40 giurati internazionali selezionano gli ADA Winners 2018

Letto 568 volte
40 giurati internazionali selezionano gli ADA Winners 2018
15/11/2018 - Gli oltre 600 prodotti candidati agli Archiproducts Design Awards 2018 sono stati attentamente studiati e valutati da una giuria sempre più qualificata ed internazionale. In circa due settimane di lavoro 40 giurati –  tra studi internazionali di architettura, agenzie di comunicazione, giornalisti e fotografi di architettura – hanno valutato le numerose proposte in gara, ciascuno in base alla propria personale competenza.
 
Un melting pot internazionale che, tra conferme e volti nuovi, riflette l’identità e l’evoluzione del premio. Dall’arte alla moda, dallo storytelling alla fotografia, la composizione della giuria 2018 include alcuni tra i più influenti creative e art director, fashion designer, editor e giornalisti di settore, accanto a fotografi e studi di Architettura che sfidano i limiti della progettazione per creare prodotti e strutture capaci di dialogare con lo spazio.
 
India Mahdavi, Ramón Esteve, Anwar Mekhayech, Diego Grandi, Paola Navone, Enrico Baleri, Anne Marie Goneau e Fabio Fantolino si sono uniti per l’edizione 2018 a Mario Bellini, Ben van Berkel, Satoshi Kurosaki, Fran Silvestre e Marcio Kogan.
 
Studio Zaven e Studio Milo sono gli studi italiani che si sono aggiunti a Marcante-Testa e Vudafieri Saverino Partners. Mentre hanno confermato la loro partecipazione noa* – network of architecture, Masquespacio e Cruz y Ortiz Arquitectos.
 
Tra i nuovi giurati, Armin e Alexander Pedevilla dello studio pedevilla architects e la designer francese Florence Bourel, che ha trasmesso ai lavori per Hermès un mix di influenze bretoni e africane.
 
Tra i fotografi di architettura tornano come giurati anche Salva López, Fernando Guerra e Fernando Alda.
 
Per il 2018 entrano a far parte della giuria degli ADA anche Azamit – esperta in Visual Storytelling e fondatrice del brand canadese In Toto;  Melissa Jones – direttore creativo e founder dell’agenzia DTE studio di New York, con background nel fashion, beauty e luxury; Francesca Molteni – giornalista fondatrice di MUSE Factory of Projects e  contributor per Vogue, Casa Vogue Italy, GQ, Elle Decor e IlSole24Ore; Natalie Shirinian – fondatrice dell’agenzia NES Creative di New York; i creativi di THREEFOLD, agenzia di comunicazione di Montreal anche editore del magazine online Anniversary; e ancora Sam Baron, Edoardo Tresoldi e la curatrice indipendente Alice Stori Liechtenstein.
 
Ciascuno di loro ha valutato le proposte candidate sulla base della propria personale visione del Design e del Progetto, premiando la ricerca di soluzioni innovative, formali e materiche, nonché la capacità di anticipare scenari d’uso e concept nel residenziale e nel contract. Un lavoro che la qualità notevole delle candidature ha reso ancora più complesso, ma che ha infine portato come risultato ad una selezione condivisa da un team interdisciplinare.40 giurati internazionali selezionano gli ADA Winners 2018

40 giurati internazionali selezionano gli ADA Winners 2018

Lascia un commento
Condividi su Facebook Condividi su Twitter Condividi su Google Plus Condividi su Tumblr Condividi su Pinterest
Salva in: