KLAFS

Schwäbisch Hall / Germania

Contatta
Sito Web
Condividi con...
Klafs è un marchio tedesco fondato nel 1928 e specializzato nella creazione di spazi dedicati al rilassamento del corpo e dello spirito: un’azienda familiare, diventata nel tempo leader mondiale nel settore dei prodotti Welness & Spa, con oltre 600 dipendenti, sedi in Germania, Austria, Svizzera e Polonia, e oltre 60 partner internazionali, che garantiscono una produzione secondo standard di massima qualità. Una tradizione, quella della sauna, che in Finlandia è nata e si è evoluta nei secoli: ancora oggi quasi ogni casa è dotata di uno spazio per i bagni di vapore. Nel resto d’Europa e del mondo molte strutture alberghiere sono dotate di Spa, ma meno frequente è l’installazione della sauna nelle abitazioni private, sebbene si stia diffondendo sempre più.
Klafs si rivolge, oltre al settore alberghiero, proprio ai privati, ai quali permette di scoprire una nuova dimensione del benessere, in casa propria, grazie a una serie di prodotti esteticamente belli, di altissima qualità tecnica, ma di dimensioni ridotte. Klafs produce infatti saune compatte, bagni turchi, attrezzature per sale relax e per l’attività fisica, piscine: si rivolge a privati e alberghi con la stessa attenzione al dettaglio e con una serie di soluzioni che risolvono problemi di spazio e di efficienza energetica, senza mai dimenticare l’estetica. Il design di ogni prodotto è progettato per un uso confortevole e pratico; è inoltre possibile personalizzare ciascuna soluzione in base alle proprie esigenze, così da adattarsi perfettamente ad ogni tipo di ambiente.

Le saune Klafs: materiali naturali e rispetto dell’ambiente

Ogni tipo di legno ha caratteristiche specifiche e Klafs è in grado di scegliere il migliore per la realizzazione dei prodotti che propone a catalogo. Il robusto legno senza nodi della cicuta canadese è perfetto per le saune e il SANARIUM®: anche se sottoposto a condizioni estreme, non si deforma ed è inoltre è in grado di irradiare il calore in modo molto uniforme. Per le sedute viene invece utilizzato un legno morbido e privo di schegge come quello di abachi o pioppo, a bassa conducibilità termica, mentre le viti sono assicurate contro corrosione e ruggine. Le finiture esterne sono molteplici, contemporanee o più tradizionali, talvolta disegnate da designer internazionali, come Matteo Thun, che per Klafs ha firmato e dato il nome ad un modello di Sauna e di Bagno Turco.
Klafs è attivamente impegnata sui fronti del risparmio energetico e dell’utilizzo di materie prime in modo responsabile, così da mantenere le emissioni di anidride carbonica al minimo. Il legno di alta qualità utilizzato nella costruzione delle saune viene prodotto in modo sostenibile: si tratta infatti di legno certificato e rispetta tutta una serie di standard ecologici, sociali ed economici. Tutta la produzione viene fatta con l’obiettivo di avere il minimo scarto di materiale e, in ogni caso, i rifiuti vengono riciclati e riutilizzati se possibile: i trucioli di legno vengono automaticamente fatti confluire all’interno di un forno, così da trasformare gli scarti in calore. In questo modo l’80% dell'energia necessaria per riscaldare gli edifici è generata dai rifiuti di legno, senza la necessità di attingere a ulteriori fonti di energia o generare costi di trasporto aggiuntivi.
I fornitori sono locali, così da aumentare la qualità e ridurre i costi di trasporto.
In particolare la collezione Green Sauna risponde alle esigenze dei clienti più attenti all’ambiente, che non vogliono rinunciare a un momento di relax davvero speciale, ma vogliono assicurarsi che non venga consumata troppa energia: si arriva fino al 40% di risparmio energetico, grazie a una serie di accorgimenti altamente tecnologici che ne ottimizzano l’uso. La Solar Sauna utilizza invece energia solare (quindi gratuita) per riscaldarsi, così da ridurre il consumo di quasi il 70% rispetto a una sauna all'aperto convenzionale.

La sauna finlandese: cenni storici

Le saune finlandesi più antiche risalgono a 10.000 anni fa ed erano semplici pozzi di terra, le cui pareti erano coperte con pelli di animale: oggi non esistono più in questa forma, ma il loro corrispettivo moderno è la sauna a tenda. La prima sauna a casetta, antenata di quelle che conosciamo oggi, arrivò qualche migliaio di anni dopo ed era formata da un pavimento in terra battuta, tre pareti sempre in terra, una porta di legno e un tetto realizzato con tronchi e erba. Una sorta di stufa nell'angolo scaldava l’ambiente e un tronco d’albero veniva posto in orizzontale, così da trasformarsi in panca. Circa 2000 anni fa iniziò a diffondersi la sauna a fumo, utilizzata fino agli anni Trenta del Novecento: viene scaldata a legna per molte ore, durante le quali si riempie di fumo. Una volta raggiunta la temperatura, si lascia defluire il fumo e si può entrare all’interno per godere del calore, in grado di durare per molte ore. Nel frattempo, a partire dal XVIII secolo, iniziarono a diffondersi le saune dotate di stufa con camino, prima in muratura e poi in lamiera, fino ad arrivare alle saune a gas e elettriche, a partire dal secondo dopoguerra. ... Altro ... meno

Soluzioni KLAFS

Collezioni KLAFS

Prodotti KLAFS

Cataloghi KLAFS

Salva in:
Seguici sui social