Friul Mosaic per la nuova boutique Dolce & Gabbana a Venezia

Lo studio Carbondale riporta agli antichi splendori lo storico Palazzo Torres

Letto 914 volte
Friul Mosaic per la nuova boutique Dolce & Gabbana a Venezia
26/04/2018 - Lo sfondo della nuova opera firmata FRIUL MOSAIC è Venezia dove, tra palazzi rinascimentali e tipici canali è stata inaugurata la boutique della maison DOLCE & GABBANA.

La location è lo storico e ottocentesco Palazzo Torres, a due passi da Piazza San Marco, riportato agli antichi splendori dai due stilisti siciliani dopo un attento lavoro di restauro. 

L’eclettismo dello stile architettonico e decorativo è il tratto predominate del palazzo. Gli interni, come anche le facciate esterne, combinano infatti motivi di diversa ascendenza: orientaleggiante, gotica, ma soprattutto rinascimentale e barocca. I preziosi pavimenti a intarsi marmorei delle due parti nobili del primo e del secondo piano del palazzo sono di grande pregio, fitti di motivi decorativi e di raffinati accordi cromatici intonati alle decorazioni dei soffitti.

L’obiettivo del progetto, che porta la firma dell’architetto americano Eric Carlson dello studio Carbondale, è stato celebrare gli ideali di cultura, storia, bellezza e unicità, tipici del capoluogo Veneto.

Una volta varcate le porte del palazzo, ci si trova immersi nella parte nobile, una pagina di storia che mantiene le sembianze di un tempo: gli interni sono interamente rivestiti da boiserie originale, dipinta e decorata con la tecnica trompe-l’oeil, portata al suo antico splendore; i pavimenti sono realizzati in intarsi multicolore di marmo antico, le pareti sono ornate con bassorilievi in legno che ricordano scene tratte dalle attività artigianali e mercantili della Venezia di fine Ottocento.

Ottocento metri quadrati distribuiti su due piani e arredati nel pieno rispetto degli ambienti originali, caratterizzati da affreschi illuminati da lampadari in vetro di Murano, preziose tappezzerie damascate di seta, antiche boiserie e specchi barocchi. 

Tre i mesi di lavoro durante i quali l’azienda friulana ha realizzato 350 metri quadrati di superfici in mosaico su disegno, seguendo le richieste della prestigiosa casa di alta moda. 
I pavimenti del pianterreno sono stati decorati con tessere di marmo di diversi colori, allineati con le tonalità cromatiche che caratterizzano ogni ambiente della boutique.

La parete principale è stata interamente impreziosita da tessere di vetro con foglia d’oro 24 carati che disegnano un motivo a ventaglio.

Di grande suggestione, infine, la sala dedicata alla gioielleria con pareti in mosaico ispirate al cielo stellato della Basilica di San Marco.

Un corridoio lungo 20 metri, le cui pareti sono ricoperte di mosaico in foglia oro 24 carati, realizzato a mano da artigiani locali, e stucco veneziano marmorino. 

Nella parte moderna della boutique interamente progettata da Carbondale: cinque stanze ciascuna delle quali ha una pavimentazione in mosaico composto da diverse cromature di marmi. L’area dedicata all’universo femminile è in mosaico e marmi color rosso levanto. Nella parte dedicata alle collezioni Uomo il pavimento è in mosaico di marmo verde menta come le pareti. Vi è al centro un grande specchio blu. Infine vi è una stanza pensata per le collezioni Fine Jewellery; qui il mosaico dei pavimenti è in marmo nero marquinia, le pareti in mosaico di vetro blu scuro sono decorate con stelle in foglia oro che richiamano quelle presenti sul famoso orologio della Torre dei Mori di Piazza San Marco. Sulla parete più in fondo è presente un grande specchio in stile barocco.

FRIUL MOSAIC su ARCHIPRODUCTSFriul Mosaic per la nuova boutique Dolce & Gabbana a Venezia

Friul Mosaic per la nuova boutique Dolce & Gabbana a Venezia

Friul Mosaic per la nuova boutique Dolce & Gabbana a Venezia

Friul Mosaic per la nuova boutique Dolce & Gabbana a Venezia

Friul Mosaic per la nuova boutique Dolce & Gabbana a Venezia

Friul Mosaic per la nuova boutique Dolce & Gabbana a Venezia

Lascia un commento

Hot Topics

friul-mosaic

Notizie correlate

In Polonia una nuova abitazione firmata Friul Mosaic
Vai al prossimo articolo
Elementi. Il mosaico si reinventa
Condividi su Facebook Condividi su Twitter Condividi su Google Plus Condividi su Tumblr Condividi su Pinterest