Lapalma: una lounge per Artissima

Gli arredi contract del brand per un'area di relax all'Oval Lingotto di Torino

Letto 421 volte
Lapalma: una lounge per Artissima
08/11/2019 - Si è appena conclusa la 26° edizione di Artissima, la più importante fiera di arte contemporanea in Italia, che quest’anno si è svolta all’Oval di Torino dal 31 ottobre al 3 novembre. Per l’occasione Lapalma ha personalizzato con i suoi arredi uno spazio lounge che ha accolto i visitatori al primo piano dell’Oval Lingotto.  

Da alcuni anni l’azienda specializzata nell’arredo per la casa e per il contract, esplora il mondo lounge, come ambito di progettazione che, con i suoi spazi fluidi, trasversali e orientati alla condivisione, identifica sempre più nuovi scenari della contemporaneità.   

Nelle lounge oggi non “si aspetta” più` solamente, assorti nella lettura di un giornale. Si telefona, si lavora, ci si connette con tablet o pc. E poi ci si incontra, si mangia, si ascolta musica, ci si rilassa. In poche parole, si vive. In un mix funzionale, dove le barriere spaziali si annullano, e devono essere riorganizzate secondo nuove formule. Un nuovo panorama che richiede arredi e composizioni spaziali diversi e articolati, dai connotati morbidi e confortevoli, ricchi di dinamismo e colore. 

Da questi presupposti nascono le collezioni che Lapalma dedica al mondo lounge: sedute, pouff, tavolini si declinano secondo nuove configurazioni trasversali, ora chiuse ora aperte, ora individuali ora collettive. Compaiono nuovi accessori – supporti per tablet e tavolini girevoli o fissi – per semplificare l’utilizzo dei device tecnologici.  

La lounge progettata per Artissima riflette questo orientamento, accogliendo il pubblico in uno spazio dinamico e funzionale, arredato da alcuni must have del marchio. ZA, il sistema disegnato da Shin&Tomoko Azumi che si moltiplica e si riproduce all’infinito con elementi modulari di seduta curvi e lineari, ha accomodato i visitatori in una sinuosa composizione a S che invitava a sedersi su entrambi i lati, con i poliedrici tavolini YO di Romano Marcato come disinvolto e pratico punto di appoggio.   

Immancabili i pouf KIPU di Anderssen&Voll, elementi informali multiuso - da seduta a poggiapiedi, piano d’appoggio o tavolino – che, diversi in altezza e colore, arredano con morbidezza e colore isole di relax dal sapore contemporaneo. 

E per un’attesa di lavoro o veloce snack, a Torino attorno al tavolo alto BRUNCH disegnato da Romano Marcato, modulare, versatile e all’occorrenza elettrificato, alcuni iconici sgabelli di Lapalma: l’essenziale LEM, disegnato da Shin & Tomoko Azumi, lo sgabello a colonna dal design minimale THIN di Karri Monni e il confortevole MAK di Patrick Norguet, caratterizzato da un design leggero e dalle linee fresche. Infine un’altra zona alta dove soffermarsi per una veloce chiacchierata. Qui, attorno al tavolino BRIO c’era lo sgabello CONTINUUM di Fabio Bortolani, un nastro di metallo verniciato nero o bianco, che nel disegno essenziale ritma morbidamente e senza interruzione il poggiapiedi, ricordando la forma di una graffetta.  

Lapalma su ARCHIPRODUCTSLapalma: una lounge per Artissima

Lapalma: una lounge per Artissima

Lapalma: una lounge per Artissima

Lapalma: una lounge per Artissima

Lapalma: una lounge per Artissima

Lapalma: una lounge per Artissima

Lapalma: una lounge per Artissima

Lapalma: una lounge per Artissima

Lapalma: una lounge per Artissima

Lapalma: una lounge per Artissima

Lapalma: una lounge per Artissima

Lapalma: una lounge per Artissima

Lapalma: una lounge per Artissima

Lapalma: una lounge per Artissima

Lapalma: una lounge per Artissima

Lapalma: una lounge per Artissima

Lapalma: una lounge per Artissima

Lapalma: una lounge per Artissima

Prodotti correlati

Notizie correlate


Condividi su Facebook Condividi su Twitter Condividi su Tumblr Condividi su Pinterest
Salva in: