Camere d'albergo con effetto sorpresa

Le cerniere a scomparsa SIMONSWERK per le camere dell’Hotel Michelberger a Berlino

Letto 394 volte
Camere d'albergo con effetto sorpresa
31/07/2018 - SIMONSWERK ha partecipato con le sue cerniere a scomparsa TECTUS alla realizzazione di due nuove camere all’Hotel Michelberger di Berlino.

L’Hotel Michelberger a Berlino si arricchisce di due nuove camere progettate dai committenti Tom e Nadine Michelberger e dal designer danese Sigurd Larsen. Due camere che utilizzano, per le numerose e particolari porte che le contraddistinguono, le cerniere a scomparsa SIMONSWERK TECTUS.

Tom e Nadine Michelberger, senza alcuna esperienza specifica, ma con un ricco bagaglio di idee creative alcuni anni fa, hanno iniziato a realizzare il loro sogno: mettere in piedi il miglior hotel trendy a Berlino nell’emergente quartiere di Friederichshain. 

Creatività, efficienza ed una piccola dose di ribellione: tutto il fermento che si percepisce lungo le strade della città è lo stesso che si ritrova all’interno del Michelberger, un hotel che possiamo definire adatto a hipster, dall’atmosfera trendy e decisamente artistica.  
Un hotel per gli artisti, i sognatori e i giramondo e, soprattutto, per chi crede che la perfezione non crei dei ricordi” come sottolinea lo stesso Tom Michelberger.

La sede è una ex fabbrica di cui permangono le caratteristiche architettoniche del vecchio edificio industriale, come le ampie finestre partizionate e arricchite da inglesine, i soffitti alti e i mattoni visibili. Elementi che sono stati volutamente utilizzati dal designer Werner Aisslinger per l'interior design dell'hotel con le sue oltre 100 camere, ristorante e sale riunioni. 

Per permettere all’hotel di continuare a cambiare, singole stanze anno dopo anno vengono riprogettate. L'architetto danese Sigurd Larsen ha recentemente reinterpretato due delle stanze con caratteristiche speciali. Non si pensi, però, a “normali” camere di albergo ma vere e proprie unità abitative dai dettagli sorprendenti che hanno vinto il premio AIT destinato alle migliori camere d’albergo.

Room 304 – “The Gardenhouse”
Pernottando in questa camera si ha la sensazione di stare in un appartamento. Le numerose porte e finestre svelano una atmosfera resa calda dagli interni in legno.
Dal momento che questa camera ha soffitti molto alti, il designer danese ha realizzato un secondo livello. Nella camera è stato installato una struttura a cubo a due piani: al piano terreno ci sono un bagno, una sauna, una camera da letto e una cucina che si apre su una sorta di giardino esterno. 
Una scala interna al cubo conduce ad un piano superiore con una camera da letto e una grande amaca con vista sul giardino interno. Ne risulta un gioco di elementi teatrali che parlano direttamente al lato infantile dei clienti. 
Una parte del giardino presenta doccia esterna, vasca da bagno in stile piscina per rilassarsi, una terrazza con un tavolo da pranzo e una zona salotto.

Room 204 - “The House of Doors”
La stanza 204 è ricca di porte e finestre che una volta aperte rivelano sorprese. Un canyon come sauna, una vasca da bagno con vista, una camera da letto in posizione elevata, una cucina accogliente, una doccia in una grotta. 
In primo luogo, qui l'ospite è invitato ad esplorare e ad immaginare un mondo differente.

Tecnologia e design
Molto dell’effetto sorpresa in queste due nuove stanze à dato dalla presenza di porte filomuro dotate di cerniere a scomparsa TECTUS della SIMONSWERK. 
'Le porte delle due nuove stanze sono sottili, lineari e quasi invisibili e il sistema di cerniere TECTUS ha tutte le caratteristiche tecniche per l'installazione filomuro delle porte – riferisce Luca Marcon, Sales Manager Italy presso SIMONSWERK GmbH. - Inoltre, le cerniere permettono una comoda regolazione in 3D delle porte di +/- 3,0 mm in laterale ed in altezza, nonché una regolazione della pressione sulla guarnizione di +/- 1,0 mm. 
Altri vantaggi sono l'angolo di apertura di 180°, i cuscinetti a scorrimento che non richiedono manutenzione e valori di portata da 40 kg a 300 kg, a seconda del modello.
'

Questi sistemi di cerniere di produzione tedesca garantiscono sicurezza nel funzionamento anche per le pesanti esigenze del funzionamento quotidiano di un hotel. 
La cerniera TECTUS ha convinto il progettista perché combina una tecnologia di alta qualità garantendo un design della porta volutamente “minimal”. Le porte filomuro con sistemi di cerniere a scomparsa consentono di chiudere completamente gli spazi facendo sì che le porte scompaiono visivamente nella superficie del muro. 

SIMONSWERK su ARCHIPRODUCTSCamere d'albergo con effetto sorpresa

Camere d'albergo con effetto sorpresa

Camere d'albergo con effetto sorpresa

Camere d'albergo con effetto sorpresa

Camere d'albergo con effetto sorpresa

Camere d'albergo con effetto sorpresa

Camere d'albergo con effetto sorpresa

Camere d'albergo con effetto sorpresa

Camere d'albergo con effetto sorpresa

Camere d'albergo con effetto sorpresa

Lascia un commento

Prodotti correlati

Notizie correlate

TECTUS Glass, entrano in scena le porte in vetro complanari
Barausse ha scelto l’eccellenza Simonswerk
Simonswerk diventa socio di maggioranza di Anselmi
TECTUS di SIMONSWERK
SIMONSWERK: le innovazioni TECTUS in mostra a MADE Expo 2017
SIMONSWERK a Venezia
Il montaggio di TECTUS Energy in 8 tappe
SIMONSWERK presenta al Fensterbau 2016 nuove soluzioni di movimentazione per porte
Vai al prossimo articolo
TECTUS Glass, entrano in scena le porte in vetro complanari
Condividi su Facebook Condividi su Twitter Condividi su Google Plus Condividi su Tumblr Condividi su Pinterest