Tom Dixon

Designer

Londra / Regno Unito

Sito Web
Tom Dixon nasce nel 1958 a Sfax (Tunisia), da madre franco-lettone e padre inglese. La famiglia si trasferisce presto nel Regno Unito, dove Tom completa gli studi superiori e quindi si iscrive al Chelsea College of Art and Design, senza però concludere gli studi. Dixon esordisce all'inizio degli anni Ottanta realizzando arredi e complementi con pezzi di acciaio recuperati e saldati. Presto inizia a collaborare con l'azienda Cappellini per la quale disegna, nel 1986, l’iconica sedia S-Chair, la cui realizzazione coniuga artigianato e produzione industriale. La struttura in metallo verniciato, infatti, ha un rivestimento in paglia di palude interamente intrecciata a mano. Nello stesso periodo Tom Dixon apre “Space”, un laboratorio per artisti e designer, pensato per essere un luogo di collaborazione e contaminazione creativa.

Nel 1996 nasce Eurolounge, azienda fondata dal designer per la produzione di Jack, oggetto multifunzionale progettato due anni prima, uno dei primi esperimenti di Dixon con il polietilene a stampaggio rotazionale ad aria. “Jack – The Sitting, Lighting, Stacking Thing” è un complemento d'arredo che ha la funzione di sgabello, lampada e oggetto impilabile. A partire dal 1998, per 10 anni, Tom Dixon è chiamato a lavorare per Habitat, prima come designer e poi come direttore creativo. Nel 2002 fonda l'azienda omonima, per produrre arredi in grado di ripensare la relazione tra designer e industria. In meno di 20 anni sono stati realizzati oltre 600 prodotti, che spaziano dall’arredo all’illuminazione, fino alle decorazioni per la tavola, tutti accomunati da una qualità scultorea che contraddistingue da sempre il lavoro di Dixon.

Nel 2007 fonda il Design Research Studio, centro di ricerca che si dedica a immaginare l’architettura del futuro, ridisegnando spazi abitativi e strutture ricettive, complessi monumentali e coworking. Tra i progetti c'è quello per il ristorante della Royal Academy di Londra; il ristorante londinese di Jamie Oliver; la Shoreditch House; il redesign dell'iconica Sea Containers House sul Tamigi; la Drugstore Brasserie sugli Champs-Elysees, a Parigi; la progettazione del The Manzoni a Milano, il primo Tom Dixon Hub europeo che funge da ristorante, negozio e ufficio tutto in uno. Molti progetti di Tom Dixon sono entrati a far parte delle collezioni permanenti di importanti musei internazionali, dal MoMA Museum of Modern Art di New York al Victoria and Albert Museum di Londra. ... Altro ... meno

Prodotti by Tom Dixon

Salva in:
Risultati della ricerca visiva