Redi
OTTO-PE

Separatore di olii

Lista rivenditori
AGGIUNGI A WISHLIST O PROGETTO

Scopri il Brand

Redi

Italia
Contatta l'azienda
Sito Web
Informazioni

OTTO-PE By Redi

Collezione
Tipologia

Separatore di olii

OTTO-PE è un separatore di olii ed idrocarburi prefabbricato in polietilene costituito da due moduli distinti accoppiati in cui sono presenti il dissabbiatore, il filtro a coalescenza e l’otturatore automatico.‎  e' da utilizzarsi prevalentemente al servizio di scarichi pluviali, di piazzali e di officine meccaniche.‎  I deoliatori vengono utilizzati come trattamento delle acque contenenti oli, provenienti per esempio da utenze civili, industriali o artigianali, come garage, piazzali, parcheggi, officine meccaniche, zone di lavaggio mezzi, ecc.‎, prima del recapito in pubblica fognatura o a monte di un idoneo impianto di depurazione (filtrazione in pressione, chimico-fisico, ecc.‎).‎ I dissabbiatori servono per separare le sabbie e gli inerti presenti nei reflui.‎ La separazione degli oli è un processo fisico di rimozione di tutte le sostanze che hanno peso specifico inferiore a quello dell’acqua.‎ La separazione di sabbie e inerti è anch’esso un processo fisico, ma di rimozione di tutte le sostanze che hanno peso specifico superiore a quello dell’acqua.‎ I deoliatori sono vasche di calma dotate di un comparto interno, in cui si dà modo agli oli di flottare secondo meccanismi fisici di separazione liquido-liquido; le sostanze separate rimangono intrappolate nel comparto interno, mentre i reflui depurati passano nel bacino principale attraverso l’apposita apertura sul fondo del comparto interno stesso e raggiungono così l’uscita.‎ I dissabbiatori sono vasche di calma in cui avviene la decantazione di sabbie e inerti che si depositano sul fondo.‎ Questi manufatti possono essere abbinati a pre- e posttrattamenti che consentono di migliorare l’efficienza depurativa complessiva, in funzione del tipo di scarico e delle particolari caratteristiche del recapito finale.‎ I deoliatori e separatori sono particolarmente adatti per piccole e medie comunità, in quanto offrono i seguenti vantaggi:
- semplificazione del tipo di trattamento, con conseguente riduzione del numero di elementi costitutivi dell’impianto e quindi dell’investimento necessario;
- semplicità di gestione e di manutenzione;
- consumi elettrici nulli.‎

Approfondimento
FASI DEL TRATTAMENTO
INGRESSO REFLUI dotato di deflettore idraulico atto a smorzare i flussi più violenti.
  
DISSABBIATORE prima camera idonea alla decantazione di materiali inerti più pesanti dell’acqua, utile ad evitare il proseguire di tali inquinanti a danno delle fasi successive.
 
FILTRO A COALESCENZA in grado di migliorare il rendimento del processo di flottazione fino a consentire la separazione di piccole particelle di olio emulsionato e quindi difficilmente removibili; nella versione standard realizzato con elemento in materiale plastico filtrante.
 
OTTURATORE AUTOMATICO dispositivo che consente di chiudere il collettore di uscita automaticamente servendosi dell’azione di una particolare forma otturatrice; la chiusura del collettore avviene non appena la camera di stoccaggio olii ed idrocarburi separati risulta colma.
 
CAMERA STOCCAGGIO IDROCARBURI vano sulla cui superficie si raccolgono gli inquinanti e vi sostano fino al momento della evacuazione.
 
INSTALLAZIONE
SCAVO
Realizzare lo scavo di dimensioni adeguate. Stendere sul fondo dello scavo uno strato di sabbia o altro inerte pezzatura da 0 a 5 mm, dello spessore di 10 cm. Inumidite la sabbia e livellate il piano di appoggio prima di posizionare il manufatto.
 
RACCORDI
Raccordare l’uscita di Otto-Pe ad una cameretta di ispezione con un tubo in PVC diametro.
Raccordare gli scarichi all’entrata di Otto-Pe con tubo in PVC diametro.
 
RIEMPIMENTO
Riempire Otto-Pe di acqua pulita al fine di avviare correttamente il processo di separazione.
 
RINFIANCO E RIFINITURA
Procedete al rinfianco con sabbia umida o altro inerte pezzatura da 0 a 5 mm. Rifinire la sommità del manufatto con una calotta in CLS alleggerito spessore 5 cm, o con un getto in calcestruzzo armato in caso di carrabilità veicolare, avendo cura di dotare il manufatto dell’apposito pozzetto d’ispezione. Nella versione standard é possibile installare i manufatti Otto-Pe con massimo ricoprimento di 50 cm a partire dalla sommità degli stessi.
 
UTILIZZO
AVVIAMENTO
Il separatore di idrocarburi Otto-Pe si pone al servizio di tubi adduttori di reflui carichi di olii ed idrocarburi provenienti prevalentemente da officine meccaniche, piazzali e pluviali. Otto-Pe, installato tra l’adduttore ed il recapito finale tutela quest’ultimo dall’inquinamento.
 
CONTROLLO E MANUTENZIONE
Dopo aver installato Otto-Pe verificatene il funzionamento idraulico facendo affluire il refluo; periodicamente verificate la qualità delle acque in uscita e, in funzione dei risultati analitici, provvedere se necessario ad asportare olii ed idrocarburi separati e trattenuti in parte dal dissabbiatore e in parte dalla camera principale. Periodicamente prelevare sabbia ed inerti sedimentati all’interno del dissabbiatore. Durante le operazioni di evacuazione dei materiali inquinanti provvedete alla pulizia dell’apparato filtrante con getto di idropulitrice. Avere cura di smaltire tutti i materiali inquinanti avvalendovi di aziende specializzate.
 
DATI TECNICI
UTENZA: Portate da 1,5 a 6,0 litri al secondo

Collezione Redi by Redi
Potrebbe interessarti anche...
Gli ultimi prodotti visitati...

Salva in:

Conferma la tua posizione

per scoprire le offerte valide nella tua zona

CAP
OK
Usa la mia posizione
Seguici sui social
Salva in: