1 Percorsi kneipp

Il percorso Kneipp fu inventato in Germania da Sebastian Kneipp, un abate che riuscì a guarire dalla tubercolosi grazie ad immersioni quotidiane nel Danubio. Basato sui principi dell'idroterapia, il percorso Kneipp consiste nel camminare lungo sentieri di ciottoli di fiume, collocati in vasche di acqua calda e fredda. Il percorso classico prevede due vasche parallele profonde circa 90 centimetri e riempite rispettivamente con acqua calda a 32°C ed acqua fredda a 20°C. Cominciando con la vasca di acqua calda e concludendo con quella fredda, si ottiene un effetto invigorente che stimola l'apparato circolatorio ed il sistema immunitario a livello degli arti inferiori. Mentre l'acqua fredda tonifica e rinvigorisce, l'acqua calda contribuisce ad una sensazione di relax generale. La camminata sul fondo acciottolato e lo shock termico svolgono infatti un'azione tonificante sulle pareti dei capillari ed il massaggio garantito dall'acqua ha proprietà linfodrenanti. Il percorso Kneipp è dunque particolarmente consigliato a chi soffre di disturbi circolatori e di ritenzione idrica. Il percorso è talvolta dotato di bocchette idromassaggio aggiuntive nella zona dell’acqua calda per intensificare l'azione della pressione idrostatica dell'acqua. Inoltre, poiché il 90% delle terminazioni nervose sono a livello della pelle, il percorso Kneipp influisce non solo sui vasi sanguigni, ma anche sui nervi, quindi è utile per alleviare stati di stress e curare sintomi come l’insonnia. Nelle moderne spa, i percorsi Kneipp vengono realizzati in opera o con vasche prefabbricate in calcestruzzo o EPS autoestinguente rivestito con rete in fibra di vetro e resina cementizia, rivestite con guaine impermeabilizzanti. ... Altro ... meno

Ordina

Salva in:
Seguici sui social