Enzo Mari

Architetto

Novara / Italia

Enzo Mari è una delle figure più emblematiche del design italiano. Nato a Cerano, in provincia di Novara, nel 1932, si iscrive nel 1952 all’Accademia di Belle Arti di Brera, a Milano. La sua lunga carriera inizia con la partecipazione ai movimenti di avanguardia legati al design, tra i quali il gruppo Arte Cinetica, dove ha modo di conoscere Bruno Munari, e il gruppo Nuova Tendenza, del quale diventerà coordinatore nel 1963 e per il quale organizzerà l’esposizione alla Biennale di Zagabria nel 1965. La sua opera è caratterizzata da un approccio artistico e filosofico, oltre che innovativo e anticonformista, ed è incentrata sugli aspetti didattici e sociali del design. Questo lo porterà a sviluppare un’intensa attività trasversale alla progettazione, nel campo della didattica e della ricerca estetica, e a pubblicare testi grazie ai quali è oggi considerato uno dei maggiori teorici del design a livello mondiale.

In oltre 60 anni di attività, Mari ha collaborato con diverse aziende, tra le quali Danese, Ceramiche Gabbianelli, Zanotta, Alessi, Magis, Robots, Zani&Zani. Nel 1971 partecipa alla mostra “Italy: the New Domestic Landscape” al MoMa di New York, che accrescerà la fama del Made in Italy nel mondo, con il vaso Pago-Pago di Danese. Ogni progetto nasce dopo una attenta fase di studio e la realizzazione di bozzetti e prototipi, e si distingue per il design pulito e curato nei minimi dettagli. Tra le realizzazioni più significative e innovative, il centrotavola Putrella del 1958, le serigrafie La serie della natura del 1961, il calendario perpetuo Formosa del 1963, realizzati per Danese, Il gioco delle favole del 1965 per Corraini Edizioni, la collezione di piastrelle Traccia del 1978 per Ceramiche Gabbianelli, la sedia Mariolina del 2002 per Magis.

Nel corso della sua carriera Mari riceve 5 volte il premio Compasso d’Oro ADI, associazione della quale fu anche presidente dal 1976 al 1979. Oltre che per i progetti di design, come la sedia Delfina per Driade del 1979, la sedia Tonietta per Zanotta del 1987 e il tavolo Legato del 2001, Mari riceve il premio per la sua opera di ricerca nel 1967 e per la carriera nel 2011. Molte delle sue opere sono esposte in importanti musei nazionali e internazionali del design, tra i quali la Triennale di Milano, la Galleria Nazionale d’Arte Moderna a Roma, il MoMa di New York, lo Stedelijk Museum di Amsterdam e il Moderna Museet di Stoccolma. Muore a Milano il 19 ottobre 2020. ... Altro ... meno

Prodotti by Enzo Mari

Filtra/Ordina

Salva in:
Risultati della ricerca visiva