100 euro di sconto per tutti gli acquisti superiori a 400 euro con il codice SAVE100 200 euro di sconto per tutti gli acquisti superiori a 800 euro con il codice SAVE200 400 euro di sconto per tutti gli acquisti superiori a 1.600 euro con il codice SAVE400 100 euro di sconto per tutti gli acquisti superiori a 400 euro con il codice SAVE100

112 Vasche idromassaggio

Una vasca idromassaggio è il luogo ideale per rigenerarsi dallo stress quotidiano ed allontanare le tensioni che mettono a repentaglio il nostro benessere psicofisico. Acquistare una vasca idromassaggio per la propria abitazione oggi non è più proibitivo: il mercato offre infatti soluzioni per tutte le necessità, di spazio e di budget. Che sia destinato alla tua spa o alla tua casa, scegliere la vasca idromassaggio giusta richiede qualche suggerimento tecnico. Archiproducts ti guida nella scelta del prodotto di migliore qualità adatto alle tue esigenze.
L’idromassaggio è una vasca da bagno dotata di ugelli per potersi concedere un massaggio a tutto il corpo. Grazie alla sua azione idroterapica, la vasca idromassaggio riesce a rilassare tutti i muscoli, allontanando stress e tensioni. Come funziona l’idromassaggio? L’idromassaggio lavora secondo il principio fisico dell'effetto Venturi. Attraverso una pompa, l'acqua dalla vasca viene aspirata e rimessa in circolazione attraverso le tubazioni, per essere rimandata in vasca tramite delle bocchette di erogazione. All’interno delle bocchette, regolabili manualmente o automaticamente, avviene la miscelazione di aria e acqua che dà origine al getto massaggiante. Le microbollicine d’aria, prodotte dal violento flusso d’acqua, comprimono i vari tessuti producendo un micromassaggio che agisce sulla circolazione e sulla muscolatura. La vasca idromassaggio agisce combinando in modo ottimale la temperatura, pressione e movimentazione dell’acqua. La temperatura ideale per un bagno rilassante è i 32-37° C, mentre la pressione va moderata per evitare la rottura dei capillari superficiali. L'acqua calda (con temperature pari a 37/38° C) è decontratturante e favorisce la circolazione, mentre quella più fredda ha un effetto tonico-stimolante e può aumentare la pressione sanguigna. È sconsigliabile, quindi, fare un idromassaggio troppo caldo o immergersi per troppo tempo se si soffre di pressione bassa o disturbi cardiocircolatori. E' consigliabile utilizzare la vasca idromassaggio qualche volta alla settimana e per un massimo di 20 minuti. Dopo l’immersione nella vasca idromassaggio è opportuno distendersi per 10 minuti, avvolti in un accappatoio, in modo da riportare la pressione alla normalità.

Che benefici apporta l’uso di una vasca idromassaggio? A seguito dell’azione di compressione, i capillari si dilatano e aumenta la velocità della circolazione periferica. Mentre i tessuti sono sollecitati a un riequilibrio del loro metabolismo, i i muscoli si tonificano e i vasi sanguigni si rafforzano. Gli arti inferiori diventano più leggeri grazie al drenaggio dei liquidi e la pelle diventa più elastica e si rassoda, migliorando gli inestetismi della cellulite. Dal punto di vista terapeutico, la vasca idromassaggio aiuta a recuperare dai postumi di traumi di lieve entità come distorsioni, contusioni, contratture muscolari. L'idromassaggio, inoltre, induce una generale sensazione di benessere e di sollievo da stress e di fatica ed è quindi molto utile per il recupero delle energie psicofisiche. Il calore, dilatando i pori, facilita l’assorbimento di sostanze benefiche per la pelle, come estratti vegetali o sali. Non ultimo, l’idromassaggio apporta benefici anche alla mente, perché contribuisce al rilascio di endorfine, che innalzano il livello di appagamento e la sensazione di benessere.

Una vasca idromassaggio va scelta sulla base delle funzioni ma anche degli optional che offre. In una vasca idromassaggio si possono avere massaggi ad aria o acqua, la cui combinazione dà luogo a massaggi rilassanti, rinforzanti, stimolanti, terapeutici. Nel massaggio ad aria, il flusso parte dal fondo della vasca per un effetto rilassante e terapeutico, mentre nel massaggio ad acqua il flusso parte dalle bocchette laterali. In alcuni modelli, vi sono delle bocchette collocate dietro la schiena, per il massaggio lombare, o in corrispondenza dei piedi, per il massaggio plantare. Le bocchette sono orientabili per decidere la direzione dei getti e regolabili per velocità. I modelli di vasche idromassaggio tecnologicamente più avanzati sono dotati di rubinetti a scomparsa e comandi touch screen, integrati nel bordo vasca, per un design dalle linee pulite. Molto utile per il comfort è l’inserimento di un poggiatesta per vasca, che consente di assumere la posizione distesa senza scivolare a fondo vasca. Infine, per arricchire l’idromassaggio con un’esperienza multisensoriale è possibile incorporare nella vasca idromassaggio alcuni optional come un sistema per l’aromaterapia, delle lampade per la cromoterapia, un impianto stereo bluetooth per ascoltare la tua musica preferita durante il bagno.

Come scegliere la vasca adatta al tuo bagno? La dimensione e la forma dell’ambiente saranno determinanti per individuare la forma della vasca idromassaggio. In bagni piccoli, ad esempio è auspicabile inserire una vasche idromassaggio rettangolare, di dimensioni compatte, da collocare lungo una parete a seconda dello spazio a disposizione. Sul mercato sono disponibili modelli compatti di dimensioni 140x80 cm, con profondità maggiore per consentire anche alle persone più alte spazio sufficiente di immergersi completamente. Per un bagno di dimensioni medie, puoi optare per una vasca idromassaggio angolare, adatti ad ambienti con pianta quadrata e due pareti ortogonali libere. Le vasche angolari hanno dimensioni a partire da 120x120 cm fino a 165x165 cm ed i modelli più grandi consentono l’uso contemporaneo da parte di due persone. Per ambienti bagno di grandi dimensioni, è possibile scegliere liberamente qualsiasi forma, dalle moderne vasche idromassaggio rotonde, in versione freestanding per un effetto minipiscina, o ad incasso per un’atmosfera da spa, alle confortevoli vasche idromassaggio ovali, stondate per avvolgere il corpo in modo ergonomico. Il must del momento è certamente la vasca idromassaggio centro stanza, che domina la scena rendendo il bagno un luogo di fascino. Data la loro libertà di installazione, le vasche idromassaggio centro stanza sono disponibili in tutte le forme, ma per la loro installazione occorre predisporre a pavimento sia lo scarico che la rete di adduzione dell'acqua e corredare il sanitario con rubinetteria da terra. Di conseguenza questo tipo di installazione richiede costi iniziali maggiori.

Come orientarsi per i materiali? Le vasche idromassaggio in acrilico sono le più diffuse, grazie al costo contenuto, la semplicità del processo produttivo e l’igienicità. L’acrilico sanitario si adatta a quasiasi geometria, è resistente ai raggi UV, ai detergenti e alle sollecitazioni meccaniche e può essere comodamente levigato e lucidato in caso di graffi ed abrasioni. Una vasca in acrilico finita pesa normalmente tra i 25 e i 35 kg e va installata accuratamente per evitare flessioni eccessive sulle pareti o sul fondo. Per ovviare all’eccessiva flessibilità della vasca, l’acrilico viene spesso rinforzato con fibre di vetro. In alternativa all’acrilico sanitario, vi sono le le vasche idromassaggio in Corian®, resistenti ed igieniche, grazie alla loro superficie liscia e non porosa, ma certamente più costose. Per le versioni freestanding, sarà importante anche scegliere accuratamente il rivestimento esterno della vasca: che sia in laminato, legno o pietra acrilica, il rivestimento della vasca dovrà essere in armonia con l’ambiente e rifinirlo in modo deciso, ma discreto.
Cerca su Archiproducts la vasca idromassaggio ideale! ... Altro ... meno
Filtra
Ordina per:
Ordina per:

Filtra

Ordina per: