Il progetto Zherorisk® di Litokol a Cersaie 2018

La nuova generazione di prodotti per l'edilizia a 'zero rischi'

Letto 235 volte
Il progetto Zherorisk® di Litokol a Cersaie 2018
25/09/2018 - Litokol, in occasione dell'edizione 2018 del Cersaie, presenta i risultati della ricerca di Zherorisk® e nuovi prodotti sia per quanto riguarda la gamma degli adesivi cementizi che per le resine Spaziocontinuo.

In sintonia con la mission aziendale e grazie alla Tecnologia Zherorisk®, Litokol si pone come obiettivo quello di creare benessere per tutti, e, partendo da ciò, creare prodotti unici e trasmettere valori di eccellenza.
 
Il 2018 è stato un anno importante per Litokol che ha fatto festa per i suoi primi 50 anni di attività ed al contempo ha concluso il progetto di ricerca applicata Zherorisk®, portato avanti dal centro di ricerca e sviluppo Litokol in collaborazione con Enti accademici e la Rete Alta Tecnologia della Regione Emilia Romagna, finanziato dalla regione Emilia-Romagna e dall'Unione Europea. Zherorisk® non è un prodotto ma una tecnologia proiettata nel futuro con l’obiettivo di sviluppare una generazione innovativa di prodotti per l’edilizia, ecocompatibili e “a zero rischi”, con cui affrontare il tema della salute e sicurezza per gli applicatori e negli ambienti della vita quotidiana.

L’intuizione scientificamente innovativa del progetto consiste non nel lavorare su singoli prodotti, ma di concentrarsi “a monte” su tecnologie che sono in grado di replicare diversi tipi di formulati con le medesime caratteristiche di base. Il progetto ha permesso di mettere a punto quattro sistemi di tecnologia chimica costituiti da materiali di base innovativi: sistema di resine liquide alto solido, sistema di resine liquide all’acqua, sistema cementizio e sistema di resine in polvere.

Questi materiali di base innovativi consentiranno la formulazione di una nuova generazione di prodotti, composta da tre famiglie: colle e fuganti, decorativi e malte antisismiche.

Queste famiglie di prodotti “a rischio zero” saranno sicuri per la salute dell’applicatore e per l’ambiente (non corrosivi, non tossici e non pericolosi per l’ambiente), a bassissima emissione di VOC a garanzia di una qualità dell’aria elevata per gli operatori in tutte le fasi del processo edilizio e di salubrità per le abitazioni.

Saranno inoltre ADR-free e quindi in grado di ridurre sensibilmente problematiche e costi legati ai trasporti e alla logistica. Non avranno quindi nessuna limitazione derivante dalle norme ADR sui trasporti di merci pericolose su strada e senza obbligo di container omologati IMO nei trasporti navali.  Avranno quindi procedure di stoccaggio facilitate e riduzione di tempi e costi nella logistica.

Per dare risposta alle esigenze attuali del settore edile e della progettazione che richiedono soluzioni sempre più sicure e con un alto grado d’innovazione, i prodotti Zherorisk®, formulati con l’impiego di materie prime rinnovabili e materiali di riciclo, saranno low carbon footprint ovvero a bassa emissione di gas serra e avranno anche un basso impatto ambientale LCA (Life Cycle Assessment) durante tutto il corso del loro ciclo di vita.

Nuovi adesivi cementizi in una nuova veste grafica 
Nell’ampliamento della sua gamma di adesivi cementizi Litokol ne introduce uno nuovo, in classe C2TE S1. Powerflex K50 è il primo prodotto ad avere il sacco con la nuova veste grafica, più in linea con l’immagine coordinata. Il marchio Litokol ben in evidenza e la scelta del colore rosso come leitmotiv del packaging dei sacchi conferiscono una maggiore riconoscibilità al brand Litokol, sempre più attento all’ambiente e agli utilizzatori dei suoi prodotti innovativi.

Il nuovo nato Powerflex K50 è anche il primo adesivo cementizio della gamma Litokol prodotto nel sacco da 20 kg per aderire alle direttive europee di salvaguardia degli operatori che movimentano i carichi.

Questo prodotto va ad affiancarsi alla gamma degli adesivi deformabili in Classe S1 insieme al Superflex K77, che subirà a breve un significativo upgrade e verrà prodotto con tecnologia Dust reduction per abbattere la dispersione di polvere nell’ambiente durante l’utilizzo. Recentemente l’area produttiva di Litokol è stata oggetto di un forte investimento per nuovi impianti e linee di produzione ad alta tecnologia coinvolgendo anche le linee di confezionamento che consentono ora la sigillatura della valvola del sacco, impedendo la fuoriuscita della polvere durante il confezionamento, lo stoccaggio e la movimentazione.

Spaziocontinuo e il nuovo topcoat Hidrolux Evo
Il sistema completo di resine Spaziocontinuo che propone due linee da pavimento (applicabili anche a parete), SpazioCemento e SpazioResina e due linee specifiche da parete, SpazioChiaroscuro e SpazioMetallo, introduce un nuovo topcoat bicocomponente dal nome Hidrolux Evo. Questa nuova vernice di protezione, che sostituisce la precedente, è utilizzabile sia a parete che a pavimento e sarà disponibile nella versione satinata e opaca. Molto resistente alle macchie, con il nuovo topcoat si possono dare due mani nello stesso giorno e velocizzare così i tempi di esecuzione dei lavori.

Hidrolux Evo sostituisce anche i prodotti Litolux e Litolux Extra non più in gamma.

Litokol su Archiproducts.comIl progetto Zherorisk® di Litokol a Cersaie 2018

Il progetto Zherorisk® di Litokol a Cersaie 2018

Lascia un commento

Notizie correlate

Al Salone del Mobile 2016 Litokol presenta la versatilità’ del sigillante epossidico Starlike®
Vai al prossimo articolo
Le novità Litokol al Cersaie
Condividi su Facebook Condividi su Twitter Condividi su Google Plus Condividi su Tumblr Condividi su Pinterest