MAPEI

Milano / Italia

Contatta
Sito Web
Condividi con...
MAPEI's Logo
MAPEI
Contatta l'azienda
Sito Web
Condividi
Mapei S.p.a. è l'azienda leader mondiale nella produzione di adesivi e prodotti chimici edili per la posa di pavimenti e rivestimenti di ogni genere.
Fondata nel 1937 a Milano per iniziativa di Rodolfo Squinzi con la denominazione “Materiali ausiliari per l'edilizia e l'industria”, da qui l'attuale denominazione e acronimo Mapei, l’azienda inizia la sua brillante storia con la produzione di intonaci e materiali per rivestimenti edili. Mapei ha poi implementato negli anni la sua produzione nel campo degli adesivi e dei rivestimenti per proseguire con le malte speciali, fino a gli impermeabilizzanti e gli additivi per calcestruzzo.
La costante crescita aziendale negli anni ed il processo di internazionalizzazione sia commerciale sia produttivo, avviato nel 1978, ha portato Mapei a contare attualmente ben 70 aziende consociate e 64 stabilimenti produttivi operanti nei 5 continenti, in ben 31 nazioni diverse, ognuno dei quali è dotato di un laboratorio di controllo qualità.
Molti di questi stabilimenti fabbricano prodotti finiti, altri producono materie prime strategiche utili alla realizzazione di prodotti finiti come sabbie silicee selezionate, cementi alluminosi, polimeri di acetato di vinile e acrilici e prodotti a base di bitume.
Sempre dedita alla ricerca, Mapei è particolarmente attenta allo sviluppo di prodotti eco-sostenibili, che rispettino l'ambiente, seguendo i requisiti richiesti dal programma LEED. Inoltre, grazie alla forza indiscussa della sua capillare rete tecnico-commerciale, che permette una sempre maggior vicinanza alle esigenze di ciascun Paese, Mapei mette a disposizione un importante servizio di assistenza e consulenza sui cantieri, particolarmente apprezzato da tutti i professionisti del settore.

Mapei: una lunga storia, una grande famiglia

Un legame indissolubile quello tra la famiglia Squinzi e Mapei: un’idea imprenditoriale che ha dato vita a un grande Gruppo. Il nome significa “Materiali ausiliari per l’edilizia e l’industria”: Mapei nasce il 12 febbraio 1937 alla periferia di Milano. La sua è la storia di una piccolissima azienda, di una famiglia di imprenditori – gli Squinzi – che l’hanno portata a diventare una multinazionale leader al mondo negli adesivi per l’edilizia. Un successo con un vanto molto particolare: Mapei non ha mai chiuso un bilancio in rosso e non ha mai fatto ricorso alla cassa integrazione.
Nel 1937 l’azienda ha solo tre collaboratori e si occupa inizialmente di pitture, intonaci, materiali per rivestimenti esterni e interni di palazzi, ospedali, aeroporti. È un’idea di Rodolfo Squinzi, il fondatore, a dare a Mapei la prima spinta verso il successo: concentrarsi su una particolare nicchia di mercato, quella degli adesivi per la messa in opera dei pavimenti e rivestimenti.
In un primo tempo si producono adesivi per linoleum, quindi per ceramica,materiali lapidei, moquette, pvc e legno. E quando, negli anni Sessanta, il mercato della ceramica italiana esplode vertiginosamente, Mapei è pronta a coglierne le opportunità e riesce a offrire una gamma di prodotti specifici che rendono più veloce e sicura la posa delle piastrelle, sostituendo la tradizionale malta cementizia.
La specializzazione nei prodotti rappresenta uno dei punti forti dello sviluppo di Mapei che, col tempo, si occupa anche di altri tipi di adesivi e, inoltre, di sigillanti, malte speciali, impermeabilizzanti, additivi per calcestruzzo.
Nel 1978 inizia il processo di internazionalizzazione produttiva di Mapei con l’apertura di uno stabilimento in Canada. L’espansione nei cinque continenti prosegue con decisione con Giorgio Squinzi, anche dopo la scomparsa del padre nel 1984, e si concretizza con l’apertura di una serie di stabilimenti produttivi nei punti strategici del mercato mondiale dell’edilizia. Questa espansione segue una strategia precisa: ogni stabilimento deve riflettere la cultura industriale del luogo in cui sorge e quindi deve essere canadese in Canada, francese in Francia, americano negli Stati Uniti, ecc.
L’internazionalizzazione dell’Azienda produce una crescita quasi verticale del fatturato. E porta Mapei a essere conosciuta in tutto il mondo, dalle Americhe al Far-East, dall’Europa all’Oceania, dal Medio Oriente all’Africa. Nel 1994 viene acquisita in Italia Vinavil, l’azienda della “colla bianca”. Si tratta per Mapei, che è tra i principali clienti di Vinavil, di una importante integrazione a monte nelle materie prime strategiche (i polimeri di acetato di vinile) che le permette di allargare la gamma dei prodotti.
Comincia una nuova fase di sviluppo che prosegue anche nel terzo millennio con ulteriori acquisizioni, sia sul fronte della produzione di prodotti finiti sia su quello dell’integrazione nella produzione delle materie prime strategiche. Oggi il mondo Mapei è costituito da 51 diverse società che operano in 37 paesi diversi e 47 stabilimenti di produzione attivi in 24 paesi in tutto il mondo.

La produzione e gli stabilimenti Mapei

Lo stabilimento di Robbiano di Mediglia costruito nel 1975 e in seguito più volte ampliato è oggi il centro produttivo più importante del gruppo Mapei: oltre 635.000 tonnellate di prodotti per l'edilizia ne sono uscite nel 2005. Circa il 23% della produzione di Robbiano di Mediglia viene esportato. Nel 2007 è prevista la costruzione di un nuovo magazzino e area produttiva per un totale di 11.000 m². In tutto il mondo operano altri 45 stabilimenti Mapei; il Gruppo produce in 23 paesi, nei 5 continenti.

Ricerca e Sviluppo

Nella sede originaria, dove Mapei fu fondata nel 1937, ci sono oggi i laboratori di Ricerca&Sviluppo. Il laboratorio di R&S milanese coordina l’attività dei 7 laboratori del Gruppo, dotati di moderne e adeguate attrezzature, che ne fanno i laboratori specializzati nella chimica per edilizia più importanti a livello mondiale.
Alla ricerca sono sempre stati dedicati gli sforzi maggiori di Mapei e il 5% del fatturato è destinato agli investimenti in ricerca e sviluppo. Mapei dispone di sette Centri di Ricerca principali: due in Italia (a Milano e a Villadossola), uno in Francia (a Tolosa), uno in Germania (a Wiesbaden), uno in Canada (a Laval), uno negli Stati Uniti (a Deerfield Beach) e uno in Norvegia (Sagstua).
Gli addetti alla ricerca sono il 12% dei dipendenti. Il maggior numero di ricercatori è presente nel Centro di ricerche di Milano - il principale -che ha il compito di coordinare il lavoro degli altri sei laboratori e funziona anche da laboratorio analitico centrale dell'intero Gruppo. La ricerca è il settore in cui Mapei continua ancora oggi a fare il maggior numero di assunzioni, scegliendo soprattutto giovani neolaureati e neodiplomati nelle più diverse discipline scientifiche.
I laboratori, dotati di strumenti d'avanguardia, lavorano in stretto contatto tra loro ma anche con università e istituti di ricerca scientifica e industriale. Fungono anche da supporto all'assistenza tecnica per la soluzione dei problemi più difficili dei clienti; accanto ad essi, operano anche i laboratori di controllo qualità in tutti i 47 stabilimenti del Gruppo. A conferma di questa attenzione alla ricerca e sviluppo è l'accordo quadro sottoscritto da Mapei con il Consiglio nazionale delle Ricerche (C.N.R.) nel 2005. Questo accordo è il primo sottoscritto dal C.N.R. italiano con un'azienda privata per incentivare la ricerca applicata e favorire l'integrazione fra risorse pubbliche e private. ... Altro ... meno

Soluzioni MAPEI

Collezioni MAPEI

Prodotti MAPEI

Cataloghi MAPEI

Notizie MAPEI

Salva in:
Seguici sui social
Salva in: