Pebble, tra sogno e realtà

Il progetto firmato Lanzavecchia + Wai per Living Divani

Letto 483 volte
Pebble, tra sogno e realtà
30/11/2018 - Ricerca, artigianato e story-telling si intrecciano nelle opere di Lanzavecchia + Wai, studio fondato alla Design Academy Eindhoven dalla designer italiana Francesca Lanzavecchia e il progettista Hunn Wai, nato a Singapore. Per Living Divani creano Pebble, uno scrittoio/vanity ispirato alla materialità e alla forma organica delle pietre.

Scrittoio Pebble
Una struttura caratterizzata dal grafismo delle forme regge il piano d’appoggio smussato. Oggetto semplice nel disegno ma complesso nella resa, impreziosito da dettagli ricercati. Il piano è composto da un top bisellato laccato nero opaco o rivestito in pelle, in vetro specchiato o in marmo.

Vanity Pebble
Sormontato da uno specchio dalla forma irregolare, il vanity Pebble tradisce uno spirito surrealista e neo-décor, in bilico tra sogno e realtà.
Lo specchio girevole, sagomato a disegno e rivestito in pelle, è fissato ad un perno a snodo vincolato ad un tubolare d’acciaio inserito nel piano.
Pebble, tra sogno e realtà

Pebble, tra sogno e realtà

Pebble, tra sogno e realtà

Pebble, tra sogno e realtà

Pebble, tra sogno e realtà

Pebble, tra sogno e realtà

Pebble, tra sogno e realtà

Pebble, tra sogno e realtà

Pebble, tra sogno e realtà

Pebble, tra sogno e realtà

Pebble, tra sogno e realtà

Pebble, tra sogno e realtà

Lascia un commento

Prodotti correlati

Notizie correlate

Vai al prossimo articolo
Contaminazioni orientali per Living Divani
Condividi su Facebook Condividi su Twitter Condividi su Google Plus Condividi su Tumblr Condividi su Pinterest
Salva in: