MUT disegna il premio ADA 2018

Un oggetto in edizione limitata ispirato al Nastro di Möbius

Letto 648 volte
MUT disegna il premio ADA 2018
23/11/2018 - Sono di nuovo Alberto Sánchez ed Eduardo Villalón di MUT Design a firmare il premio degli Archiproducts Design Awards. Per i vincitori dell’edizione 2018 i giovani designer spagnoli hanno disegnato un oggetto in edizione limitata, ispirato al Nastro di Möbius, che riproduce il logo degli ADA giocando con la superficie.  Eduardo Villalón ed Alberto Sánchez di MUT Design

Eduardo Villalón ed Alberto Sánchez di MUT Design

Lo scorso anno è stato per noi davvero un onore essere contattati da Archiproducts per disegnare il premio degli ADA 2017. Ed essere contattati anche per l’edizione 2018 ci ha resi orgogliosi perché ha significato che hanno apprezzato il nostro precedente lavoro. E noi, come loro, siamo felici di ripetere l’esperienza, e pronti a realizzare un nuovo oggetto che non deluda le loro aspettative”.
 
Queste le prime osservazioni dei giovani designer dello studio spagnolo, appena chiamati da Archiproducts. Ed è stato così. Le aspettative non sono state deluse. L’oggetto in edizione limitata che hanno realizzato come premio della nuova edizione degli ADA ha perfettamente interpretato il messaggio loro trasferito.

Se l’oggetto disegnato per la scorsa edizione giocava con le figure anamorfiche e con il concetto di illusione prospettica, per questa nuova edizione l’input è stato di trasmettere visivamente, e con un tratto semplice, il potere della connessione brand-designer.
 
Volevamo premiare i vincitori di questa edizione con un oggetto significativo – spiega Enzo Maiorano, Co-founder e Art director di Archiproducts – che fosse cioè in grado di esprimere a pieno l’identità del premio. Due superfici senza una linea di demarcazione, che finiscono per unirsi in maniera del tutto naturale: è così che intendiamo la collaborazione tra brand e designer, ed è così che vogliamo comunicarla”. MUT Design | Archiproducts  - Agustina Prado Vecchi ed Enzo Maiorano

MUT Design | Archiproducts - Agustina Prado Vecchi ed Enzo Maiorano

L’ispirazione è stata il nastro di Möbius, uno spazio topologico non ordinario in cui i designer hanno intravisto un infinito potenziale artistico:
 
“Nel nastro di Möbius su diventa giù, dentro diventa fuori, cammini e giri intorno alla sua superficie bidimensionale e ti ritrovi nel punto da cui sei partito. Allo stesso modo, il premio ADA è stato concepito come un oggetto senza cuciture: una singola lastra di metallo, creata per riprodurre il concetto del premio”.

Un oggetto che, nella sua semplicità, trasmette l’importanza del rapporto brand-designer: due superfici che diventano un solo lato e un solo bordo. Ne risulta un gioco di luci e ombre, di spazi pieni e vuoti, di finiture lucide e opache.

Tutto questo è ben rappresentato nel video realizzato dall’artista digitale Andrés Reisinger. Ogni ripresa si focalizza su una singola parte dell’oggetto, sottolineando persino i piccoli difetti derivanti dalla lavorazione a mano e le impronte sulla superficie. L’obiettivo è quello di trasmettere la sensazione di tenere fisicamente in mano l’oggetto, sentire il metallo sotto le dita, così come il peso e la temperatura. 
MUT disegna il premio ADA 2018

MUT disegna il premio ADA 2018

MUT disegna il premio ADA 2018

MUT disegna il premio ADA 2018

MUT disegna il premio ADA 2018

MUT disegna il premio ADA 2018

MUT disegna il premio ADA 2018

MUT disegna il premio ADA 2018

Lascia un commento
Condividi su Facebook Condividi su Twitter Condividi su Google Plus Condividi su Tumblr Condividi su Pinterest
Salva in: