Carrelli portavivande

I carrelli portavivande rappresentano oggetti funzionali per definizione, nascono in risposta all’esigenza giornaliera di servire le portate di un pranzo ma anche per servire tè o caffè in salotto. Utili sia come piano d’appoggio in strette cucine, sia come mezzo per far da spola tra le varie stanze. I carrelli portavivande, declinati in forme, colori e materiali diversi uniscono in un solo oggetto funzionalità ed estetica. Arredi dal carattere versatile, sono complementi di design che possono avere un impatto determinante sullo stile d’arredo circostante, assecondandolo o prestandosi alla creazione di contrasti ben studiati.

Carrelli portavivande di design per gli spazi indoor

I carrelli portavivande sono il complemento d’arredo adatto per servire con effetto, offrendo uno o più piani d’appoggio, permettono di trasportare stoviglie e bottiglie in un solo viaggio. Un gesto antico quello del servire pietanze servendosi di un carrello con ruote, nato quando le distanze tra le varie stanze della casa erano ingenti e questi oggetti d’arredo venivano agghindati con tovagliette ricamate in modo da far bella figura anche quando accostati al tavolo da pranzo. Seppur con forme più attuali i carrelli portavivande moderni arredano ancora oggi con gusto gli ambienti delle nostre case. Ormai non più utilizzati solo per il loro aspetto funzionale ma anche solo per la loro estetica, adatti ad arredare un angolo della casa con personalità. In molti casi sono stati rivisitati dalle aziende di arredo tanto che alcuni modelli sono diventati delle vere icone di design.
Nelle nostre case i più diffusi sono i carrelli da cucina, essi sono quasi il naturale prolungamento del piano della cucina, sempre più essenziale nelle case d’oggi, un arredo versatile che con l’aggiunta delle ruote diventa anche mobile, riposizionabile all’interno della stanza lì dove se ne ha più necessità, spesso vicino ai fornelli o al lavello.
Molte abitazioni sono composte da un cucinino attiguo alla zona pranzo, anche in queste situazioni un carrello portavivande può venirci in aiuto. Dovremo solo preoccuparci di posizionarvici sopra tutto ciò che potrà servirci per apparecchiare la tavola e spostarlo nella sala pranzo, non dovremo quindi percorrere più volte il tragitto con il pericolo che piatti e bicchieri ci caschino dalle mani. Una volta posizionato di fianco al tavolo il carrello non perde la sua utilità, è ora che potremo appoggiarci bevande e taglieri in modo tale da lasciare più libera e ordinata la tavola. Una volta concluso il loro lavoro potremo decidere di riporli nel caso siano carrelli portavivande pieghevoli oppure di lasciarli in salotto, e riutilizzarli come oggetto d’arredo.

Il giardino prende vita con i carrelli di servizio per esterno

Sempre più gli arredi che prima avevano sede solo all’interno delle nostre abitazioni vengono riproposti anche in chiave outdoor, è proprio il caso dei carrelli da giardino: la funzione è sempre la stessa, agevolare lo spostamento di oggetti. Nella scelta di questo tipo di arredo grande attenzione va posta sui materiali: devono essere duraturi e resistenti agli agenti atmosferici, quantomeno ai raggi solari. Classica è la scelta dei carrelli portavivande in teak, coordinati spesso a tavoli e divani, possono essere utilizzati per trasportare bevande in giardino o a bordo piscina, sono dotati di ruote adatte alla pavimentazione esterna, ottima soluzione per godersi pranzi all’aria aperta.

Come scegliere il materiale giusto per il carrello portavivande

Se per l’area outdoor sono consigliati materiali più resistenti, in casa possiamo giocare con combinazioni di materiali più delicati ma di grande effetto. Carrelli portavivande in plastica per ambienti in cui la praticità fa da padrona, lavabili e leggeri sono declinabili in mille colorazioni. Se si è alla ricerca di un complemento d’arredo per ambienti più eleganti e raffinati si può optare per i carrelli bar in vetro, altre versioni anche con piani in cristallo, oggetti delicati e preziosi, sicuramente più adatti a trasportare pochi oggetti che pesanti stoviglie. Se il posto che occuperà è in cucina tante sono le proposte di carrelli portavivande in acciaio inox, il piano adatto ad entrare in contatto con i cibi potrà essere ripulito con facilità.

Tanti accessori per il tuo carrello portavivande

In qualità di arredo multifunzionale il carrello portavivande fa degli accessori il suo punto di forza, le ruote lo caratterizzano e sono ciò che lo differenziano da un semplice tavolino alto. Anche questo dettaglio, che potrebbe sembrare scontato a prima vista, può essere declinato in molte versioni: oltre alle classiche quattro ruote possiamo scegliere carrelli con solo due ruote nella parte anteriore, in quella posteriore potremo scegliere piedini che all’occorrenza, nel trasporto, verranno sollevati per permetterne il movimento - certo la base così composta è adatta a carrelli portavivande esili e realizzati in materiali leggeri -. Nelle cucine o nelle zone di servizio indispensabili sono i carrelli portavivande con cassetti, uno o più tiretti per conservare e trasportare con facilità posate e tovaglie da utilizzare in cucina così come in sala pranzo; carrelli con ripiani e talvolta ante per raggiungere il massimo della capienza, certo la scelta deve esser fatta con cura poiché ogni dettaglio e accessorio influirà sull’estetica finale dell’oggetto. Utilissimi sono i carrelli portavivande con portabottiglie, ecco il segno distintivo dei carrelli bar, dotati di ripiani estraibili e porta bicchieri. Per i più esigenti sono in commercio anche carrelli bar con riserva per il ghiaccio, pezzi d’arredo che aggiungeranno un tocco di lusso e personalità alla tua zona living. ... Altro ... meno

Filtra/Ordina

Filtra per

Prezzo

$
$
Salva in:
Salva in: