Billiani

Manzano / Italia

Contatta l'azienda
Sito Web
Condividi
Condividi con...
Billiani nasce nel 1911 a Manzano nel Friuli Venezia Giulia. Un piccolo laboratorio in una zona strategica, sul confine austro-ungarico, fondato da Luigi Billiani (classe 1888) che contribuisce a porre le basi di ciò che nel secondo dopoguerra diventerà il distretto produttivo della sedia friulana. Negli anni del boom economico italiano, la Fratelli Billiani cresce e si struttura grazie alla visione imprenditoriale dei figli Ottone, Orlando, Lino e Bruno Billiani. Nel 1986 Luigi Billiani, la terza generazione di imprenditori, consolida la credibilità sui mercati internazionali e, forte della flessibilità e del saper fare del distretto, si distingue nel panorama del contract internazionale. Nel 1997, grazie anche al contributo della managing director Veronik Romanutti, Billiani inizia a produrre a proprio marchio. E cominciano le collaborazioni con i designer. Tra questi Marco Ferreri che ha spinto in avanti la tecnologia del legno, ed Emilio Nanni, che ha creato i prodotti di riferimento degli ultimi dieci anni. Con il maestro Werther Toffoloni l'azienda ha riletto modelli della tradizione friulana della sedia. Ma si è confrontata anche con nomi più internazionali, quali Harri Koskinen e Michael Geldmacher che hanno lavorato sull'espressività del legno.

Rinnovamento e tradizione

Nella volontà di un continuo rinnovamento, pur nel rispetto delle tradizioni e dell'identità famigliare, da Febbraio 2019 Billiani affida la direzione artistica a Cristina Celestino, architetto e designer friulano con studio a Milano. In un più ampio processo di rebranding aziendale, Celestino ha appena ridisegnato il logo Billiani. Il suo ruolo si estenderà dalla progettazione e sviluppo dei prodotti alla ricerca di una modalità diversa di presentazione del brand. Per raccontare un nuovo capitolo imprenditoriale con un'immagine più forte e definita ed affermarsi anche nel settore residenziale. ... Altro ... meno

Soluzioni

Collezioni

Cataloghi

Salva in:
Salva in: