Axolight illumina SottoSale

Il restyling dell'ex magazzino del sale firmato ESArchitetti

24/06/2019 - Axolight illumina SottoSale, il progetto di restyling di un ex magazzino del sale firmato dallo studio di architettura ESArchitetti.
 
Per illuminare uno spazio molto ampio (115 mq) che si sviluppa in profondità e con un unico accesso della luce solare attraverso le due vetrate d’ingresso, il brand ha proposto Urban Mini, lampada dall'essenza geometrica firmata dal designer russo Dima Loginoff nel 2017. La collezione è realizzata in alluminio con led integrato dimmerabile e si declina in plafoniere e sospensioni disponibili in tre colori (bianco, bronzo e nickel opaco). Per il progetto è stata utilizzata la colorazione custom oro opaco: l’obiettivo era infatti replicare l’effetto vintage degli antichi barattoli in vetro con tappo in ottone.
 
Il concept del progetto nasce dalla volontà di trasferire i sapori del paesaggio circostante anche all’interno dell’ambiente. Elementi protagonisti della progettazione sono infatti il sale, presente nelle decorazioni parietali grazie all’utilizzo di una particolare pittura decorativa, e il blu oltremare, un mood cromatico che racconta di viaggi, sensazioni, culture ed eterogeneità. 

Il risultato è un mix sapiente: i rivestimenti in legno delle strutture portanti, che rievocano antichi pescherecci, sono ingentiliti da dettagli metallici che si rincorrono sulle pareti, nell'attrezzatura del bancone bar e nei corpi illuminanti firmati Axolight. 

Axolight su Archiproducts
Axolight illumina SottoSale 2

Axolight illumina SottoSale 3

Axolight illumina SottoSale 4

Axolight illumina SottoSale 5

Axolight illumina SottoSale 6

Axolight illumina SottoSale 7

Axolight illumina SottoSale 8

Axolight illumina SottoSale 9

Axolight illumina SottoSale 10

Axolight illumina SottoSale 11

Axolight illumina SottoSale 12

Axolight illumina SottoSale 13

Axolight illumina SottoSale 14

Axolight illumina SottoSale 15

Axolight illumina SottoSale 16

Axolight illumina SottoSale 17

Prodotti correlati

Notizie correlate


Condividi su Facebook Condividi su Twitter Condividi su Tumblr Condividi su Pinterest
Salva in:
Seguici sui social