DCW éditions

Paris / Francia

Contatta l'azienda
Sito Web
Condividi
Condividi con...
DCW éditions's Logo
DCW éditions
Contatta l'azienda
Sito Web
Condividi
DCW Édition è un marchio francese di illuminazione, nato nel 2008 grazie al supporto e alla creatività dei due fondatori Philippe Cazer e Fred Winkler. Entrambi hanno saputo cogliere l'essenza di vecchi classici e li hanno poi trasformati in oggetti dal design moderno. L'azienda intuì l'originalità del lavoro di famosi inventori che in passato realizzarono numerosi progetti e proprio grazie all'utilizzo di questi precedenti piani di lavoro è stato poi possibile realizzare e produrre nuove creazioni sempre migliori.
Negli anni il marchio DCW Édition è diventato sempre più famoso ottenendo numerosi riconoscimenti che gli hanno permesso di realizzare ulteriori progetti. Il 2014 è l'anno del lancio delle prime lampade Gras Outdoor in formato XL; invece il 2015 vede l'importante partecipazione ad Euroluce, il Salone Internazionale dell’Illuminazione, manifestazione biennale che vede numerosi espositori presentare i loro lavori o i propri progetti relativi alle soluzioni più innovative e all’avanguardia nel campo dell'illuminazione per esterni, interni, industriali, eventi e spettacoli, un settore che ormai non è solo decorativo ma sempre più attento all'eco-sostenibilità e al risparmio energetico.

La lampada Gras e le altre icone DCW Édition

La DCW Édition rilanciò sul mercato numerosi prodotti, tra i primi vi sono le lampade degli anni ’20 della collezione Lampe Gras, lampade disegnate da Bernard Albin Gras il quale elaborò vari progetti che comprendevano la creazione di impianti di illuminazione tali da poter essere utilizzati negli ambienti industriali o negli ambienti lavorativi come ad esempio gli uffici. La lampada Gras, poi chiamata così proprio dal cognome del suo inventore, fu davvero un'idea sorprendente che permise al suo creatore di diventare uno dei designer più innovativi del ventesimo secolo; lo stile delle lampade si contraddistingue per il suo design lineare, ergonomico e resistente senza il supporto di viti né giunti.
La sua grande funzionalità, unita all'estetica raffinata e ricca di dettagli, seppe sorprendere numerosi esperti del settore, colpiti da quegli elementi particolari che precorsero i tempi, rendendo questa lampada davvero rivoluzionaria: la lampada Gras fu infatti la prima lampada con braccio articolato. Anche Le Corbusier fu affascinato da questo nuovo stile moderno e da queste nuove funzionalità davvero semplici e intuitive tanto da diventare uno dei sostenitori più entusiasti dell'inventore e delle sue idee.
Il brevetto di Bernard Albin Gras venne successivamente acquistato dalla società e perfezionato da Philippe Cazer e Frédéric Winkler che ne iniziarono la produzione avviandone a poco a poco una vera e propria attività che con il passare del tempo è cresciuta e si è evoluta sempre di più.

Da allora per questo brand hanno progettato altri famosi designer e architetti, lanciando sul mercato numerose idee che hanno trovato ampio riconoscimento tra il pubblico come ad esempio la sedia Surpil di Julien-Henri Porché, il quale volle realizzare una sedia in metallo adatta ad ambienti contract come bar, ristoranti, terrazze o aree pubbliche, ponendo quindi attenzione a tutte le esigenze utili all’utilizzo anche in contesti esterni, e quindi spesso soggetti ad agenti atmosferici. Un'altra esigenza importante a cui prestò attenzione fu quella dello spazio e rese così le sedie impilabili e completamente sovrapponibili per facilitarne la sistemazione in ogni luogo; oggi le sedie sono disponibili e acquistabili in sempre più diverse configurazioni e modelli.

L'azienda DCW Éditions ha poi continuato a produrre altri elementi di arredo innovativi e originali, ad esempio del 2013 è la lampada Mantis di Bernard Schottlander creata originariamente in Inghilterra nel lontano 1951; tutta la serie delle lampade Mantis si distingue per il suo stile unico caratterizzato dalla particolare unione di forme versatili con linee rigide che insieme donano equilibrio all'intero design senza rinunciare alla giusta sensazione di movimento. La struttura metallica di cui è dotata la lampada può essere ruotata completamente fino a 360 gradi inclinandola e fissandola su quattro diverse posizioni.
DCW Éditions ha collaborato inoltre anche con Bertrand Balas, designer e architetto francese che nella seconda metà del Novecento ha creato una collezione di lampade che prese il nome di Here Comes the Sun: sono lampade a sospensione davvero originali soprattutto quando, una volta accese, prendono forma nell'oscurità e creano effetti di luce insoliti e particolari rendendo l'atmosfera davvero magica e rilassante.

Lampade e complementi dal design retrò

L'azienda DCW Éditions nel tempo si è specializzata non solo nel campo dell'illuminazione ma si è occupata anche di arredo. Nella produzione aziendale rientrano infatti lampade da terra, scaffali, sedie, poltrone, lampade da parete, lampade a sospensione, lampade da tavolo e decorazioni per la casa.
Le collezioni del marchio DCW Éditions hanno tratto il meglio dal passato grazie all'aiuto di numerosi collaboratori che unendo abilità tecnica, studi professionali e creatività hanno saputo sviluppare qualcosa di unico. La forte passione per i classici, unita all'esigenza di una profonda innovazione legata alle necessità moderne e contemporanee, ha permesso all'azienda di realizzare prodotti ben strutturati grazie a numerosi studi che hanno saputo coniugare forme armoniose ed eleganti dal punto di vista estetico insieme ad elementi ben studiati e funzionali per il loro utilizzo quotidiano. Il design di un oggetto racconta sempre una storia unica che non smette mai di stupire, una storia che tra passato e presente narra di un lungo percorso fatto di sperimentazione e ricerca teso sempre a migliorarsi e a perfezionarsi. I progetti, le numerose idee e le collaborazioni tra diversi artisti hanno dato vita a qualcosa di speciale, qualcosa che oggi dura e persiste nel tempo alla ricerca continua di nuove vie di creazione e innovazione.

La Biny Table firmata Jacques Biny è un'altra lampada da tavolo ideata per DCW Éditions, dotata di specifiche alette che danno una particolare direzione alla luce, ha una forma molto particolare; della stessa collezione fa parte lo Spot Biny caratterizzato da un giunto sferico che ruota e si inclina.
Il marchio francese DCW Éditions riedita inoltre la collezione di lampade In the Tube realizzate dall'architetto Dominique Perrault e dalla designer Gaëlle Lauriot Prévost: lampade dallo stile neo retrò, unione di mondi diversi che insieme hanno saputo trovare il giusto equilibrio e la perfetta armonia tra forme sviluppate in diverse lunghezze, vincolate ma libere al tempo stesso, lampade che ricordano molto lo stile industriale tra vintage e contemporaneo: create con un mix di vetro e acciaio inox sono composte da un tubo di vetro trasparente particolarmente robusto e chiuso alle due estremità mediante tappi di alluminio sigillati con del silicone. In The Tube è capace di creare una luce soffusa e un'atmosfera intensa e piacevole, può essere facilmente orientata grazie ad un riflettore, e può essere utilizzata sia a sospensione che a parete o a soffitto. ... Altro ... meno

Soluzioni

Collezioni

Cataloghi

Notizie

Salva in:
Salva in: