FINO AL 22 OTTOBRE, SE SPENDI ALMENO 400€ RICEVI SUBITO 100 EURO DI SCONTO - CODICE:100DESIGN

643 Wc

"Andrei all'inaugurazione di qualsiasi cosa, anche di una toilette." (Andy Warhol)
Insieme al lavabo, il wc è l’elemento irrinunciabile nell’allestimento di un bagno. Proprio perché essenziale, il wc è spesso scelto solo in funzione della sua estetica. Tuttavia, il mercato offre oggi la possibilità di scegliere wc che rispondano ad esigenze pratiche, di comodità e di spazio, oltre che estetiche. Come scegliere il wc giusto?
Ergonomia prima di tutto. Un wc standard misura 40-45x55-65 cm, con altezza variabile da 37 a 40 cm. Nel caso di bagno di piccole dimensioni, è possibile scegliere wc compatti profondi meno di 45-50 cm e larghi 35-38 cm. L’altezza del WC va considerata attentamente prima dell’acquisto. Per un utilizzo confortevole, l’altezza del wc deve garantire che i piedi siano comodamente poggiati sul pavimento e che le gambe siano rilassate. Scegli un water più basso, quindi, che sia più adattabile alle diverse altezze di ogni membro della famiglia.

Installare il wc in maniera funzionale

Lo spazio d’uso per il water deve essere almeno di 75 cm frontali, con un distacco minimo da pareti o altri sanitari di almeno 15 cm per lato. Per comodità, il wc va installato sempre in prossimità del bidet, ove presente. L’installazione di wc e bidet affiancati sulla stessa parete è preferibile sia perché consente di sfruttare un’unica traccia per le tubazioni di scarico, sia per la comodità dell’utilizzo dei due pezzi. Se affiancati, wc e bidet in linea occupano circa 130-140 cm, in modo da ottenere spazi minimi funzionali di 22-25 cm tra un pezzo e l’altro, necessari per lo spazio delle gambe. Nel caso l’installazione sulla stessa parete non sia possibile per motivi dimensionali, il wc va posizionato frontalmente al bidet, mantenendo uno spazio d’uso frontale di 75 cm tra un sanitario e l’altro.

Il tipo di water adatto ai tuoi spazi

Tradizionalmente, il water viene fissato al pavimento. Solido e robusto, il wc a pavimento è però più ingombrante ed ostacola la pulizia. In alternativa, è possibile scegliere un wc sospeso, fissato alla parete. Il wc sospeso è consigliato per gli spazi piccoli perché occupa meno posto ed allarga visivamente l’ambiente. Inoltre, facilita la pulizia ma è necessario che sia montato correttamente per evitare che si muova nell’utilizzo con il passare del tempo. Una componente essenziale per il wc è la cassetta di risciacquo, che può essere essere esterna o ad incasso. Nel caso dei wc con cassetta esterna, la collocazione della cassetta darà vita ad una diversa configurazione del wc. La cassetta può essere collocata “a zaino” dietro allo schienale, oppure più in alto, in media o alta posizione. Nel caso di cassetta esterna, le tubazioni sono a vista. Nei wc dal gusto retro, le cassette sono spesso dotate di catenella anziché di pulsante. Le cassette esterne sono comode perché facilmente ispezionabili e sostituibili in caso di guasti, ma hanno lo svantaggio di essere poco attraenti dal punto di vista estetico. I wc monoblocco, invece, hanno la cassetta di scarico in ceramica appoggiata sul wc e rappresentano un’ottima soluzione nel caso di sostituzione di sanitari, perché la loro installazione non richiede lavori di muratura. Il meccanismo di scarico è infatti inserito direttamente nella cassetta. Di contro, i wc monoblocco occupano maggiore spazio in profondità, quindi non sono ideale nei bagni di piccole dimensioni. Un’evoluzione del monoblocco è certamente il modulo sanitario per wc, che consente un veloce rinnovo del bagno, con forme eleganti e superfici di design che si integrano perfettamente in ogni stanza da bagno. La cassetta di risciacquo incassata è la soluzione più utilizzata negli ultimi anni. In questo caso, l’unico elemento visibile sarà la placca di comando. I wc a brida aperta sono l’ultima novità nel panorama dei sanitari. La brida è il bordo del wc, ossia l’incavo da cui defluisce l’acqua per il risciacquo e per la sua conformazione è un punto molto difficile da pulire ed igienizzare. I wc senza brida (o a brida aperta), invece, assicurano facilità di pulizia e manutenzione e nessuno sporco residuo grazie al risciacquo integrale dell'interno del vaso. Inoltre, il design di questi vasi consente di ottimizzare i consumi di acqua, permettendo il risciacquo completo del vaso con soli 3 o 4,5 litri di acqua. ... Altro ... meno
Filtra
Ordina per:
Ordina per:

Filtra

Ordina per: