Tavolini che arredano

Eclettiche, materiche e funzionali. Le proposte Lapalma

Letto 475 volte
Tavolini che arredano
22/07/2019 - Eclettici, materici e funzionali. I tavolini Lapalma sono pronti a personalizzare qualunque ambiente: dalla casa all'ufficio, fino alle zone lounge di spazi contract. Dal più classico Brio fino all’originale Jey, ecco i cinque modelli più iconici, tutti diversi tra loro e tutti al contempo connotati dallo stile sobrio ed essenziale di Lapalma. Brio

Brio

Allegro, pratico e versatile. In una parola BRIO, il tavolino disegnato da Romano Marcato che asseconda con elegante funzionalità e leggerezza ogni esigenza di appoggio in differenti ambienti. Disponibile in diverse altezze, fisse o regolabili, e con piani rotondi o quadrati in varie misure e finiture, Brio è ideale sia come tavolino d'appoggio negli spazi lounge che come tavolo per caffetterie e ristoranti, mentre nella versione alta si ambienta perfettamente in ufficio o nei bar per un veloce momento di break.  Ueno

Ueno

Ispirato agli sgabelli delle scuole giapponesi, UENO disegnato da Takashi Shinozaki è l’unione perfetta di linea e superficie: il tubolare si piega e incontra il piano a L. Vuoto e pieno si incastrano con semplicità ortogonale e creano un volume dagli angoli sempre arrotondati, ammorbiditi dalla curva. Caratterizzato da un telaio in tubolare di acciaio inox Aisi 304 micropallinato e piano in varie finiture (rovere sbiancato, rovere noce scuro, noce Canaletto, nero poro aperto o laccato bianco) Ueno è impilabile e all'occorrenza può diventare un piccolo sgabello.  Jey

Jey

Nella sofisticata collezione di tavolini JEY di Francesco Rota, la materia è protagonista: la pregiata base cilindrica in marmo o cemento, che conferisce grande stabilità al tavolino, si combina con un piano in laminato Fenix di varie forme geometriche (circolare, quadrato arrotondato, esagonale, triangolare stondato). Jey è corredato da un tubolare piegato a formare una pratica maniglia, che ne agevola lo spostamento a seconda dell’occorrenza. 
Perfetti per poggiare libri, riviste, bicchieri e altri oggetti, i tavolini Jey si ambientano elegantemente in spazi dedicati alla collettività (uffici, hotel, bar, ristoranti etc.) così come in appartamenti dal sapore contemporaneo. Auki

Auki

Poggia su una base a stella (in metallo verniciata a polveri o in cromo satinato) o su quattro gambe in frassino (naturale o nero poro aperto) il tavolino AUKI disegnato da Hee Welling, proposta che completa con discreta eleganza una collezione - fatta da poltrona, poggiatesta e sgabello - pensata per arredare le zone lounge di uffici, hotel o ambienti pubblici di rappresentanza. Pratico e adatto sia ad ambienti formali che  più disinvolti, Auki è disponibile con piani di forma rotonda o quadrata in diverse misure e finiture. Yo

Yo

Con quel rimando al segno della vittoria, il tavolino YO di Romano Marcato vince per versatilità, soddisfacendo ogni esigenza di appoggio nel lavoro e nel relax. Grazie alla base decentrata e alla gamba a Y, il piano, in diverse forme geometriche, si avvicina perfettamente a poltrone e divani e, regolabile in altezza, offre la comodità di una piccola scrivania.

Lapalma su ARCHIPRODUCTSBrio

Brio

Ueno

Ueno

Jey

Jey

Auki

Auki

Yo

Yo

Auki

Auki

Brio

Brio

Brio

Brio

Brio

Brio

Jey

Jey

Jey

Jey

Ueno

Ueno

Ueno

Ueno

Yo

Yo

Yo

Yo

Yo

Yo

Lascia un commento

Hot Topics

lapalma

Prodotti correlati

Notizie correlate

Vai al prossimo articolo
Riviera. Where things happen
Condividi su Facebook Condividi su Twitter Condividi su Tumblr Condividi su Pinterest
Salva in: