Nendo

Oki Sato

Tokyo / Giappone

Sito Web
Oki Sato, alias Nendo, nasce a Toronto, in Canada, nel 1977. A Tokyo, dopo la laurea in Architettura conseguita nel 2002 presso la Waseda University, fonda lo studio Nendo, termine giapponese che significa “creta” e che esprime la vocazione plastica e scultorea, l’idea di duttilità e ludicità, con cui Nendo affronta le scale del progetto, dall’architettura d’interni al mondo dell’arredo, dagli allestimenti alla grafica. Lo studio Nendo, formato da un team di quaranta giovani designer e architetti impegnati nello sviluppo di oltre duecento progetti l’anno, si distingue per la grande libertà progettuale e per la capacità di dar vita a oggetti e arredi semplici, pratici e sorprendenti. Nel 2005 apre una sede a Milano e nel 2012 ne inaugura una a Singapore.

Numerose sono le collaborazioni instaurate da Nendo con i più importanti marchi del design internazionale come Bisazza, Moroso, Glas Italia, Georg Jensen, La Manufacture, Stellar Works, Desalto, Fritz Hansen, WonderGlass, Lasvit, Atelier Swarovski, Kartell, Nodus, Alias. Pluriennale è il sodalizio con Cappellini, celebrato nel 2015 con una mostra a Parigi, una collaborazione che ha portato alla produzione degli sgabelli Ribbon, del tappeto Lucky, del letto Peg, delle librerie bifacciali Drop, del tavolo Bambi, degli appendiabiti Koeda e Tuta. Proficua è anche la collaborazione con De Padova che porta alla realizzazione dei tavolini ISHI, Chab, Tetris e SAIL. Per Minotti ha disegnato le collezioni TORII, WEDGE e TAPE formate da divani, sgabelli, poltrone e tavoli; con Alias realizza la linea di arredi OKOME composta da poltrone, tavolini, pouf, dormeuse e cuscini. Collabora nel settore del light design con Flos, Louis Poulsen, Axor e Oluce. Per Baccarat ha ridisegnato e reinterpretato la collezione di calici in cristallo Harcourt.

Nendo ha firmato i progetti dei punti vendita di Camper, Issey Miyake, la Rinascente Milano, Starbucks. Per Tod's nel 2015 ha disegnato i nuovi arredi dello store sulla Omotesando di Tokyo dopo aver collaborato con il noto marchio nel 2014 per la realizzazione della scarpa Envelope. Per Louis Vuitton nel 2013 ha creato Surface, una lampada, prima della collezione di arredo del marchio francese, portatile e alimentata a batteria. Nel 2020 realizza lo showroom a Milano dell’azienda Marsotto edizioni, nel quartiere Brera, caratterizzata da una facciata in marmo che si piega per dare spazio a una panchina a servizio della collettività. Nel 2006 viene designato dalla rivista Newsweek come uno dei “The 100 Most Respected Japanese“ e nel 2012 viene nominato "Designer of the Year" dalle riviste Wallpaper e Elle Decor e nel 2015 da Maison & Objet. Nel 2019 è Designer of the Year per la rivista AW Architektur & Wohnen. Ha vinto numerosi premi e riconoscimenti, fra cui: Good Design Award, German Design Award, Elle Deco International Design Award. Progetti di Nendo sono esposti nel Museum of Modern Art di New York, così come nel Musee des Arts Decoratifs e nel Centre Pompidou di Parigi. ... Altro ... meno

Prodotti by Nendo

Filtra/Ordina

Filtra per

Prezzo

$
$
Salva in:
Seguici sui social