Il nuovo legno ALPI firmato Raw-Edges

Il decoro grafico Wavy Fir gioca sulla dialettica “zoom in/zoom out” dando vita a differenti percezioni visive

Di: , Letto 511 volte
Il nuovo legno ALPI firmato Raw-Edges
04/05/2021 - Il nuovo legno ALPI Wavy Fir firmato Raw-Edges reinterpreta la materia prima lignea attraverso motivi grafici che restituiscono l'estetica del legno naturale.
Affascinati dalla capacità di ALPI di lavorare il legno creando superfici che ne esaltano la natura ma realizzate attraverso processi tecnologici, i progettisti hanno modellato le tipiche venature rigate dei legni di abete e pino attraverso morbide curve, creando un originale decoro grafico.
 
'La nostra visita allo stabilimento di ALPI ci è sembrata un sogno. Ci siamo sentiti come due bambini che entrano in una fabbrica di cioccolato', raccontano i designer. 'Siamo rimasti impressionati dal modo in cui l’azienda ha trasformato processi sperimentali in una produzione industriale accurata e controllata, dalla stratificazione e l’incollaggio dei fogli di legno colorati, al taglio e rimontaggio del tronco ALPI con angoli quasi impossibili, alla profonda conoscenza di ogni aspetto del legno del team di ricerca. Ogni aspetto ci ha stupito e affascinato. Non avevamo mai visto nulla di simile prima'.
2. ALPI Wavy Fir - photo Federico Cedrone

2. ALPI Wavy Fir - photo Federico Cedrone

Il legno Wavy Fir gioca sulla dialettica “zoom in/zoom out” dando vita a differenti percezioni: se a una visione d’insieme il legno ha un look naturale, ad uno sguardo ravvicinato è possibile percepire il movimento ondulato delle venature rielaborate in modo inaspettato, che imprimono un senso di dinamicità sulla superficie.
 
Una collezione, disponibile in due varianti cromatiche, che esprime la passione profonda dei Raw Edges per il legno e le sue molteplici potenzialità, da sempre elementi centrali della loro ricerca e campo di sperimentazione continua.
 
Con le nuove collezioni, realizzate in legno di pioppo provenienti da coltivazioni agricole italiane, ALPI conferma inoltre il suo approccio produttivo orientato alla sostenibilità della risorsa legnosa. Materia prima certificata, il pioppo è considerata la più ecologica e rinnovabile grazie alla sua velocità di crescita e alla capacità di interagire positivamente con l'ambiente. La pioppicoltura è inoltre sinonimo di sviluppo economico locale sostenibile.


ALPI su ARCHIPRODUCTS3. ALPI Wavy Fir - photo Federico Cedrone

3. ALPI Wavy Fir - photo Federico Cedrone

4. ALPI Wavy Fir - photo Federico Cedrone

4. ALPI Wavy Fir - photo Federico Cedrone

5. ALPI Wavy Fir - photo Federico Cedrone

5. ALPI Wavy Fir - photo Federico Cedrone

6. ALPI Wavy Fir - photo Federico Cedrone

6. ALPI Wavy Fir - photo Federico Cedrone

7. ALPI Wavy Fir - photo Federico Cedrone

7. ALPI Wavy Fir - photo Federico Cedrone

Notizie correlate


Condividi su Facebook Condividi su Twitter Condividi su Tumblr Condividi su Pinterest
Seguici sui social