Sconto del 15% fino al 2 aprile. Utilizza il codice SPRING15

Sconto del 15% fino al 2 aprile. Utilizza il codice SPRING15

945 Vasche da bagno

“La vasca da bagno fu inventata nel 1850, il telefono nel 1875. Se foste vissuti nel 1850, avreste potuto restare in vasca per 25 anni senza sentir squillare il telefono.” (Jacob Morton Braude)
La vasca da bagno rappresenta il sanitario per eccellenza, un luogo dedicato non solo alla pulizia quotidiana ma al relax e alla cura della persona. In opposizione alla doccia, forse più in accordo con i ritmi accelerati della vita moderna, la vasca da bagno è un elemento dominante dell’ambiente, dal punto di vista funzionale, dimensionale ed estetico. Scegliere la giusta vasca per il tuo bagno non è difficile: su Archiproducts puoi trovare la tua preferita tra moltissimi modelli, dal design classico al contemporaneo!

Prima di tutto, misura lo spazio a tua disposizione, disponendo i sanitari tenendo conto degli spazi d’uso necessari. La vasca da bagno è il sanitario che occupa lo spazio maggiore all’interno dell’ambiente, quindi attenzione a dimensionare accuratamente gli spazi! Una vasca di dimensioni standard è lunga 170 cm, larga 70-80 cm e alta 55-65 cm. Uno spazio d’uso frontale di 70 cm, in direzione della testiera della vasca, è fondamentale per garantirne un uso comodo. La forma e la disposizione del pezzo all’interno dell’ambiente sarà studiata in modo da consentire un uso corretto a tutti i sanitari. E’ possibile, ad esempio, posizionare un mobile lavabo accanto ad una vasca rettangolare, lungo il lato corto, poichè l’accesso alla vasca avviene frontalmente e non lateralmente. Tuttavia, per permettere una pulizia adeguata dei sanitari, è bene lasciare almeno 10 cm di spazio tra la vasca ed il lavabo ed almeno 15 tra vasca e wc o bidet.

La dimensione e la forma dell’ambiente determineranno la scelta della forma della vasca. In bagni piccoli, ad esempio è auspicabile inserire una vasca da bagno rettangolare, di dimensioni compatte, da collocare a parete o ad incasso. Questa tipologia di vasca è ottimale perchè può essere collocata lungo una parete a seconda dello spazio a disposizione, ma soprattutto perché consente di sfruttare l’eventuale spazio sottofinestra. Sul mercato sono disponibili modelli compatti che riducono la lunghezza standard sino a 105 cm, compensandola con una maggiore profondità per mantenere una capienza adeguata. In questi casi, il fondo vasca è sagomato a gradino per creare una seduta comoda e sicura. Se il tuo bagno è di dimensioni medie, puoi scegliere una scenografica vasca da bagno angolare. Capienti e spesso dotate di getti idromassaggio, le vasche angolari hanno dimensioni a partire da 120x120 cm fino a 165x165 cm. I modelli più grandi consentono l’uso contemporaneo da parte di due persone. I modelli più piccoli sono perfetti anche per i bagni di piccole dimensioni, a condizione che abbiano una pianta quadrata e due pareti libere a disposizione. Per bagni grandi, invece, hai la massima libertà espressiva. Perché non puntare su una vasca da bagno rotonda? Freestanding per un effetto minipiscina, o ad incasso per un’atmosfera da spa, la vasca da bagno rotonda è certamente il must del momento, soprattutto in versione idromassaggio. Grazie all’uso di materiali moderni e alla semplificazione delle tecniche di installazione, oggi esistono sul mercato modelli per tutte le tasche. Scenografiche e trendy sono le vasche da bagno centro stanza (o freestanding), che richiamano le tinozze da bagno di una volta, immortalate in dipinti famosi come, ad esempio, “La morte di Marat” di Jacques-Louis David. Dalle linee retro o dalle forme moderne, la vasca centro stanza domina la scena, conferendo al bagno un fascino ed una classe impareggiabili. Data la loro libertà di installazione, le vasche freestanding sono disponibili in tutte le forme, dalla classica rettangolare alla rotonda, dall’asimettrica all’elegante versione ovale. Ricorda però, che per prevedere una vasca centro stanza, occorre predisporre a pavimento sia lo scarico che la rete di adduzione dell'acqua e corredare il sanitario con rubinetteria da terra, di conseguenza questo tipo di installazione richiede costi iniziali maggiori. Molto chic le linee classicheggianti delle vasche da bagno su piedi, modelli freestanding sollevate dal pavimento grazie a piedini più o meno decorati. E’ il modello per eccellenza tra le vasche da bagno classiche, soprattutto nella versione con lo schienale rialzato su un solo lato. Completala con rubinetteria da terra con manopole a stella per un tocco neoclassico. Se invece prediligi ambienti moderni, mantieni linee pulite e punta sugli accessori: un grande soffione a soffitto, una parete per vasca in vetro antigoccia, e led integrati trasformeranno il momento del bagno in un’esperienza da spa. E per un relax totale, scegli una vasca idromassaggio multi-sensoriale, con dispositivi per aromaterapia e cromoterapia, radio e diffusori acustici integrati. Scegline una dotata di touch screen per la regolazione di flusso e temperatura dell’acqua, per ottimizzare i consumi idrici.

Occhio all’ergonomia! La vasca da bagno deve consentire di poggiare la testa da un lato ed i piedi dal lato opposto, mantenendo il corpo in equilibrio stabile. Nella posizione ideale, le gambe sono distese ma non in completo allungamento, quindi la lunghezza della vasca è rapportata all’altezza di chi ne deve fare uso: in una vasca troppo lunga è maggiore il rischio di scivolare e di galleggiare a causa della poca stabilità. Chiaramente, in una famiglia le corporature potranno essere differenti: scegliete una vasca di dimensioni standard con sagomatura del fondo per consentire a tutti i componenti della famiglia un uso confortevole del sanitario. Per le persone con difficoltà motoria, è necessario scegliere modelli con porta e corredare la vasca di dispositivi antiscivolo e barre di sostegno, collocate ad altezza adeguata.

Che materiali scegliere? Le vasche da bagno in acrilico sono le più diffuse, grazie al costo contenuto, la semplicità del processo produttivo e l’igienicità. Facilmente lavorabile grazie al colaggio in stampi, l’acrilico sanitario si adatta a quasiasi geometria, è resistente ai raggi UV, ai detergenti e alle sollecitazioni meccaniche e può essere comodamente levigato e lucidato in caso di graffi ed abrasioni. Una vasca in acrilico finita pesa normalmente tra i 25 e i 35 kg. Il peso esiguo è un vantaggio nell’installazione, che dev’essere però eseguita da personale esperto, in quanto vanno evitate flessioni sulle pareti o sul fondo della vasca. Per ovviare all’eccessiva flessibilità della vasca, l’acrilico viene spesso rinforzato con fibre di vetro. In alternativa all’acrilico, è la vasca in vetroresina smaltata: leggera e robusta, va installata accuratamente per evitare flessioni, penetrazione di muffa, e macchie. L’acciaio smaltato è un ottimo materiale per la realizzazione delle vasche da bagno, grazie alla sua notevole capacità termica. L’acciaio, di spessore ridotto (3,5-4 mm) viene ricoperto da uno strato di smalto vetroso che conferisce le caratteristiche di resistenza agli acidi, agli urti e alle sollecitazioni. La qualità e lo spessore dello strato di smalto sono fondamentali per la durabilità delle vasche in vetroresina ed acciaio smaltato. La pietra acrilica è protagonista assoluta nell’industria dei sanitari di ultima generazione. Creata da polveri di pietra (principalmente quarzo) e resine acriliche, la pietra acrilica abbina notevoli capacità di resistenza ad un’estetica rigorosa e pulita. Le vasche da bagno in Corian®, ad esempio, sono resistenti ed igieniche, grazie alla loro superficie liscia e non porosa. Le vasche da bagno in Pietraluce®, un composto di allumina idrata, biossido di titanio e resine poliestere, hanno una finitura brillante, e sono antigraffio, impermeabili ed anticalcare. Infine, le vasche da bagno in Cristalplant®, solid surface costituita da cariche minerali naturali derivate dalla bauxite e polimeri poliesteri ed acrilici in bassa percentuale, sono resistenti e piacevoli al tatto, grazie alla finitura vellutata simile alla pietra naturale. Il Cristalplant® è un materiale ignifugo (classe 1), ha un'ottima resistenza UV, è compatto e non poroso, igienico, resistente e riciclabile al 100%.
La vasca giusta esiste, a misura del tuo corpo, del tuo bagno e del tuo budget. Cercala su Archiproducts! ... Altro ... meno
Filtra
Ordina per:
Ordina per:

Filtra

Designer

Ordina per:

Fai una richiesta
alle aziende selezionate

Stefano Manco

manco@edilportale.com

Mostra tutto

Richiedi
Seleziona aziende
I tuoi dati

Stefano Manco

manco@edilportale.com

Mostra tutto

Attenzione: i campi evidenziati non sono validi!