Da Link Industries botole d’ispezione per pareti in cartongesso

Di: , Letto 424 volte
Da Link Industries botole d’ispezione per pareti in cartongesso
27/01/2021 - Il cartongesso è uno dei materiali da costruzione più usati nell'edilizia leggera data la velocità di applicazione e le particolari doti termoacustiche. Favorita dalla grande diffusione e dalla facilità di reperimento del gesso minerale, tale tecnica costruttiva ha vissuto una rapida evoluzione.

Alla fine del XIX secolo, fu ideato un nuovo prodotto industriale in cui l’impasto di gesso si sviluppava in lastre omogenee di basso spessore abbinate a strati di cartone dando luogo ad una innovativa tecnica costruttiva che permetteva la realizzazione di elementi di separazione verticali (contropareti) ed orizzontali (controsoffitti) negli edifici. Il costo relativamente contenuto, la facilità di posa e la duttilità artistica hanno contribuito al successo di tali realizzazioni.

Durante l’impiego negli anni delle lastre in cartongesso è emerso come tale soluzione svolga molteplici funzioni: migliora l’estetica, contribuisce all’isolamento termo - acustico, può limitare la propagazione degli incendi (pannelli REI) e permette di mantenere puliti ed ispezionabili gli impianti inglobati, senza porre eccessivi limiti costruttivi. Un sistema applicativo multifunzione e polivalente che permette di progettare e contenere, in maniera artistica, l’impianto di illuminazione, audio, di riscaldamento o raffreddamento, giocando con forme e livelli, in ogni ambiente sia privato, sia pubblico.

Nel progetto di installazione di una struttura in cartongesso è importante prevedere il posizionamento dei portelli. Per l’ispezionare delle parti interne relative alle componenti elettriche, idrauliche e meccaniche esistono in commercio varie tipologie di portelli di ispezione a seconda dell’uso finale e del grado di certificazione richiesto per le sue componenti.

Per tali sistemi applicativi Link propone alla propria clientela due gamme principali di articoli con:
- struttura in alluminio
- finitura grezza e chiusura PUSH&PULL
- cartongesso resistente all’umidità
- misure da 200x200 mm a 600x600 mm
- imballate in cartoni dedicati 1 PZ/CAD
GAMMA ECO RAW - Costituita da fissaggi angolari a vite autofilettante e blocco portello con aletta in acciaio
GAMMA ECO PLUS RAW - Costituita da fissaggi a rivetto e blocco portello con catena e guarnizioni EVO.

Ogni tipologia di botola è disegnata per rispondere alle esigenze del cliente con una messa in opera simile.
Il montaggio, infatti, si sviluppa solitamente in 4 fasi:
FASE 1 - Marcatura del contorno interno, incisione della forma e misura della botola sul pannello di cartongesso nel punto in cui andrà posizionata.
FASE 2 - Inserimento della botola nel foro praticato sul cartongesso per l’alloggiamento del telaio esterno.
FASE 3 - Fissaggio del telaio della botola al cartongesso del controsoffitto o della parete utilizzando apposite viti da cartongesso.
FASE 4 - Installazione dello sportello della botola e chiusura.
Giungendo ad una finitura ottimale che prevede la sola presenza visibile della fessura tra portello e telaio della botola.
In tempi e costi ridotti, in un ambiente facilmente riordinabile a fine lavori (a differenza delle opere in laterizio) e grazie ad un trasporto agevole del materiale, i lavori in cartongesso rappresentano oggi le soluzioni più utilizzate da chi vuole avere una ambiente dall'aspetto moderno.
 

LINK industries su Edilportale.com

Notizie correlate


Condividi su Facebook Condividi su Twitter Condividi su Tumblr Condividi su Pinterest
Seguici sui social