Archiproducts Design Awards 2018: svelati i vincitori

Letto 6495 volte
Archiproducts Design Awards 2018: svelati i vincitori
16/11/2018 - Svelata la selezione dei prodotti che si aggiudicano la terza edizione degli Archiproducts Design Awards!
 
Dall'arredo al decor, dal life style all’edilizia, sono 100 le proposte che conquistano il podio disegnando lo status quo dello scenario creativo internazionale.
 
La giuria – composta da 40 studi internazionali di architettura, agenzie di comunicazione, giornalisti e fotografi di architettura – ha valutato oltre 600 prodotti candidati da 400 brand provenienti da ogni parte del mondo. Una selezione dunque tutt’altro che semplice, che premia la ricerca delle migliori soluzioni formali e materiche, nonché la capacità di anticipare scenari d’uso e concept nel residenziale e nel contract.
 
Gli ADA si confermano per questo un prezioso momento di riflessione sulle nuove tendenze del design internazionale, ma soprattutto diventano ancora una volta narrazione della collaborazione tra brand e designer, offrendo uno sguardo privilegiato sugli incontri e le interazioni che scrivono oggi nuovi capitoli della storia del design e del progetto.
 
L’Arredo si conferma ancora una volta tra le categorie più partecipate. La qualità notevole delle candidature ha reso ancora più complesso il lavoro della giuria, il cui team interdisciplinare è infine giunto ad una condivisa se pur non facile decisione, portando sul podio:
 
Glas Italia con il paravento in cristallo firmato dai fratelli Bouroullec, che filtra e restituisce la luce in modo quasi surreale; De Padova con Erei, il sistema di sedute ispirato alla catena montuosa siciliana a cui ruba il nome, il cui carattere femminile è dato dalla matita di Elisa Ossino; Lema con il tavolo Alamo, con cui David Lopez Quincoces, ispirato dal tema della leggerezza, offre una rivisitazione dei codici decorativi tipici degli anni ‘40 con un gusto minimale tutto contemporaneo; Magis con il tavolo Brut disegnato da Konstantin Grcic, parte di una collezione che ricorda l’uso industriale della ghisa applicandola al regno dei mobili contemporanei; Desalto con il tavolo in ceramica Lake di Gordon Guillaumier, la cui estrema semplicità del disegno rappresenta un irrituale altare contemporaneo della quotidianità; Poltrona Frau con la sedia in cuoio Isadora disegnata da Roberto Lazzeroni, che riaffiora la memoria di forme del passato in una visione di grande modernità; Porro con il tavolo rettangolare JEFF di Gabriele e Oscar Buratti, il cui piano slanciato in castagno appare sospeso su due sottili basi metalliche semiaperte come fogli di carta; Salvatori con Colonnata, la libreria firmata da Piero Lissoni, che propone una straordinaria combinazione tra ripiani in rovere e 10 marmi dal Bianco Carrara al Nero Marquinia; Living Divani con lo scrittoio-vanity Pebble, un oggetto semplice e super elegante disegnato da Lanzavecchia + Wai, con piano monoblocco rivestito in pelle, vetro a specchio o marmo.
 
Tra i vincitori nella categoria Arredo anche Zanotta, con la poltrona LOUISE di Philippe Nigro, dove l’alternanza di pieni e vuoti determina un effetto ottico di intersezioni delle parti strutturali che evidenziano una silhouette grafica quasi in movimento; Tacchini, con l’avvolgente divano Julep firmato Jonas Wagell; Wiener GTV Design, con il divano componibile Targa di Gamfratesi; Ma/u Studio con la libreria in acciaio R.I.G. Modules disegnata da Mikal Harrsen; Expormim con la sedia in rattan firmata Jaime Hayón; Busnelli con la poltrona Hirundo, con cui Toan Nguyen rende omaggio all’iconicità delle collezioni anni ‘70 del brand; Stellar Works, con la vetrina su ruote Cabinet of Curiosity firmata Neri&Hu; MDF Italia, con il tavolo rettangolare in marmo Tense Material Intarsia disegnato da Piergiorgio e Michele Cazzaniga; Ritzwell con la madia in legno Jabara, con cui Shinsaku Miyamoto propone il tipico modello estetico giapponese; Schönbuch con il carrello portavivande in metallo Grace disegnato da Sebastian Herkner; Former con la parete attrezzata Kai disegnata da Pinuccio Borgonovo. Apprezzati dalla giuria anche il tavolo rotondo in rovere Palais Royal disegnato per Asplund da Anya Sebton ed Eva Lilja Löwenhielm; ed infine tre sedie, disegnate rispettivamente da Arter&Citton per Pointhouse, Marcello Ziliani per Scab Design e NOTE Design Studio per arrmet.
 
Numerose anche le proposte premiate nell’Arredo Bagno.
Salgono sul podio in questa categoria Aboutwater, con il rubinetto AA/27 disegnato da Michael Anastassiades, che conquista la giuria per l’effetto sospeso della bocca, risultato di una profonda ricerca formale; Ex.t con Arco, il mobile bagno firmato Mut Design, con specchio integrato e sistema di mensole nascoste dietro il vetro; Falper, che ottiene ben due riconoscimenti, rispettivamente per il lavabo a consolle ovale in Cristalplant® Monsieur disegnato da Matteo Thun ed il lavabo freestanding rotondo in marmo Eccentrico realizzato su progetto di Victor Vasilev.
 
Il lavabo sospeso ultra light Elle di Ceramica Cielo, disegnato da Andrea Parisio e Giuseppe Pezzano, vince per la semplicità delle forme, capaci di unire uno stile contemporaneo alla tradizione artigianale della ceramica. Blu Bleu conquista la giuria con il box doccia Oneweek, una chiocciola ambrata dal caratteristico pattern a nido d’ape sostenuta da un nastro in acciaio nero fissato a muro. Sintesi di esperienza e lungimiranza, il nuovissimo sistema modulare in acciaio inox Abaco di Ceadesign vince per la capacità di integrare in un solo elemento tutta la tecnologia impiantistica del bagno, offrendo al tempo stesso un’alta qualità estetica. Conquistano la giuria anche l’aspetto imperfetto della vasca Vvr in vetro resina disegnata da Gabriella Ciaschi per Moab 80; la collezione di lavabi di appoggio Cartesio di Artceram, che riflette la visione progettuale di Meneghello Paolelli Associati in tema di grafica e decorazione;  la console da toilette con due lavabi KOBOL di Visionnaire, tra passato e contemporaneità;  il rubinetto per lavabo da terra in acciaio inox SX disegnato da Makio Hasuike & Co per CristinaGeberit Italia con la placca di comando per wc in ardesia Sigma 21; ed infine Arcom, con il mobile lavabo componibile Moov.
 
Nove i vincitori nella categoria Illuminazione: Artemide con la lampada da terra O realizzata in collaborazione con Elemental e progettata con la volontà di conciliare le esigenze dell’ambiente urbano con il rispetto dello spazio naturale; Luceplan con Amisol, con cui Daniel Rybakken vince la sfida di realizzare una lampada a sospensione destinata ad occupare un ampio spazio fisico con un volume ridotto al minimo e orientabile nello spazio;  Vibia con TEMPO 5760_5761, una serie di tre diffusori dai profili archetipici progettata da Lievore Altherr, che ricrea differenti atmosfere di suggestiva illuminazione; Oluce con CYLINDA - 218, la lampada da tavolo a LED in metallo disegnata da Angeletti Ruzza Design; il giovanissimo brand canadese Larose Guyon con la collezione Coco, una lampada concepita come collana di perle, che evoca una elegante combinazione di luce e gioielli; Matthew McCormick, secondo brand canadese premiato nella categoria, con Mila, la lampada a sospensione in metallo e vetro soffiato realizzato artigianalmente. Ed ancora Smarin, con la lampada a sospensione a LED in rovere Fantasticks; Neri, con i paletti in cemento Brenta disegnati da Emo design; ed Arkoslight con il faretto a LED rotondo a soffitto Top.
 
Ampia partecipazione anche nella categoria Cucina, che premia per l’edizione 2018: Boffi, con il sistema componibile Combine firmato Piero Lissoni; Cesar per il rigore e la leggerezza delle forme della cucina con isola N_elle_unexpected; il brand giapponese Sanwa, che torna ancora una volta sul podio, questa volta con la cucina monoblocco EO01 disegnata da Elisa Ossino, pensata per spazi ridotti come loft, co-working e studi professionali; L’Ottocento che realizza, con la cucina con isola ARCHETIPO, la perfetta sintesi tra classico e contemporaneo in un dialogo di inediti accostamenti cromatici; Fantin con la minicucina in metallo Frame; Multiform, con l’elegante e monumentale blocco in acciaio Form 45 - Black Oxidised Steel. Elica viene premiata per Nikolatesla Libra, il piano a induzione tratto dal disegno di Fabrizio Crisà con bilancia totalmente integrata; Falmec conquista la giuria con Spazio, la cappa a carboni attivi ad isola in acciaio inox con illuminazione integrata, disegnata da Francesco Lucchese.
Tra i vincitori nella categoria Cucina anche Fulgor, con il forno da incasso elettrico multifunzione in vetro nero FCLPO 6215 TEM BX; InSinkErator con il dispenser di acqua calda 4N1 TOUCH J, e Lapitec con il piano cottura a induzione sottotop LAPITEC INDUCTION SYSTEM®.

Conquistano la giuria nella categoria Finiture i rivestimenti ceramici di Cedit (Gruppo Florim), con la collezione di elementi tridimensionali Rilievi realizzata su disegno di Zaven; Ceramica Bardelli con il progetto Pittorica firmato da Studiopepe: una collezione di piastrelle, proposte in finiture setose ed innovativi formati triangolari, che esprime l’universo del colore attraverso una palette cromatica di estrema attualità; Marca Corona con il rivestimento Bleecker Sage, ispirato alla stazione metropolitana di New York da cui prende il nome, la cui texture ricorda l’OSB.
Tra le carte da parati più apprezzate dalla giuria Wall&Decò, con la collezione a rilievo Kaze, con cui Studiopepe esplora l'universo dei micro-segni:  trame in 3d, intarsi, incisioni e dettagli di luce in metallo che dato vita a veri e propri bassorilievi. Premiati anche due rivestimenti in legno: Canneto, novità assoluta per Inkiostro Bianco, che propone in collaborazione con Listone Giordano e Aldo Cibic una interessante declinazione del legno impreziosita da stampa digitale a colori; e Alpi, con un pattern che nasce dal linguaggio estroverso e anticonformista di Ettore Sottsass e che valorizza i colori accesi dei legni. Nata negli anni ’80, la collezione entra oggi ufficialmente nella proposta dei legni Alpi in quattro varianti cromatiche.
Premiati nella stessa categoria anche Bauxt con la porta di ingresso blindata Plank: un progetto dalla forte presenza scenica, la cui pulizia del disegno ne fa un volume tridimensionale staccato dalla parete; il radiatore free-standing T-Tower, realizzato da Antrax su progetto di Matteo Thun, dal profilo super sottile disegnato da linee pure e decise; il termoarredo in alluminio a parete Beams Mono di Vasco, i cui volumi dalla forma a trave trovano il proprio modello nel concetto di spazio architettonico; e Tubes con la stufa elettrica in poliuretano Eve disegnata da Ludovica+Roberto Palomba: una sfera nomade, riscaldante, luminosa e trasportabile.
 
Cinque i brand che salgono sul podio nella categoria Contract: Arper con il sistema modulare Kiik di sedute, tavolini, pouf e console progettato da Ichiro Iwasaki, che ha concepito vere e proprie isole dove incontrarsi;
La Cividina con Soave, il divano componibile disegnato da Sebastian Herkner, la cui peculiarità è la ripetizione di un modulo dalla forma ellittica che, sovrapposta, diventa base e seduta; Gan con Lan, il divano in tessuto con schienale alto disegnato da Neri&Hu; Metalmobil con la sedia impilabile in acciaio e polipropilene Cuba 620, cui la matita di Marc Sadler ha conferito un disegno estremamente semplice; ed il brand polacco MDD con il divano componibile modulare in tessuto Agora.
 
Vincono nella categoria Ufficio: Dieffebi con i contenitori modulari Echo Locker: progettati da 967 Architetti Associati, offrono un sistema che integra soluzioni estetiche, tecnologiche e compositive; BuzziSpace con l’isola ufficio acustica in tessuto BuzziBracks, un sistema di stanze nella stanza progettato da Alain Gilles;
Ibebi con Tam Tam, il tavolo pieghevole e flessibile che, dotato di grandi ruote con freno, può essere trasportato senza difficoltà; Cesare Roversi con il sistema modulare componibile in legno per uffici 6x6 Office disegnato da Nicholas Bewick: grazie al suo sistema di connessione, l’iconico giunto, la struttura e i componenti possono essere facilmente montati e smontati per futuri riadattamenti; ed Estel Group con l'isola ufficio acustica in tessuto Collaborative Room S progettata da Metrica.
 
La categoria Outdoor richiama sul podio Living Divani, già premiata nella categoria Arredo, con il lettino da giardino in tessuto con ruote Sale disegnato da David Lopez Quincoces. Vincitori in questa categoria anche Extremis, con il sistema integrato di seduta e tavolino in acciaio Bistroo, impilabile ed estremamente facile da spostare; Kristalia con Brioni, la collezione di pouf, poltrone lounge e daybed da giardino firmata LucidiPevere; le sedie da giardino di Manutti, con la versione a dondolo in corda DUO disegnata da Koen Van Extergem, Tribù con la versione più classica in corda intrecciata con braccioli Nodi disegnata da Yabu Pushelberg, e la sedia in metallo Arholma disegnata da Alexander Lervik per il brand svedese Skargaarden.
Paola Lenti torna tra i vincitori con Oasi, un sistema di sedute per esterno disegnato da Francesco Rota e composto da un elemento base che può assumere diverse configurazioni se completato da schienali e braccioli. Conquista i giurati anche Ellipse, la ciotola per fuoco in acciaio Corten del brand tedesco Höfats.
 
Vincono nella categoria Decor il tappeto biodegradabile disegnato da Lise Van der Scheer per Casalis, apprezzato per la sua natura 100% ecologica e per l’innovativa tecnica di intreccio 3D;  Cordivari con la mensola bagno per termoarredo Lynea disegnata da Marco Pisati; ed il brand danese Gejst con il vaso in vetro ghiacciato Nebl, per il quale Michael Rem si è ispirato alla nebbia autunnale.

Apprezzata all’unanimità dalla giuria per la categoria Involucro Edilizio il sistema scorrevole in alluminio candidato da Schüco, che consente la realizzazione di vetrate scorrevoli di grandi dimensioni e dalla massima trasparenza, con  telaio esterno stato progettato per scomparire all’interno delle murature dell’edificio, lasciando in vista solamente un sottilissimo nodo centrale di 31 mm.
Ottengono il riconoscimento anche Mogs, con la nuova serie Mogs 65 TT, porta-finestra a taglio termico in acciaio per serramenti contenuti a prospetto ma che consentano al contempo grandi campi dimensionali; la finestra con doppio vetro scorrevole in alluminio SLIM PATIO 68 di Reynaers Aluminium; Kalzip con le Coperture Metalliche Kalzip 65 e 50, sistemi di copertura a giunti drenanti aggraffati; ed infine Gammastone con il pannello monolitico Gammastone Gres Air, la soluzione per rivestimenti strutturali, perfetta anche per creare elementi volumetrici sulle facciate degli edifici.
 
Sei i vincitori nella categoria Edilizia: Celenit con i pannelli fonoassorbenti in lana di legno mineralizzata Celenit Groove, con texture di fresature parallele che generano un effetto di tridimensionalità; Daikin con il climatizzatore mono-split a parete Stylish che, con uno spessore di solo 18,9 cm, è tra le unità più sottili sul mercato; Innova con la pompa di calore ad aria/acqua monoblocco in metallo Støne, perfetta sintesi di design e tecnologia; Isolmant con il materassino isolante acustico sottopavimento Isolmant Underspecial EVO/EVO BV, indicato per la realizzazione di pavimenti galleggianti con massetti di spessore ridotto, ma anche per le applicazioni con sistema di riscaldamento o raffreddamento a pavimento con spessore ridotto; Schiedel con il sistema integrato di stufa e canna fumaria in uno Kingfire, per un impianto a biomassa prefabbricato al 100%, dagli ingombri minimi ed alto rendimento; e Leon Bakaert con il rinforzo per murature in rotolo Murfor Compact I.
 
Per la categoria Sistemi, Componenti e Materiali vincono Bticino con la serie civile Living Now che, grazie all’estrema purezza del disegno e al rigore delle geometrie, unisce la ricerca estetica alle più avanzate tecnologie per la smart-home; Velux con il sistema di building automation Velux Active, che consente di controllare le finestre per tetti usando la propria voce o con un semplice tocco dall’applicazione; FritsJurgens con la cerniera per porta pivotante System, che offre una soluzione interessante dal punto di vista estetico offrendo al tempo stesso il movimento perfetto.
 
Protagonista assoluto infine nella categoria Wellness il brand Jacuzzi, con la vasca idromassaggio con cromoterapia Skyline™ realizzata su progetto di Dna Kaluderovic & Condini.
 
In occasione dell’Open Day in programma il prossimo 20 novembre ad Archiproducts Milano, in via Tortona 31, i vincitori riceveranno in premio un oggetto in edizione limitata, disegnato dal duo spagnolo Mut Design, insieme all’attestato “Archiproducts Design Awards Winner 2018”.
 
Ecco i nomi di tutti i Winners 2018!
 
Arredo
ARRMET - Macka 
ASPLUND - Palais Royal
BUSNELLI - Hirundo
DE PADOVA - Erei
DESALTO- Lake
EXPORMIM - Frames
FORMER - Kai 
GLAS ITALIA - Rayures
LEMA- Alamo
LIVING DIVANI - Pebble
MA/U STUDIO - R.I.G. Modules
MAGIS - Brut
POINTHOUSE - Tata
POLTRONA FRAU - Isadora
PORRO - Jeff
RITZWELL &CO. - Jabara
SALVATORI - Colonnata
SCAB DESIGN - Lisa
SCHÖNBUCH - Grace
STELLAR WORKS - Cabinet of Curiosity
TACCHINI - Julep
WIENER GTV DESIGN - Targa
ZANOTTA - Louise

Bagno
ABOUTWATER - AA/27
ARCOM - Moov
ARTCERAM - Cartesio
BLU BLEU - Oneweek
CEADESIGN - Abaco
CERAMICA CIELO - Elle
CRISTINA - SX
EX-T - Arco
FALPER - Monsieur
FALPER - Eccentrico
GEBERIT ITALIA - Sigma 21
INBANI - Giro
MOAB 80 - Vvr
VISIONNAIRE - Kobol
 
Illuminazione
ARKOSLIGHT - Top
ARTEMIDE - "O"
LAROSE GUYON - Coco
LUCEPLAN - Amisol
MATTEW MCCORMICK - Mila
NERI - Brenta
SMARIN - Fantasticks
 
Cucina
BOFFI - Combine
FALMEC - Spazio
FANTIN  - Frame
FULGOR MILANO - FCLPO 6215 TEM BX
INSINKERATOR - 4N1 Touch J
L'OTTOCENTO - Archetipo
SANWA COMPANY - EO01
 
Finiture 
ANTRAX - T-Tower
CEDIT Ceramiche d'Italia - Rilievi
CERAMICA BARDELLI - Pittorica
INKIOSTRO BIANCO - Canneto
MARCA CORONA - Bleecker Sage
TUBES RADIATORI - Eve 
VASCO BEAMS - Beams Mono
WALL&DECÒ - Kaze
 
Contract
ARPER - Kiik
GAN - Lan
LA CIVIDINA - Soave
MDD - Agora
METALMOBIL - Cuba 620

Ufficio
6x6 - 6x6 Office 
BUZZISPACE- BuzziBracks
DIEFFEBI - Echo Locker
ESTEL GROUP - Collaborative Room S
IBEBI - Tam Tam
 
Outdoor
EXTREMIS- Bistroo
HÖFATS - Ellipse
KRISTALIA - Brioni
LIVING DIVANI - Sale
MANUTTI - Duo
PAOLA LENTI - Oasi
SKARGAARDEN - Arholma
TRIBÙ - Nodi

Decor
CASALIS - Earth Decor
CORDIVARI - Lynea
GEJST- Nebl

Building Shell
MOGS - Mogs 65 TT
REYNAERS ALUMINIUM - Slim Patio 68
SCHÜCO INTERNATIONAL ITALIA - Schüco ASE 67 PD

Edilizia
CELENIT - Celenit Groove
DAIKIN - Stylish
INNOVA - Støne
LEON BEKAERT - Murfor Compact I
SCHIEDEL - Kingfire
 
Sistemi, Componenti e Materiali
BTICINO - Living Now
FONTINI GROUP - Bridge
FRITSJURGENS - System M
VELUX - Velux Active

Wellness
JACUZZI - Skyline™
Lascia un commento
Condividi su Facebook Condividi su Twitter Condividi su Google Plus Condividi su Tumblr Condividi su Pinterest
Salva in: