CONSEGNA GRATUITA IN EUROPA PER I PRODOTTI SPEDITI DA ARCHIPRODUCTS

CONSEGNA GRATUITA IN EUROPA PER I PRODOTTI SPEDITI DA ARCHIPRODUCTS

Condividi

Valle d'Itria TEAK DECKING

Decking in teak

Contatta direttamente Valle d'Itria

Scopri il Brand

Valle d'Itria

Bari, Italia
Informazioni
Nome prodotto/articolo

TEAK DECKING

Tipologia

Decking in teak

Materiali

in teak

Pavimento a listoni o quadrotte in legno massello particolarmente adatti per uso esterno. I pavimenti sono realizzati in modo tale da ridurre al minimo la manutenzione e quindi non richiedono particolari finiture, ma soprattutto, oltre alle proprietà tecniche, tengono conto delle naturali qualità tattili, sensoriali e cromatiche proprie del legno scelto.

Teak - Fibra rigata e/o fiammata. Tonalità non omogenea con colorazione che va dal marrone al verdastro, all’arancio e al bruno che si uniforma con l’ossidazione. Presenza di striature scure tipiche della specie.

Maggiori informazioni del produttore su TEAK DECKING
Approfondimento
Caratteristiche
Denominazione botanica: Tectona grandis L.F.
Provenienza: Indonesia
Colore tipico: da bruno dorato a bruno tabacco, venato scuro
Resistenza meccanica: media
Ossidazione: elevata
Tessitura: mediamente fine
Posa su riscaldamento a pavimento: idonea
Fibratura: diritta
Ritiro: medio
Stabilità: media – elevata
Peso specifico: 0,58 – 0,75 gr/cm3
Durezza Brinell: 3,50 kg/mm2
Durabilità (resistenza a funghi e insetti): ottima
Classe d’aspetto: O
Manutenzione
Lavare il pavimento con panno bagnato e ben strizzato e usare prodotti idonei non aggressivi. L’eventuale presenza di tappeti/mobili crea delle zone dove non vi è penetrazione di luce pertanto il pavimento non segue il normale processo di ossidazione del resto della pavimentazione.
Periodicamente utilizzare specifici prodotti ravvivanti.
Precauzioni
Evitare ristagni di acqua. Non utilizzare solventi, ammoniaca, acidi e/o prodotti corrosivi od abrasivi.
Verifiche per la posa in opera
L’installatore con assunzione di responsabilità prima della posa in opera deve verificare utilizzando un idoneo igrometro tarato a norma e funzionante che l’umidità della superficie di posa non superi il valore del 2%. Deve verificare che le condizioni ambientali siano idonee. Deve
verificare che il prodotto non abbia subito danni, variazioni di umidità, di colore ecc.

Potrebbe interessarti anche...
Gli ultimi prodotti visitati...