160 Banchi reception per ufficio

La prima impressione è quella che conta e per un’azienda o uno studio professionale, la prima impressione è data dalla sua area di ricezione. Un aspetto trascurato e un ambiente poco gradevole nel suo complesso rischiano di compromettere l’immagine che l’azienda veicola. Per questo è fondamentale curare questa area nei minimi dettagli, dalle finiture agli arredi, e l’arredo più importante è sicuramente il banco reception.

Le caratteristiche del banco reception per ufficio

Al di là della prerogativa aziendale che si vuole comunicare, l’area di accoglienza deve mettere gli ospiti a proprio agio e trasmettere ordine, pulizia e professionalità. Per questo il banco reception è un arredo che deve rispettare requisiti specifici. La caratteristica forma su due livelli, con un piano interno più basso per gli operatori, e un piano più alto all’esterno per il pubblico, o mensola di cortesia, nasce dall’esigenza di nascondere e proteggere la zona operativa. Alcuni modelli prevedono anche un piano colloquio, posto alla stessa altezza dell’operatore, così da permettere ai visitatori di sedersi e di consultare o firmare dei documenti.
Mentre la parte esterna deve rispecchiare determinati criteri estetici, come l’eleganza, la tradizione o l’innovazione, la zona interna va progettata rispettando l’ergonomia e la funzionalità. Gli operatori che lavorano in questa postazione necessitano degli stessi materiali e delle stesse attrezzature che si usano in ufficio. Una sedia comoda, computer e telefono, fax, stampanti e contenitori per la cancelleria e per i materiali. Un banco reception ben progettato è in grado di coniugare ad un’estetica accattivante uno spazio ben organizzato e funzionale.

Banconi reception e design: una molteplicità di forme

Benché le caratteristiche implicite del bancone reception sembrino lasciare poco spazio alla fantasia, le aziende produttrici di arredi per ufficio hanno in catalogo modelli dalle forme più disparate. Lungi dall’essere un compito noioso, arredare la reception può essere molto stimolante per un progettista, vista l’abbondanza delle opzioni. Il mercato mette a disposizione modelli fissi o modulari, compatti o allungati, dalle forme rettilinee oppure morbide e sinuose.
Le soluzioni progettuali sono molteplici, fermo restando il caratteristico profilo con alzata all’esterno e scrivania all’interno. Si possono comporre assetti lineari o curvi, a semicerchio, a L, a U oppure a S, se lo spazio lo consente. Con i banchi reception componibili si possono combinare moduli curvi e rettilinei, così da dare allo spazio maggiore dinamicità.
Va tenuto presente il fatto che le linee curve trasmettono una sensazione di accoglienza più accentuata rispetto a quelle rettilinee, e aiutano a smorzare l’effetto barriera che talvolta caratterizza i banchi della reception.

I materiali e le finiture dei banchi reception per l'ufficio

Le finiture contribuiscono a foggiare l’impatto visivo del banco reception. Forse più della forma, veicolano una certa immagine dell’azienda. Un banco reception in legno è adatto per trasmettere solidità e tradizione, tuttavia, se si preferisce conferire maggiore leggerezza, ben vengano le combinazioni di materiali differenti, anche insoliti.
Un’azienda che opera nel campo dell’innovazione, per esempio, sarà molto ben rappresentata da un bancone reception di design, realizzato per esempio in Solid Surface, un materiale praticamente indistruttibile dalla superficie senza soluzione di continuità, che viene modellato a piacimento in appositi stampi. Questa soluzione offre la possibilità di scegliere tra una vasta gamma sia il colore che la texture, così da poter realizzare la postazione utilizzando i colori aziendali.
I banchi reception in vetro sono molto utilizzati per conferire leggerezza e luminosità ad un ambiente che sovente è privo di illuminazione naturale. Inserti in vetro temprato o cristallo vanno spesso a formare la mensola di cortesia, e si accordano perfettamente con tutti i materiali, dal legno al laminato, dal metallo alla pelle.
Esistono poi banconi con illuminazione integrata che permettono di alleggerire ulteriormente la struttura con strisce LED che, per esempio, sottolineano la base, la zona centrale o l’alzata del mobile, correndo lungo tutto il suo perimetro.
Per un tocco finale unico e personalizzato, in alcuni casi è possibile apporre sul frontale il marchio dell’azienda.

Quale bancone da reception scegliere?

In definitiva, la scelta del banco reception dipende da molti fattori. La dimensione e la forma vanno selezionati in base allo spazio a disposizione e al numero degli operatori che lavoreranno nella postazione.
Prendete in considerazione modelli forniti di appositi passacavi per evitare disordinati grovigli sopra o sotto il piano di lavoro.
Per un’organizzazione il più possibile funzionale della zona operativa, va presa in considerazione la natura delle mansioni del personale. Se l’operatore si limita ad accogliere gli ospiti e a smistare le chiamate in ingresso, è sufficiente dotare la postazione dell’attrezzatura di base. Ma se le funzioni previste sono più complesse e prevedono mansioni di segretariato, riscossione dei pagamenti o archivio, il banco reception andrà necessariamente integrato con mobili contenitori. L’importante è scegliere cassettiere, armadi e scaffali in coordinato con la struttura del banco reception. ... Altro ... meno

Filtra/Ordina

Filtra per

Prezzo

$
$
Salva in:
Seguici sui social
Salva in: