5

Prestazioni ed estetica ad alta quota

I serramenti in alluminio Schüco per i nuovi edifici della caserma Tempesti di Corvara progettati da Claudio Lucchin & architetti associati

03/04/2024 - Prestazioni ed estetica per un progetto che si integra con il suggestivo contesto montano: i serramenti in alluminio Schüco scelti per i nuovi edifici della caserma Tempesti di Corvara progettati da Claudio Lucchin & architetti associati.

La caserma Tempesti di Corvara (BZ) – uno dei più importanti punti di riferimento logistico delle Forze Armate italiane – è un luogo funzionale alla formazione e alla qualificazione dei reggimenti alpini. 
Situata a ridosso di un comprensorio sciistico, è stata recentemente oggetto di un intervento di riedificazione, frutto di una collaborazione interistituzionale tra la Provincia di Bolzano, il Ministero della Difesa e l’Agenzia del Demanio.

Il progetto è stato affidato allo studio Claudio Lucchin & architetti associati, che si è occupato della realizzazione di quattro nuovi complessi destinati ai militari di stanza sul territorio: una palazzina residenziale con servizio di ristoro, una di comando con postazioni di lavoro, un corpo di guardia e un edificio per il ricovero mezzi.

Abbiamo cercato di rielaborare i canoni classici dell’architettura alpina – racconta l’Arch. Lucchin – con l’intento di dare un’immagine contemporanea alle nuove edificazioni”.
Caserma Tempesti - photo by Paolo Riolzi 2Pin it

Caserma Tempesti - photo by Paolo Riolzi

Perché Schüco

Realizzate a più di 1500 metri s.l.m., le nuove palazzine della base Tempesti necessitavano di un involucro edilizio ponderato per rispondere alle sollecitazioni di questa particolare fascia climatica. L’obiettivo primario è stato quello di sfruttare al massimo l’illuminazione naturale (che in certi periodi dell’anno può essere limitata), garantire elevate prestazioni di isolamento termico e conservare i tipici criteri costruttivi di montagna.  

Di qui, la scelta di affidarsi all’esperienza Schüco Italia per quanto riguarda i serramenti. Si sono infatti individuate le soluzioni in alluminio Schüco come quelle più adatte alla tipologia architettonica della caserma per rigore e pulizia formale, al contempo capaci di garantire il massimo del comfort indoor e dell’efficientamento energetico. 
 

I serramenti in alluminio Schüco

Rispetto dell’ambiente circostante, illuminazione naturale, isolamento termico: sono questi i requisiti trasversali dell’intero progetto della caserma Tempesti. 
Tutti rispettati grazie all’impiego dei sistemi per finestre in alluminio Schüco AWS 75 BS.HI (Block System High Insulation) con anta a scomparsa, in grado di offrire quel ricercato connubio di personalizzazione estetica, design minimale ed elevate performance. 

Come? Grazie ai plus di questa configurazione: all’esterno, gli infissi si integrano completamente nella muratura: l’anta a scomparsa con telaio fisso ricopre completamente quello della parte apribile e preserva l’uniformità delle facciate. In questo modo, le nuove costruzioni si inseriscono con armonia nel paesaggio ricco di fascino dell’Alto Adige, senza snaturarlo; all’interno, i profili di anta sottili, privi di fermavetro interno, scompaiono nel telaio lasciando in vista soli 73 mm di alluminio, sfruttando il foro finestra per ottenere la massima trasparenza possibile e ottimizzare l’apporto di luce naturale negli ambienti. La percentuale aggiuntiva di luce che una finestra in alluminio Schüco BlockSystem consente di ottenere è infatti di ca. il 10% in più rispetto a una finestra “standard” con anta in vista; grazie alle loro performance di isolamento termico, con valori Uf fino a 1,3 W/m2, i sistemi in alluminio Schüco AWS 75 BS.HI evitano la dispersione del calore (o del fresco a seconda delle stagioni) e contribuiscono a mantenere costante la temperatura interna, per un’elevata efficienza energetica. Fattore di fondamentale importanza in montagna, dove le spese per il riscaldamento di spazi di grandi dimensioni come questi possono essere ingenti. 

Non è tutto. I profili interni delle finestre sono stati realizzati con una finitura in vero legno, colore Decapè (su base ossidato C0).  La tecnologia Schüco Smartwood, realizzata da Schüco Italia in esclusiva per il mercato italiano, nasce dalla volontà di rispondere alla sempre più sentita esigenza di serramenti in grado di integrarsi ai diversi stili di interior design. 
Caserma Tempesti - photo by Paolo Riolzi 3Pin it

Caserma Tempesti - photo by Paolo Riolzi

Coniugando prestazioni tecniche ed estetiche, la tecnologia Schüco SmartWood permette di rivestire i profili interni degli infissi in alluminio con una lamina in vero legno. In questo modo i serramenti entrano a pieno titolo nel mondo dell’arredamento, contribuendo a definire la personalità degli ambienti, pur mantenendo inalterate la qualità e le prestazioni tecniche tipiche degli infissi in alluminio Schüco. Il particolare processo produttivo prevede prima l’ossidazione dei profili in alluminio, poi l’applicazione del tranciato in legno grezzo, la levigatura e infine più mani di trattamento e finitura superficiale. Lo spessore delle lamine di soli 6 decimi di millimetro, inoltre, consente di realizzare un elevato numero di infissi con pochissima materia prima: il prodotto che si ottiene risulta piacevole al tatto, alla vista e con un’elevata sostenibilità ambientale.  

Una scelta che in questo caso ha garantito omogeneità stilistica, in linea con l’impronta generale del complesso, donando il giusto equilibrio e ricreando un’atmosfera accogliente anche in un contesto non residenziale. L’affidabilità e la robustezza dell’alluminio incontrano così il calore del legno e tutte le piacevoli sensazioni che in montagna questo materiale riesce a trasmettere.

Schüco su ARCHIPRODUCTS
Caserma Tempesti - photo by Paolo Riolzi 4Pin it

Caserma Tempesti - photo by Paolo Riolzi

Caserma Tempesti - photo by Paolo Riolzi 5Pin it

Caserma Tempesti - photo by Paolo Riolzi

Prodotti correlati


Salva in:
Risultati della ricerca visiva
Seguici sui social