Piero Lissoni: «Il design del futuro? In equilibrio tra razionalità e anarchia»

L’architetto e designer milanese è pronto a valutare le candidature degli Archiproducts Design Awards 2021

Leggi in
italiano
29/07/2021 - Piero Lissoni, architetto, designer e art director di fama internazionale riconosciuto tra i maestri del design contemporaneo, è fra i giurati della nuova edizione degli Archiproducts Design Awards.

Abbiamo rivolto a Piero Lissoni, in giuria Archiproducts Design Awards 2021, alcune domande per scoprire il suo personale punto di vista sullo stato dell’innovazione nel mondo del design e le sue aspettative sulle candidature di quest'anno.

L’importanza della casa progettata con qualità e attenzione, un approccio razionale in cui non debba mancare una componente ‘anarchica’ e un tocco di genialità, la progettazione di oggetti sostenibili che sappiano resistere alla prova del tempo: Piero Lissoni immagina così il design del futuro.
Caratteristiche che ritroviamo nel suo stile denotato da una leggerezza e libertà progettuale che non perde mai il rigore e la sobrietà che lo contraddistingue. Un approccio sartoriale in grado di interpretare i cambiamenti dello stile di vita e delle esigenze di chi vive gli ambienti – dalla casa alla nautica, senza dimenticare gli spazi pubblici – mantenendo una cifra stilistica e un’identità visiva fortemente riconoscibili.

Piero Lissoni è dunque il protagonista dell’appuntamento settimanale con i giurati della nuova edizione degli Archiproducts Design Awards, i Premi promossi da Archiproducts per celebrare le eccellenze del design internazionale.
 

Intervista a Piero Lissoni, in giuria Archiproducts Design Awards 2021


Cosa ti aspetti dalle candidature e quali caratteristiche dovranno avere i prodotti che premierai?
Mi aspetto una combinazione di innovazione, bellezza, esplorazione e la sensazione che i prodotti disegnati oggi sappiano resistere alla prova del tempo. Certamente niente di provvisorio o 'alla moda'.

A cosa dovrebbe guardare il design contemporaneo e come dovrebbe evolversi per rispondere alle esigenze della comunità?
Il design è una disciplina straordinaria. Per poter guardare al futuro, deve esserci un perfetto equilibrio tra modelli razionali e un'anarchica capacità di mutare i linguaggi.

Nell’era post- pandemica, in che modo il design può definire una 'nuova normalità'?
Il ruolo dei mobili è lo stesso: una sedia è pur sempre una sedia! Mi auguro che l'attenzione che ogni individuo presta ogni giorno alla propria casa cambi, permettendole di riacquistare una dignità, magari decidendo di investire più soldi in essa. Senza guardare in termini puramente finanziari, spero in un ritorno a un livello qualitativo superiore.

Secondo te come ha influito la pandemia sul design?
Non credo che ci saranno cambiamenti sostanziali nel design. Quello che cambierà forse sarà il nostro approccio, cercheremo (spero) soluzioni più sostenibili. Presteremo più attenzione a questioni come l'ambiente, prendendole più sul serio, anche se questo processo stava già accadendo, la pandemia ha solo accelerato il processo già in atto. 
 

About Piero Lissoni

Piero Lissoni è founder della firma Lissoni & Partners con sedi a Milano e New York e con una storia trentennale nello sviluppo di progetti internazionali nei campi dell'architettura, del paesaggio, degli interni, del prodotto e della grafica. È inoltre responsabile della direzione artistica di alcune delle più importanti influenti aziende di design tra cui Alpi, B&B Italia, Boffi, Living Divani, Lema, Lualdi, Porro e Sanlorenzo per i quali disegna anche una vasta gamma di prodotti.

Tra i più importanti progetti di architettura e interni ricordiamo The Ritz-Carlton Residences a Miami Beach (2020), il Grand Park Hotel in Croazia (2019), il restyling dello storico bar Camparino in Galleria di Milano (2019), The Middle House per il gruppo Swire Hotels a Shanghai (2018), The Oberoi Al Zorah Beach Resort Ajman negli Emirati Arabi Uniti (2017), il condominio di 240 unità Oceana Bal Harbour a Miami (2017), l'hotel Casa Fantini sulle rive del Lago d'Orta (2017), gli yacht Sanlorenzo SX112 (2020), SX76 (2018) e SX88 (2017), il Conservatorium Hotel di Amsterdam (2012), la ristrutturazione dello storico Teatro Nazionale di Milano (2009) oltre alla sedi di Boffi, Cassina, Fantini, Glas Italia, Living Divani e dei cantieri navali Sanlorenzo di La Spezia e Ameglia.

I progetti in corso includono un grande complesso alberghiero a Pechino per Shangri-La, hotel e residenze di nuova costruzione a Mosca e a Budapest e, nella stessa città, un grande progetto mixed-use tra uffici e residenziale. Oltreoceano inoltre sono in sviluppo alcuni progetti residenziali come Oakridge Residences a Vancouver, in Canada, e Arborea Itaim a Sao Paulo, in Brasile.

Piero Lissoni ha ricevuto numerosi riconoscimenti, tra cui il Good Design Award, il Red Dot Award e il Compasso d'Oro ADI. È Consigliere di Amministrazione del Museo Nazionale MAXXI di Roma, è membro dell’Advisory Board del Politecnico di Milano e visiting professor. Fa parte inoltre come Socio Onorario di Altagamma International Council.

 

Le iscrizioni all’edizione 2021 del premio sono aperte!

Ogni brand potrà candidare da 1 a 5 prodotti, dall'Arredo all'Illuminazione, dal Contract all’Edilizia.
La scadenza per la partecipazione è fissata al 10 Settembre 2021.


CANDIDATI ORA!


 
Piero Lissoni: «Il design del futuro? In equilibrio tra razionalità e anarchia» 2

Piero Lissoni: «Il design del futuro? In equilibrio tra razionalità e anarchia» 3

Piero Lissoni: «Il design del futuro? In equilibrio tra razionalità e anarchia» 4

Piero Lissoni: «Il design del futuro? In equilibrio tra razionalità e anarchia» 5

Piero Lissoni: «Il design del futuro? In equilibrio tra razionalità e anarchia» 6

Piero Lissoni: «Il design del futuro? In equilibrio tra razionalità e anarchia» 7

Piero Lissoni: «Il design del futuro? In equilibrio tra razionalità e anarchia» 8

Piero Lissoni: «Il design del futuro? In equilibrio tra razionalità e anarchia» 9

Notizie correlate


Condividi su Facebook Condividi su Twitter Condividi su Tumblr Condividi su Pinterest
Salva in:
Seguici sui social