174 Guanciali

Insieme al materasso, il guanciale (o cuscino per la zona notte) è uno degli elementi indispensabili per assicurare un comodo riposo durante le ore notturne. In media trascorriamo tra 6 e 8 ore in una posizione orizzontale, cioè fino a un terzo delle 24 ore che formano la nostra giornata. Chi metterebbe quindi in dubbio che un sonno riposante e rigenerante è uno dei prerequisiti irrinunciabili per la nostra salute? Infatti, frequentemente ribadito da ortopedici e medici specializzati, l'importanza della scelta di un guanciale adatto alle proprie esigenze, alle abitudini e alle posizioni abitualmente adottate nel sonno, non dev'essere sottovalutato. Idealmente con il guanciale idoneo si riesce addirittura a ovviare alle problematiche derivanti da abitudini poco salubri. Da considerare sono quindi diversi tipologie e le loro caratteristiche nonché i parametri che riguardano le esigenze dell'utilizzatore finale.

Comfort e aspetti salutari: cuscini cervicali e guanciali in memory foam

Una delle caratteristiche più apprezzate del guanciale è sicuramente la sua capacità di favorire il rilassamento di tutto il corpo, adattandosi alla forma della testa e del collo. Bisogna però distinguere tra cuscini che aumentano il comfort generale e guanciali ortopedici caratteristiche decisamente più definite. Il più grande vantaggio dei guanciali in memory foam (schiuma di poliuretano) è una distribuzione in modo naturale e uniforme del peso della testa. Grazie al calore corporeo il guanciale in memory foam mostra la sua capacità di modificarsi e modellarsi in maniera perfetta in pochi secondi. La forma dei guanciali cervicali invece è stata studiata appositamente perchè aiuterà a diminuire il dolore cervicale oppure, nel migliore dei casi, a farlo scomparire completamente. Qui però occorre calcolare un periodo di adattamento che può durare da pochi giorni a due settimane. Anche se presentano delle caratteristiche paragonabili, potrebbe risultare utile ricordare che mentre il guanciale in memory foam aiuta a prevenire diverse patologie (o ad attenuare i loro sintomi), il guanciale posturale di regola risponde a problemi posturali più specifici e corregge la postura del collo durante il sonno.

Riposo e comfort: cuscini e guanciali anallergici e traspiranti

Rispetto alla scelta del guanciale, un'altra considerazione molto importante va fatta circa l’igiene. Durante la notte il corpo umano perde una quantità non indifferente di liquidi e di particelle corporee (cellule di pelle, capelli ecc.). Rimanendo sul cuscino, i residui di tale perdita forniscono condizioni perfette per la riproduzione di acari, noti per provocare allergie come asma e raffreddore. Come rimedio molto efficace si sono dimostrati i guanciali traspiranti che sono in grado di dissipare più facilmente l’umidità che si accumula durante la notte. In commercio si trova anche un numero crescente di cuscini con caratteristiche anallergiche e guanciali antiacaro.

Come scegliere il guanciale?

Attualmente il mercato offre più di 300 tipi diversi di cuscini e guanciali, realizzati in materiale naturali (come piuma d’oca) o sintetici, in memory foam, lattice o schiuma espansa. Per scegliere il cuscino adatto alle proprie esigenze, una volta considerato le tipologie e proprietà principali di cui sopra, può risultare molto utile seguire delle regole generali che riguardano altezza e durezza del cuscino con rispetto alla posizione assunta durante il sonno dall'utilizzatore finale. Per chi dorme perlopiù in posizione supina si consiglia di solito un cuscino rettangolare piuttosto basso, morbido e più largo che si estende magari fin sotto le spalle. Per chi invece dorme prevalentemente sul fianco è consigliabile la scelta di un guanciale più alto e abbastanza duro che riesce a sostenere il peso della testa senza affondare.

Quando cambiare il guanciale

Spossatezza e dolori cervicali dopo esserci alzati la mattina? Non di rado il sospetto cade subito sul guanciale, anche se in realtà la tensione al collo – come anche i vari dolori provocati da essa – vengono spesso causati da tante ore trascorse in posiziona scorretta alla scrivania o al PC. Eppure il guanciale giusto potrebbe essere un rimedio! Sono numerosi però i segnali che suggeriscono il cambio del cuscino: eccessivo calore, eccessiva durezza - che genera ulteriori tensioni muscolari, oppure reazioni allergiche. A prescindere dalle problematiche specifiche, medici e competenti in materia consigliano di sostituire il proprio cuscino almeno una volta ogni 4-5 anni. ... Altro ... meno
Filtra
174 Prodotti
Ordina per:

Ordina

Salva in:
Salva in: