Risparmia il 20% con il codice SUMMERSALES20 fino a domenica 21 Luglio!

Biancheria da letto

La componente tessile è centrale all’interno della zona notte. La biancheria da letto veste la zona notte con tessuti e colori capaci di trasformare ogni volta l’aspetto della stanza. Dalla leggerezza del cotone a lavorazioni di seta e lino, i set di lenzuola insieme a copripiumini, federe per cuscino e copriletti, permettono di personalizzare l’arredamento con forme e abbinamenti cromatici. Comfort, estetica e funzionalità sono le caratteristiche principali della biancheria da letto, oggetto di sperimentazione materica e formale che rende possibile scegliere tra modelli in tinta unita o tessuti a fantasia. Il design dei tessili per la camera da letto è caratterizzato dal volume di materiali morbidi, pattern e disegni da abbinare allo stile d'arredo della stanza.

Come scegliere la biancheria da letto

Cosa rende la camera da letto un luogo accogliente e che ci faccia sentire al sicuro? La biancheria da letto, in questo senso, può essere di enorme aiuto. Le scelte degli elementi che compongono la biancheria da letto possono essere diversi a seconda della stagione e temperatura.
Il coprirete è il primo elemento a partire dal basso e trova la sua localizzazione leggermente dislocata in quanto, rispetto agli altri elementi posti sopra il materasso, questo si trova al di sotto. Assieme al coprimaterasso ha la funzione di proteggere il materasso.
Il coprirete è un elemento che rende il letto attrezzato e completo, è in grado di impreziosire la camera da letto soprattutto nella variante vestiletto.
Il coprimaterasso è il primo elemento utile quando ci accingiamo a “vestire il letto”; ha la funzione di proteggere il materasso da acari, polveri e sudore. È solitamente dotato di angoli per aderire al meglio al materasso. Nei letti e lettini per bambini può essere utile inserire un coprimaterasso impermeabile.
La scelta delle federe per guanciali segue gli stessi principi delle lenzuola, anch'esse in tessuti che garantiscano comfort, igiene e resistenza. Alcune federe in cotone possono creare l'effetto crespo sui capelli. In questi casi è consigliabile utilizzare federe in seta o in raso; questi materiali causando meno attrito permettono di non seccare troppo i capelli e a non farli spezzare.
Se non vogliamo creare autonomamente abbinamenti di colore, in commercio sono disponibili i set lenzuola o coordinati letto che permettono di agevolare la scelta delle varie componenti in quanto includono il lenzuolo con angoli, lenzuolo senza angoli e federe (una o due in caso di letti singoli o matrimoniali).

L'elemento principe della biancheria letto: le lenzuola

Probabilmente il primo elemento al quale pensiamo parlando della biancheria da letto sono le lenzuola in quanto indispensabili e a diretto contatto del corpo. Inoltre, grazie alle infinite possibilità di colore e fantasia, permettono di esprimere al meglio i propri gusti.
La scelta del tessuto dipende da preferenze estetiche e funzionali, mentre la qualità varia in base al materiale usato o al numero di fili impiegati. Un tessuto per apparire morbido al tatto, ed essere definito di qualità, dovrebbe averne tra i 180 e 300 TC (Thread Count) tenendo conto che il valore incrementale di confortevolezza dato da TC superiori a 400 TC è piccolissimo.
Le lenzuola in cotone sono le più diffuse e più versatili. Il cotone – o il misto cotone - è adatto a tutti i mesi dell'anno e grazie alla sua traspirazione tiene freschi d'estate e caldi d'inverno. Presenta una maggiore resistenza ai lavaggi rispetti ai tessuti in lino e seta.
Le lenzuola in lino sono indicate a chi soffre molto il caldo. Donano un forte accento alla personalità della stanza, possono anche essere ricamate in modo da personalizzare ulteriormente la camera da letto. La biancheria da letto in lino è inoltre anallergica e antibatterica in quanto questa fibra non trattiene la polvere e i microrganismi.
La seta riunisce tutti i pregi delle fibre descritte unendo anche la morbidezza al tatto. Per usufruire pienamente di tutti i suoi vantaggi è importante scegliere tessuto 100% seta. L'unica pecca è il costo decisamente più elevato. Per questo motivo e per la sua maggiore delicatezza è più adatta ad un letto matrimoniale e non nella camera dei bambini.
In inverno sono diffuse le lenzuola in flanella: morbide e delicate grazie alla spazzolatura su uno o entrambi i lati, trattengono maggiormente il calore corporeo.

Calore per tutte le esigenze: coperte piumini e plaid

Per mantenere il calore durante la notte è necessario ricorrere ad altri elementi oltre federe e lenzuola. Anche in questo caso la scelta dipende dai gusti personali e dalla stagione. Il piumino è la copertura più calda che possa esserci, può essere in piuma naturale - da cui prende il nome - o con imbottitura sintetica. I primi esercitano durante la notte una funzione termoregolatrice per il nostro corpo. Infatti durante la notte le piume trattengono al loro interno l’umidità emessa dal corpo e la rilasciano al mattino, quando il piumone viene fatto arieggiare. Al contrario delle imbottiture sintetiche, l'imbottitura in piuma non favorisce la sudorazione notturna e, offrendo la massima traspirabilità, mantiene costante la temperatura corporea.
I piumoni naturali possono essere imbottiti in piumino (è il materiale più pregiato), in piuma (piumaggio senza penna) o piumetta (piccole piume). La qualità dipende dalla percentuale di piumino e dal tipo di animale (le oche sono più soffici e calde delle anatre). I piumoni sintetici sono solitamente imbottiti in microfibra di poliestere o materiali più innovativi ed eco-sostenibili come il lyocell.
I piumini sono venduti tenendo conto del grado di calore. Si tratta di una scala da 1 (fresco) a 5 (molto caldo) per facilitarne la scelta. Qualunque sia la scelta è una buona norma ricorrere ad un copripiumino: in questo modo sarà possibile modificare facilmente la fantasia del piumino e soprattutto garantire una maggiore igiene in quanto facilmente removibile e lavabile.
La trapunta si distingue dal piumino per il suo aspetto. È un elemento già finito che non necessita di ulteriore copertura. La trapunta è realizzata con una copertura esterna di varia foggia e colorazione, mentre all'interno viene posta l'imbottitura. La fantasia della trapunta sarà quella visibile, inoltre necessita di essere utilizzata assieme alle lenzuola. Le trapunte hanno dimensioni maggiori del piumino, il quale si ispira a un modello nordico di biancheria da letto, più essenziale. È un elemento da biancheria da letto tradizionale, scelta da chi ama uno stile più classico. Il piumino, caratteristico proprio per la sua versatilità e il suo diffuso utilizzo nell'Europa settentrionale, è utilizzato da chi predilige un gusto nordico per la propria camera da letto.
Le coperte, a seconda del tessuto di cui sono fatte, donano diverse gradazioni di calore. Le più comuni sono le coperte in lana, sia tessute che lavorate a maglia. Possono essere anche in cotone per coprire senza tenere troppo caldi.
Il plaid, in genere si presenta con dimensioni più ridotte rispetto agli elementi precedenti, in caso di giornate particolarmente fredde può anche essere sovrapposto alla coperta, in modo da donare maggiore tepore. Possono essere utilizzati in diversi ambienti: piegati ai piedi del letto o sistemati sui bordi del divano e della poltrona, in modo da essere subito a disposizione ad esempio mentre si guarda un film e dare una nota di colore alla stanza.
I plaid sono pratici, comodi e disponibili in tantissime varianti. Anche in questo caso la protagonista è la lana, perfetta per l'inverno, mentre il cotone per le stagioni meno fredde. I plaid in pile assicurano grado di calore non eccessivo ma comunque molto piacevole.

Design tessile: biancheria da letto che veste la camera da letto

Le proposte di tessili per la camera da letto sono molteplici, progettate e studiate per inserirsi in una molteplicità di contesti, dal più classico al più contemporaneo. La palette colori per la camera da letto non deve essere necessariamente composta da sfumature neutre, ma si possono provare tinte più decise e disegni capaci di rendere il letto protagonista della camera. L'ideale è abbinare lo stile della camera da letto alla relativa biancheria. Toni caldi e forti per le stanze in stile moderno, tonalità più neutre per un arredo scandinavo. Colori neutri, abbinati a ricami e pizzi ottimi in camere con arredamento vintage, rustico o shabby chic. ... Altro ... meno
Salva in:
Salva in: