Fuorisalone 2021: Alpha District porta il design in zona Portello

Piazza Gino Valle ospiterà il nuovo distretto del design con istallazioni open air visitabili h24, progetti ed allestimenti

Di: , Letto 1295 volte
Fuorisalone 2021: Alpha District porta il design in zona Portello
24/06/2021 - Nato nel 2020 nell’area ex Alfa Romeo in zona Portello,Alpha Districtè il nuovissimo distretto del Fuorisalone. L’iniziativa esordirà dal 4 al 10 settembre 2021 con la sua prima edizione, durante un Fuorisalone insolito ma caratterizzato da una grande voglia di ripartire e di ricominciare.
 
L’asset principale sarà il distretto stesso, che diventerà uno spazio espositivo a cielo aperto, con molte istallazioni open air visitabili h24, ospitando progetti ed allestimenti che coinvolgeranno aziende, progettisti, artisti e design insiders provenienti da tutto il mondo.
 
L’epicentro sarà Piazza Gino Valle, la piazza più grande di Milano e il cuore del Portello, da cui si snoderanno una serie di percorsi espositivi e installazioni site specific. L’obiettivo è rilanciare una delle aree più interessanti della Milano del futuro, recentemente trasformata e ricca di architettura d'autore, preservando al contempo la memoria storica del quartiere.  
La manifestazione diventa, così, una grande mostra collettiva - fatta di storie, installazioni e prodotti - raccontata dallo stile progettuale di FORO Studio, fondatori e Art Director del distretto.
Fuorisalone 2021: Alpha District porta il design in zona Portello 2

Alpha District racconterà un design dinamico, inclusivo, un design per tutti e di tutti, che fa tesoro dell’artigianalità e dell’heritage locale di designer e produttori, un design esperienziale e interattivo.
 
Tra le iniziative previste in Piazza Gino Valle, i progetti Hysteria e le Cattedrali.
 

Hysteria

Hysteria è un progetto legato alla figura della donna ma non è un’iniziativa tutta al femminile. Un progetto che tratta temi sociali, di forte attualità, anche con ironia e leggerezza.
Fuorisalone 2021: Alpha District porta il design in zona Portello 3

Fino alla seconda metà dell’Ottocento l’isteria identificava una serie di malesseri e disagi psicologici erroneamente legati alla sola figura femminile: malumore, tristezza, personalità troppo esuberante, fino ad arrivare a squilibri psichiatrici. Questa ‘malattia’ fu utilizzata a lungo per ostacolare, imprigionare o patologizzare la condizione delle donne. In quegli anni, il dottor Mortimer Granville diviene celebre per aver inventato uno strumento che, ai tempi, venne brevettato proprio per la cura dell’isteria: il vibratore.
 
Diventato poi oggetto per il piacere sia maschile che femminile, il vibratore è il punto di partenza di Hysteria. Un gruppo di creativi è stato chiamato a ragionare sul tema della donna, realizzando un progetto partendo ciascuno da uno specifico sex toy. Artisti e designer, singoli e team hanno dato una propria interpretazione della condizione femminile, andando ad investigare il tema della violenza, quello del piacere, quello della sessualità ed altri. 
 
Valentina Cerra + Chiara Corbani, Chendù, Luca Cremona, Lorenzo Fabietti + Pietro Sganzerla, Libri Bianchi, Nicole Muroni, Miguel Reguero, Testatonda e Trepunti saranno i protagonisti di un allestimento che mescolerà arte e design, lasciando allo spettatore l’interpretazione del messaggio. Hysteria è stato realizzato insieme a The Zen Agency, promotore dell’iniziativa; e a Magic America, sexy e-shop e sponsor tecnico.
 

Cattedrali 

Posizionate nell’epicentro del distretto, Piazza Gino Valle, le Cattedrali sono dei pop-up espositivi che possono ospitare: brand, collettivi di creativi e singoli designer. Il concept ricrea delle mini-architetture con forme e dimensioni differenti, ispirate alle Piazze Italiane di Giorgio De Chirico. 
Fuorisalone 2021: Alpha District porta il design in zona Portello 4

Alcune Cattedrali ospiteranno designer singoli, tra cui Serena Confalonieri, Antonio Aricò, Gumdesign, AVA Wolff e Chendù.  Dei solo show, che invitano lo spettatore a scoprire oggetti e allestimenti dedicati. 
 
Una delle architetture sarà invece curata da MONOMIO - Digital Design boutique e piattaforma di ricerca e tendenze in ambito design - che ospiterà una selezione di prodotti nati da una collaborazione speciale e continuativa tra MONOMIO e i creativi che promuove sulla propria piattaforma. La cattedrale MONOMIO Spot ha l’obiettivo di creare un ponte tra artigianato, design e produzione consapevole, esaltando la natura territoriale e l’unicità di progetti nazionali e internazionali. La selezione dei designer e degli artigiani contemporanei porterà la firma di MONOMIO e i prodotti esposti saranno disponibili in tirature limitate in esclusiva sul sito, l’allestimento sarà caratterizzato dall’iconica palette colore e dell’estetica ricercata che identifica il brand.
 

Altre Iniziative

Le iniziative previste da Alpha District per il Fuorisalone di settembre coinvolgeranno anche il mondo dell’arte con Le Strade dell'Arte e FiberArtAnd; il cosmo con il progetto Specula; l’universo dei bambini con Out Door; il food con Larmandino.
 
Le Strade dell’Arte si concretizzerà come un percorso espositivo aperto a creativi e artisti con la curatela di Looking for Art: galleria nata con la missione di rendere piu` accessibile l’arte e di promuovere giovani e giovanissimi talenti.
 
FiberArtAnd è un progetto di Gabriella Anedi – storica dell’arte, gallerista e curatrice – che ha l’intento di promuovere la conoscenza e la diffusione della fiber art e degli artisti che operano, esclusivamente o prevalentemente, con materiali flessibili, fibre naturali e artificiali. L’allestimento in Alpha District metterà in mostra opere e creativi proprio in questo settore.
 
Specula è un percorso nel cosmo che unisce l’esperienza fisica a quella digitale. Progettato dalle designer Beatrice Bottini e Sara Garutti, l’allestimento interesserà una porzione di Piazza Gino Valle, affiancando le altre iniziative presenti nel vasto spazio urbano.
 
Out-Door nasce dalla volontà di interpretare i bagagli emotivi dei bambini legati al vissuto del lockdown, dando loro degli strumenti utili a far esprimere la propria soggettività in modo spontaneo. Attraverso le attività di un laboratorio d’arte svolto da FORO Studio presso la Scuola Primaria “A. Manzoni” e “E. Travaini” dell’IC “Via IV Novembre” di Parabiago, gli alunni hanno realizzato dei manufatti che saranno allestiti da Alpha District durante il Fuorisalone. Una serie di porte rosse custodiranno così le creazioni dei bambini, mettendo in scena le emozioni e le sensazioni che questi hanno visualizzato attraverso oggetti di uso quotidiano.
 
Larmandino è un progetto di Elena Bosciano legato al food e sviluppato in 3 fasi. In occasione del Fuorisalone 2021 – presso gli spazi di Deposito Mele – verrà rivelata la fase 1 attraverso una mostra immersiva che ne introdurrà le specificità e guiderà gli spettatori nel mondo dell’alimentazione.

Il progetto ideato da FORO Studio è patrocinato da Comune di Milano, Milano Design Week, Automobile Club Milano, Osservatorio per il paesaggio Monte Stella Milano e AC Milan - Associazione Calcio Milan. Fuorisalone 2021: Alpha District porta il design in zona Portello 5

Fuorisalone 2021: Alpha District porta il design in zona Portello 6

Fuorisalone 2021: Alpha District porta il design in zona Portello 7

Fuorisalone 2021: Alpha District porta il design in zona Portello 8

Fuorisalone 2021: Alpha District porta il design in zona Portello 9

Fuorisalone 2021: Alpha District porta il design in zona Portello 10


Condividi su Facebook Condividi su Twitter Condividi su Tumblr Condividi su Pinterest
Salva in:
Seguici sui social