57 Pavimenti continui

Soluzione ideale per tutti i tipi di costruzioni, in casi di ristrutturazioni con rinnovi delle pavimentazioni e sopratutto in nuove costruzioni moderne, i pavimenti continui hanno un'ottima resa senza necessitare di interventi invasivi anche su strutture preesistenti. Il sistema risulta facilmente applicabile a tutte le ambientazioni possibili, grazie alle sue numerose proprietà: la loro posa rapida rende i pavimenti continui utilizzabili in poco tempo; inoltre sono adatti a luoghi ad alta frequentazione grazie all'alta resistenza al calpestio frequente e, essendo idrorepellenti e resistenti all’abrasione, risultano essere durevoli nel tempo anche in luoghi come bagni, cucine o laboratori industriali. Proprio per le sue proprietà, questo tipo di pavimento era solito essere utilizzato sopratutto in ambienti industriali e commerciali: negli ultimi anni però il suo utilizzo è stato esteso definitivamente anche agli ambienti residenziali sopratutto grazie al suo ridotto spessore ed alla possibilità di essere applicato senza la rimozione della pavimentazione preesistente.

Come scegliere i pavimenti continui

Questo sistema consente la possibilità di scelta tra un ampia gamma di colori creati con materiali minerali. I pavimenti continui in materiali cementizi consentono colorazioni dal bianco puro al nero profondo passando per toni caldi, freddi, neutri o che più richiamano i colori di riferimento dell'ambiente in cui vengono utilizzati. La loro diffusione ed utilizzo anche in aree domestiche è dovuta alla possibilità di mimetizzarsi o rendersi protagonista in design moderni o classici.
L'utilizzo di graniglie o di scarti del marmo assieme al cemento o alle resine, spesso conferisce al pavimento continuo un aspetto da molti considerato povero: in realtà grazie a questi inerti decorativi, si ottiene una superficie pregiata spesso utilizzata per arredare ambienti di lusso anche grazie alla possibile posa senza fughe, molto ricercata nei più recenti progetti di design.

Pavimenti continui, una scelta di stile

Desideri una pavimentazione con poche fughe o completamente priva di queste? I pavimenti continui sono la soluzione ideale per personalizzare al massimo le superfici: tonalità di colore, matericità e geometrie sono tutti elementi che questo genere di pavimenti permette di adeguare a qualunque stile e tipologia di ambiente; dalle superfici ultra moderne con colorazioni a tinte unite opache o lucide, ai più classici pavimenti continui effetto granito fino a pavimenti spatolati in calcestruzzo, questo sistema si adegua a tutti i possibili gusti e sfaccettature del design. Da pavimento a rivestimento, è facile replicare la superficie continua anche sulla parete riportando i colori e il tuo concetto di design in tutto l'ambiente. Come nelle grandi architetture, i pavimenti continui porteranno all'interno della tua casa, del tuo negozio o del tuo ufficio quel tocco di stile che renderà unica l'atmosfera sia per te che per i tuoi ospiti.

Fantasia senza limiti con i pavimenti continui stampati

Con i pavimenti continui stampati, l'immaginazione non ha più limiti. Con questa soluzione è possibile trasformare il semplice materiale cementizio con la bellezza della pietra naturale, del mattone o della ceramica, del legno o del metallo e di qualunque altra possibile finitura.
Portando all'estremo la personalizzazione, è possibile ottenere qualunque tipo di decorazione, grazie all'utilizzo di disegni classici come greche o rosoni, oppure di colorazioni moderne grazie alla possibilità dell'utilizzo di pigmenti.
Essendo un elemento monolitico, non è soggetto a modifiche indesiderate post-operam come assestamenti delle superfici con conseguenti avvallamenti tipici delle più classiche pavimentazioni.

Come si realizza un pavimento continuo?

Nel caso in cui non vi sia una pavimentazione preesistente da ricoprire, verrà realizzato il massetto con base cementizia che, dopo un attenta asciugatura ospiterà il pavimento. Il massetto dovrà essere realizzato rispettando tutte le condizioni climatiche per permettere una resa finale ad arte dello stesso ed atte ad evitare tutte le possibili microfessurazioni e crepe: per questo è consigliabile evitare sbalzi termici e correnti d'aria che potrebbero contrarre in maniera non omogenea il sottofondo.
In seguito, sia che si tratti di pavimenti continui in cemento o di pavimenti continui in resina verranno stesi in maniera omogenea e con uno spessore minimo di almeno 2 o 3 centimetri.
Dopo la fase di asciugatura, in base ai materiali utilizzati, il pavimento potrebbe necessitare o meno di levigature e dell'utilizzo di film protettivi, utili a rendere le superfici resistenti ad eventuali graffi ed agenti esterni.
I pavimenti continui non necessitano di speciali operazioni di manutenzione e la pulizia può essere effettuata medianti panni in microfibra e normali detergenti neutri o in casi particolari lievemente sgrassanti.

Ecosostenibilità dei pavimenti continui

La tutela dell’ambiente e l'estetica sono alcuni dei punti di forza di questi sistemi. Infatti, i pavimenti continui ecologici evitano l'utilizzo di solventi e sostanze pericolose per l'uomo, sia in fase di posa in opera sia in fase di utilizzo degli stessi. Questa tipologia di pavimentazione riesce quindi a coniugare estetica ed ecosostenibilità spesso mediante l'utilizzo di malte monocomponenti in emulsione acquosa e di elementi naturali in modo da rendere il sistema sicuro per tutti rientrando nei limiti imposti dalla leggere europea 2004/42/CE. ... Altro ... meno
Filtra
Ordina per:
Salva in:
Salva in: