Kiik. Isole dove incontrarsi

Sedute, tavolini, pouf e consolle firmati Ichiro Iwasaki per Arper

Letto 1474 volte
Kiik. Isole dove incontrarsi
13/04/2018 - Isole dove incontrarsi. Costellazioni di attività. Il designer giapponese Ichiro Iwasaki firma per Arper il progetto Kiik, un sistema pensato per gli spazi tra arrivo e partenza, tra attesa e azione. Questa collezione modulare di sedute, tavolini, pouf e consolle crea le condizioni ideali per il lavoro, la condivisione o il riposo grazie alle sue forme grafiche, articolate in una miriade di configurazioni. 

Kiik è stato progettato per soddisfare le esigenze di sale d’attesa, campus universitari, spazi di lavoro e aree di incontro e condivisione. La sua natura modulare e la varietà di materiali e finiture lo rendono un prodotto trasversale adatto ad ogni contesto. La collezione, caratterizzata da sedute con e senza schienale e da tavolini di forma triangolare, circolare, quadrata e rettangolare, può essere completata con pouf e consolle in tre diverse altezze.  Molteplici opzioni di rivestimento garantiscono unicità di espressione. 
Configurazioni diverse si combinano tra loro creando un effetto dinamico e conferendo ritmo a forme ricorrenti. Kiik è la collezione ideale per contesti contract dove creare spazi su misura per riposarsi, lavorare e incontrarsi.  
  
Moduli e Dimensioni 
Kiik è un sistema modulare composto di telai di varie dimensioni che si compongono con cuscini con e senza schienale di dimensione 63x63 cm e altezza seduta 45 cm e con tavolini in differenti forme e dimensioni (rettangolari, quadrati, triangolari e a quarto di cerchio) che permettono composizioni lineari e angolari a 90^ e 120^. La collezione è completata da una console con piano 252x40 cm in tre altezze, 58, 72 e 105 cm, e da un ottoman 126x157,5 cm con altezza seduta 36 cm. 

Arper su ARCHIPRODUCTSKiik. Isole dove incontrarsi

Kiik. Isole dove incontrarsi

Lascia un commento

Notizie correlate

Vai al prossimo articolo
La Arper Bloggers Lounge torna al 100% Design
Condividi su Facebook Condividi su Twitter Condividi su Google Plus Condividi su Tumblr Condividi su Pinterest