Wood-Skin® Milano e MIT Boston presentano 'Programmable Furniture'

Pannelli di materiale composito in grado di auto assemblarsi in superfici tridimensionali uniche

Letto 3681 volte
Wood-Skin® Milano e MIT Boston presentano 'Programmable Furniture'
13/04/2015 - Programmable Furniture in esclusiva mondiale a Milano per i Saloni, è la prima linea di arredo nata con l’utilizzo del processo Wood-Skin® con pannelli di materiale composito che li rendono capaci di auto assemblarsi. Wood-Skin® è un marchio che racchiude in sé contemporaneamente un processo, una soluzione, un prodotto. Creato nel 2013 da un’idea di Giulio Masotti, con Stefano Baruffaldi, Susanna Todeschini e Gianluca Lopresti Wood-Skin® è un processo che permette di includere infinite cerniere all’interno di lastre di materiali rigidi, come il legno, liberandoli dalla loro dimensione piana,  attraverso l’utilizzo di un software, permettendo loro di assumere geometrie tridimensionali uniche.

LA PARTNERSHIP CON IL MIT. Dal 2014 è iniziata una partnership fra Wood-Skin® e il Self Assembly Lab di MIT, che nasce da un comune interesse nella ricerca di soluzioni innova ti ve derivanti dall'applica zione di processi produttivi industriali di quarta generazione, i cosiddetti smart materials. Mit ha visto nella produzione di Wood-Skin potenzialità interessanti che hanno spinto entrambi ad un affiancamento per la creazione di un progetto ancora in via sperimentale che si riassume nel nome di Programmable Furniture. Questa ricerca punta a di ventare una vera e propria applicazione pratica arrivando, infine, alla creazione di una nuova tipologia di  mobili "che si montano da soli", da qui Self Assembl y. La caratteristica principale però è che questi oggetti si potranno assembla re non grazie a interventi esterni, ma da caratteristiche intrinseche al materiale stesso di cui sono composti. Dopo un anno di collabora zione diretta sono nati diversi prototipi.

Wood-Skin® è contemporaneamente un nuovo materiale composito resistente e durevole che combina la rigidità di materiali tradizionali (come il legno, il metallo) con la flessibilità dei tessuti , permettendo un’infinita varietà di applicazioni sia in campo architettonico che  nell'arredo, dando la possibilità di realizza re geometrie complesse impossibili da ottenere con le tecniche tradizionali. Non ha vincoli dimensionali né formali, poiché la dimensione delle tessere triangolari che lo compongono può variare da 1 cmq all’infinito.
Wood-Skin® Milano e MIT Boston presentano 'Programmable Furniture'

Wood-Skin® Milano e MIT Boston presentano 'Programmable Furniture'

Wood-Skin® Milano e MIT Boston presentano 'Programmable Furniture'

Wood-Skin® Milano e MIT Boston presentano 'Programmable Furniture'

Wood-Skin® Milano e MIT Boston presentano 'Programmable Furniture'

Wood-Skin® Milano e MIT Boston presentano 'Programmable Furniture'

Wood-Skin® Milano e MIT Boston presentano 'Programmable Furniture'

Wood-Skin® Milano e MIT Boston presentano 'Programmable Furniture'

Wood-Skin® Milano e MIT Boston presentano 'Programmable Furniture'

Wood-Skin® Milano e MIT Boston presentano 'Programmable Furniture'

Lascia un commento
Condividi su Facebook Condividi su Twitter Condividi su Google Plus Condividi su Tumblr Condividi su Pinterest
Salva in: