Lema rinnova la sua Casa al Design Post di Colonia

L'allestimento 2018 curato da Piero Lissoni

Letto 1047 volte
Lema rinnova la sua Casa al Design Post di Colonia
12/01/2018 - Anche quest’anno, in occasione di Imm, lo spazio Lema al Design Post si veste di nuovo con le ultime proposte del vasto catalogo Lema Casa. L’atmosfera rilassata e luminosa di questo affascinante spazio espositivo, riuscito esempio di recupero architettonico, rappresenta la cornice ideale dove presentare le novità del brand.

Disegnato da Piero Lissoni, il nuovo allestimento presenta insieme ai best-seller le ultime proposte per raccontare al meglio lo spirito della Casa Lema: rifugio dell’anima, spazio pensato come un abito sartoriale, votato al massimo comfort emotivo. A tracciarne i confini un’allure ovattata dove emerge un’atmosfera rilassata.
Fil rouge è il comfort, l’armonia dello slow living: accoglienza e convivialità, relax e calore ne sono le parole chiave. Le finiture sottolineano il carattere di una casa che trova la sua ragione d’essere nel riposo e nella condivisione dei momenti più informali. Colori soft per gli ambienti votati al relax e più luminosi per le zone conviviali.  NEIL

NEIL

Cuore della scena espositiva è il grande living arredato con il divano Neil di Francesco Rota, una proposta giovane dal forte appeal per chi cerca un relax più informale e ama i momenti condivisi. Divano modulare, perfetta sintesi dell’idea di comfort su misura, si distingue per la seduta bassa, le forme generose e le linee squadrate di schienale e braccioli che, leggermente inclinati verso l’esterno, ne sottolineano la sensazione di accoglienza e comodità. L’intero sistema ruota attorno a una piattaforma atta ad accogliere, in diverse posizioni, lo schienale e i braccioli proposti in due altezze diverse. BICE

BICE

Insieme, le poltroncine Bice di Roberto Lazzeroni con rivestimento in velluto e i tavolini Oydo sempre di Rota, dal disegno leggero ed essenziale che si caratterizzano per la forte versatilità. Proposti in due tipologie, una con piano tondo e una più bassa con piano rettangolare, personalizzano i diversi ambienti, dal living, alla zona notte, grazie alle numerose finiture disponibili: rovere termotrattato, Argilla, pietra Grey, laccato lucido e opaco e prezioso marmo Portoro dalla decisa carica espressiva. A Colonia, presentati nelle versioni con piano in rovere termotrattato e marmo Portoro. Di fronte, la raffinata madia Long Island di Christophe Pillet. A parete, gli specchi Mirage di Tokujin Yoshioka donano maggiore profondità all’ambiente. HANGAR

HANGAR

Davanti al living, un’area dedicata ai sistemi notte presenta la cabina armadio Hangar dadi Piero Lissoni - nella finitura Larice Grigio - progettata per accogliere gli oggetti del quotidiano, razionalizzando lo spazio, ma anche assecondando le idee più diverse su come organizzarlo. Ogni cosa sta, nello stesso tempo, in ordine e libertà: un sistema intelligente, funzionale, strutturato sui bisogni di chi lo abita. Una proposta che affascina per il calore del legno e la leggerezza del vetro e dei suoi riflessi.  Armadio al Centimetro DANDY

Armadio al Centimetro DANDY

Sulla parete opposta, Armadio al Centimetro, il programma all’insegna della massima modularità. Sistema componibile su misura che alla garanzia di una produzione industriale abbina quella cura del dettaglio tipica di un’attenta cultura artigianale. Una proposta in continua evoluzione, incentrata sulla massima flessibilità: di dimensioni prima di tutto, ma anche di modelli, materiali, elementi, finiture, accessori, attrezzature. Il programma si sviluppa intorno ai moduli base adattabili in altezza, larghezza e profondità formati da strutture e ante: battenti, pieghevoli, scorrevoli e complanari.

Altra importante novità presentata per la prima volta a Colonia è LEMA Air Cleaning System, il dispositivo brevettato per la  sanificazione di abiti, scarpe e indumenti. Frutto di oltre un anno di ricerca e presentato in esclusiva mondiale, LEMA Air Cleaning System, posto alla sommità dell’armadio senza intaccarne l’estetica, grazie all'interazione di una nanotecnologia e con una speciale lampada UV, genera una reazione fotochimica che permette di distruggere con un principio attivo naturale le sostanze inquinanti, batteri e muffe, depurando l'interno dell'armadio e abbattendo in misura superiore al 90% i cattivi odori presenti su abiti, scarpe e indumenti che vi sono riposti. T030

T030

Insieme agli armadi, a raccontare il DNA aziendale e ad arricchire i diversi set gli storici sistemi modulari per la zona giorno Selecta e T030. Selecta introduce all’ambiente più a sinistra del percorso espositivo dove sono protagonisti i tavoli Graceland di Christophe Pillet - abbinati alle raffinate poltroncine Bea di Roberto Lazzeroni – e i contenitori Cases di Francesco Rota.  GRACELAND

GRACELAND

Stratificazioni di stili, con rimandi vintage per il tavolo rotondo Graceland che gioca sulle forme pulite e razionali, rendendolo adatto per ogni tipo di progetti residenziali e contract. La struttura in metallo verniciato bronzo, dalla forte personalità, si contrappone alla leggerezza del sottile piano in laccato opaco o nella sofisticata finitura Argilla.

Cases, nuovo concetto di madia poliedrica e funzionale, nasce invece dalla riflessione di Rota sul tema del contenere.
Ideale a parete così come a centro stanza, volume rigoroso connotato però da un’allure leggera grazie al gioco di pieni e vuoti dato dall’accostamento di spessori e altezze differenti. La scocca, che poggia su gambe metalliche color titanio di ispirazione anni’ 60, è disponibile in due dimensioni e può accogliere al suo interno rispettivamente tre o quattro elementi contenitori, ognuno con una propria specifica funzione. NOTCH

NOTCH

Completano il set, il tavolino Mr.Zheng di Roberto Lazzeroni e i pouf Notch di Johan Lindstén ispirati ad un concetto di nomadismo contemporaneo. EYDO

EYDO

Accanto, sotto le luminose vetrate, una discreta zona lettura definita da un’altra composizione su misura di Selecta, pone al centro l’elegante dormeuse asimmetrica Eydo di Francesco Rota, abbinata al tavolino Sign di Studio Kairos. Dall’impronta architettonica e dall’audace fluidità, invita al relax come dichiara il nome d’origine greca. Si caratterizza per la struttura aerea in metallo verniciato bronzo e l’unico volume di seduta e schienale che, seppur rimandando grazie al suo spessore ridotto alla leggerezza di un’ala, avvolge e accoglie il corpo offrendo grande comfort. Le cuciture impunturate e il rivestimento in pelle impreziosiscono il progetto.  MEMO

MEMO

Proseguendo nel percorso espositivo, sul lato opposto dello stand, si incontra una seconda zona dining e un nuovo living. Protagonista indiscussa la discrezione minimalista del tavolo Memo di Piero Lissoni, qui nella versione con piano in rovere termotrattato e base in acciaio spazzolato, abbinato alle eleganti sedie Bai Lu di Neri&Hu, ormai un classico di Lema. Alle pareti, due contenitori Cases di Rota. MUSTIQUE

MUSTIQUE

Infine, il living presenta il divano Mustique di Gordon Guillaumier, in pelle marrone, spazioso ed elegante in modo essenziale e informale, già nel nome, lo stesso di una piccola isola dell’arcipelago delle Grenadine, richiama l’idea di un luogo felice, destinato al relax e a riposanti vacanze dello spirito.  LADY JANE

LADY JANE

Insieme, le raffinate e avvolgenti bergère Lady Jane di Christophe Pillet, dalle linee decise che riecheggiano le forme anni ’50, un prodotto pensato per la casa ma anche per il mondo ufficio, grazie al meccanismo che permette alla seduta di girare a 360°. A corredo l’omonimo pouf poggiapiedi imbottito con struttura in metallo color bronzo, una proposta dall’anima polivalente, per godere dei momenti più rilassanti.  VICTORIANO

VICTORIANO

La presentazione prosegue al livello superiore dove è allestita una camera da letto con il letto tessile Victoriano di Roberto Lazzeroni. Dalla presenza regale, con struttura in massello, trae ispirazione dagli stilemi del passato, attualizzati da un disegno contemporaneo. A caratterizzare fortemente il progetto, l’alta testata leggermente curvata ai lati per accogliere dolcemente il materasso, impreziosita inoltre dalla cucitura centrale impunturata. Un segno morbido e continuo la raccorda al giroletto. Il segno inconfondibile del progettista identifica anche il comodino Vic, un progetto con cui Lazzeroni ripropone delle forme classiche rilette in chiave moderna. 

Lema su ARCHIPRODUCTSArmadio al Centimetro DANDY

Armadio al Centimetro DANDY

COURT YARD

COURT YARD

T030

T030

SELECTA

SELECTA

BEA

BEA

T030

T030

LENNOX

LENNOX

VICTORIANO

VICTORIANO

LADY JANE

LADY JANE

BAI LU

BAI LU

EYDO

EYDO

SELECTA

SELECTA

T030

T030

T030

T030

T030

T030

Long Island

Long Island

OYDO

OYDO

Mansion

Mansion

Nightstand SIGN

Nightstand SIGN

MUSTIQUE

MUSTIQUE

NEIL

NEIL

Lascia un commento

Prodotti correlati

Notizie correlate

I nuovi progetti di David Lopez Quincoces per Lema
Lema inaugura il suo primo flagship store a Shanghai
Nasce LEMA Air Cleaning System
La cabina armadio Hangar di Lema si rinnova
Convivialità, relax e calore. Lema a Shanghai
Una nuova casa Lema nel cuore di Oslo
Lema torna al London Design Festival
Delicato equilibrio tra linee, colori e materiali
Linee leggere, citazioni retrò
Slow living by Lema
Nel cuore di Firenze il restyling di un edificio dei primi anni ‘50
Vai al prossimo articolo
La cabina armadio Hangar di Lema si rinnova
Condividi su Facebook Condividi su Twitter Condividi su Google Plus Condividi su Tumblr Condividi su Pinterest