CONSEGNA GRATUITA IN EUROPA PER I PRODOTTI SPEDITI DA ARCHIPRODUCTS

CONSEGNA GRATUITA IN EUROPA PER I PRODOTTI SPEDITI DA ARCHIPRODUCTS

767 Rubinetti per bidet

“Parlare è come l'idrante nel giardino e scrivere è come il rubinetto al piano di sopra. Aprire il primo riduce la pressione dell’altro.” (Robert Frost)
Dopo aver scelto il modello del bidet per il tuo bagno occorre scegliere la rubinetteria adatta. Disponibili in un’infinita serie di forme e finiture, i rubinetti per bidet sono diventati sempre più all’avanguardia in termini di sostenibilità, riducendo portata e flusso dell’acqua corrente, ed accessibilità per le persone diversamente abili, inglobando sensori per l’apertura e chiusura automatica. Funzionalità e stile sono egualmente importanti: a seconda della composizione della batteria, della finitura e del design, il rubinetto conferirà al bidet un determinato aspetto. Come scegliere il rubinetto per bidet giusto? Scoprilo su Archiproducts!

Prima di tutto, preferisci il rubinetto o il miscelatore per bidet? Comunenente, per rubinetto si intende il set a tre fori composto da una bocca di erogazione e due manopole, una per l’acqua calda e l’altra per l’acqua fredda. In un rubinetto bicomando, la portata dell’acqua erogata è funzione dell’avvitamento delle manopole e la miscelazione avviene all’interno della canna. Il miscelatore, invece, è un rubinetto per bidet monocomando, perché il flusso e la temperatura dell’acqua vengono regolate da un unico movimento della leva e la miscelazione dell’acqua avviene all’interno del corpo del rubinetto. In posizione centrale, la leva fa fuoriuscire acqua a temperatura ambiente, mentre avremo acqua calda o fredda spostandola rispettivamente verso sinistra o destra. Il modello più comune è il miscelatore monoblocco, un monoforo in cui bocca di erogazione e manopola costituiscono un’unica struttura.

Dove collocare il rubinetto per il bidet? L’installazione di rubinetti per bidet da piano, da collocare nei fori predisposti sul sanitario è certamente la più comune. Data l’impossibilità di effettuare fori sulla ceramica sanitaria, la decisione sulla batteria, se a tre fori o monoforo, va effettuata contestualmente alla scelta del sanitario. In alternativa, puoi optare per un rubinetto per bidet a muro, scegliendo se collocare la bocca di erogazione sulla parete o sul sanitario. Nel caso di installazione della batteria completamente sulla parete, è opportuno scegliere accuratamente l’altezza della bocca: un rubinetto troppo basso risulta poco pratico, uno troppo alto può provocare schizzi eccessivi.

Occhio alla qualità della rubinetteria che scegli: la vita media di un bagno per uso domestico è circa 25 anni, ed un rubinetto non si cambia così facilmente! Se scegli un miscelatore, investi in uno dotato di cartuccia in ceramica: costano di più rispetto alle cartucce in plastica, ma sono decisamente più durevoli e funzionali. Per un maggiore risparmio idrico puoi scegliere un rubinetto elettronico, che consente la regolazione della quantità di acqua, l’impostazione della temperatura e della pressione dell’acqua ma anche la rilevazione dei singoli consumi.

Non dimenticare lo stile! Preferisci i rubinetti per bidet stile classico? Scegli un rubinetto a tre fori dal gusto retro o un monoforo con canna corta, dalla curva accentuata. Le linee sinuose e sagomate, le manopole a stella e le finiture in ottone cromato daranno un tocco di stile Liberty al tuo bagno. Se invece preferisci i rubinetti per bidet stile moderno, affidati alle linee squadrate di un miscelatore monocomando con finitura cromata lucida, montato sul bidet, o una batteria a tre fori a parete, con rosette individuali per un look essenziale. ... Altro ... meno
Filtra
Ordina per:
Ordina per:

Filtra

Ordina per: