Parapetti

I parapetti sono dei sistemi anticaduta che devono essere posizionati su balconi, terrazze, finestre, scale e in generale dove è presente un forte dislivello tra altezze diverse. La loro installazione o costruzione deve infatti seguire particolari criteri, regolati da severe normative, soprattutto per quanto riguarda i parapetti che vengono posti esternamente. Devono innanzitutto essere sufficientemente alti da consentire di sporgersi senza problemi e abbastanza robusti da resistere all’appoggio. La legge fissa il limite minimo di altezza ad 1 metro tra il piano di calpestio e l’elemento di affaccio. Spesso, per motivi estetici, i parapetti possono presentare zone di vuoto, tali da lasciar filtrare meglio la luce verso l’interno, ma anche in questo caso esistono limiti legislativi, secondo i quali il loro ingombro non deve superare i 10 cm. Sono proibite invece tutte le sporgenze interne, sulle quali i bambini potrebbero facilmente arrampicarsi mettendo a repentaglio la propria incolumità. Al di là del ruolo di sostegno, una scelta accurata dei parapetti può contribuire in maniera apprezzabile a migliorare l’aspetto di un’intera facciata. Materiali e lavorazioni in tinta con lo stile e in tema con il paesaggio circostante, consentono di raggiungere risultati più che apprezzabili. Anche negli spazi interni è sempre più evidente il ruolo estetico dei parapetti e la grande diversificazione delle proposte aiuta a personalizzare le scale e soppalchi.

Parapetti in stile moderno

Quando parliamo della progettazione della facciata esterna di una abitazione, non possiamo non tener conto dell’importanza della scelta dei parapetti per finestre e balconi. L’opzione più utilizzata per le costruzioni moderne è sicuramente il parapetto in vetro, che si propone come la soluzione ideale per chi vuole dare un aspetto contemporaneo al proprio immobile. È possibile scegliere di installare un modello totalmente in vetro, senza nessuna struttura portante, oppure optare per una soluzione a fascia, che corre lungo il terrazzo o il balcone, creando una balaustra di sicurezza che va a coprire lo spazio esterno in tutta la sua lunghezza. Molto interessante è anche la scelta di installare i parapetti in vetro con i semplici morsetti a terra, in grado di reggere alla perfezione i moduli in vetro, senza alcuna necessità di inserire un corrimano, per una struttura agile e semplice allo stesso tempo, che non toglie spazio alla bellezza del balcone di casa, creando un ottimo impatto visivo. Perfetta per dare risalto alla bellezza dell'immobile anche l'installazione a fascia, anche in questo caso con la possibilità di escludere totalmente l'inserimento di un'ulteriore struttura di sostegno, mentre per chi vuole una scelta moderna ma che non si discosta dal classico, allora si può variare con una balaustra in vetro sostenuta da montanti e traversi in acciaio, molto simile ad una ringhiera classica, ma con la variante degli inserti in vetro.

Materiali dei parapetti

Oltre ai parapetti in vetro esistono diverse tipologie, classificabili sia in base alla loro destinazione che in base alle caratteristiche della zona da tutelare. I parapetti da esterno sono naturalmente soggetti a condizioni ambientali più difficili che ne favoriscono l’usura in tempi più rapidi rispetto a quelli interni. Ciò rende necessari trattamenti protettivi volti a preservarne l’aspetto nel tempo. Una tipologia usata quasi esclusivamente per l’esterno è quella dei parapetti in muratura o in calcestruzzo, dove la struttura è costituita da mattoni, a volte coperti da uno strato d’intonaco. Sono molto richiesti per balconi e terrazzi e sono realizzati sul posto, come parte integrante della struttura abitativa, della quale riprendono la tinta. I parapetti in metallo invece, solitamente realizzati in ferro e in acciaio, e i parapetti in legno sono utilizzati sia per l’esterno sia per l’interno. Quelli metallici a colonne, sono realizzati spesso in acciaio e in alluminio, disponibili in verniciature di tinta varia, anche se il ferro battuto offre un numero superiore di varianti artistiche e originali. Nelle forme piene si utilizza anche la lamiera, anche se più spesso per utilizzo commerciale e non abitativo. Materiali come il marmo o la pietra trovano invece collocazione ideale nella realizzazione di parapetti per scale esterne di grandi giardini. Nelle zone alpine e di montagna in genere è molto comune l’uso dei parapetti in legno; molto diffusi sono i modelli con aste verticali, orizzontali o anche a pannelli, variamente intarsiati. Spesso sono corredati di fioriere che nel periodo estivo danno vita a incantevoli giochi di colore. Nello stile moderno sono ormai diffuse le ringhiere in acciaio, spesso con inserti in vetro, mentre prevalgono quelli in ferro battuto nelle antiche abitazioni dei centri storici.

... Altro ... meno
?
219 Prodotti

Filtra/Ordina

Filtra per

Salva in:
Risultati della ricerca visiva