
Per prima cosa occorre capire se possiamo installare una cappa aspirante o filtrante. Il primo modello prevede l’attacco della cappa alla canna fumaria (o ad un foro di ventilazione nella parete) per l’emissione dei fumi verso l’esterno. Il secondo modello invece si utilizza quando non si ha la possibilità di collegare la cappa con l’esterno e quindi si deve utilizzare un sistema filtrante, ovvero l’aria viene aspirata, depurata mediante un filtro a carboni attivi, e rimessa in circolo nell’ambiente.
Vediamo ora le varie tipologie di cappe.

Cappa ad incasso
La cappa viene incassata in un pensile disposto esattamente sopra il piano cottura, risulta quindi invisibile e l’aspetto estetico può essere trascurato.

Cappa a parete
In questo caso la cappa è tutta a vista ed è ancorata alla parete esattamente sopra i fuochi, occorre prestare attenzione all’altezza minima dal piano cottura che deve essere di circa 65 cm, ed è indispensabile curare l’estetica dell’elettrodomestico; si può scegliere infatti tra le classiche cappe a tronco di piramide, quelle a piastra rettangolare dai profili molto slim, a quelle più artistiche e d’arredo.

Cappa ad isola
Le cappe ad isola stanno riscuotendo enorme successo data la grande propensione a scegliere configurazioni di cucine con questi grandi elementi centrali (isole) su cui vengono disposti i fuochi. Per ovvi motivi estetici le cappe in questione hanno principalmente funzione filtrante e non aspirante (qualora si desideri questa modalità è bene tenere a mente che deve essere predisposto un condotto per l’evacuazione dei fumi verso l’esterno), esse vengono installate a soffitto ne più ne meno di una normale lampada a sospensione. Proprio per similitudine di concept, questa tipologia di cappa ha anche funzione di luce integrata, ed ecco che così questo elemento diventa vero fulcro visivo della nostra stanza, può avvicinarsi talmente tanto a questo “concetto” da diventare scenicamente più una lampada che una cappa!

Cappa da piano
Una novità interessante risiede in questa nuova tipolgia di cappa, ovvero da piano; essa è discreta, invisibile quando non utilizzata, estrema pulizia ed ampi spazi attorno al piano cottura, questi i vantaggi.
In queste cappe downdraft il motore è allocato sotto il piano di lavoro, mentre il pannello filtrante è estraibile tramite comandi touch control. ... Altro ... meno
Filtra
Ordina per:
Ordina per:

Filtra

Ordina per:

Fai una richiesta
alle aziende selezionate

Stefano Manco

manco@edilportale.com

Mostra tutto

Richiedi
Seleziona aziende
I tuoi dati

Stefano Manco

manco@edilportale.com

Mostra tutto

Attenzione: i campi evidenziati non sono validi!