TECNORED INTONACO CONFORTEVOLE

Bio intonaco pregiato

AGGIUNGI A WISHLIST O PROGETTO

Scopri il Brand

TECNORED

Italia
Sito Web
Informazioni
Nome prodotto/articolo

INTONACO CONFORTEVOLE

Tipologia

Bio intonaco pregiato

Ideale per ridurre i fenomeni condensativi nei locali delle nuove abitazioni.‎  Fortemente consigliato nel recupero edilizio per la realizzazione degli intonaci interni.‎  L’esperienza nel restauro conservativo maturata in oltre quarant’anni di lavori nell’edilizia monumentale unitamente alla conoscenza delle nuove tecnologie sensibili alla “Green Building” ci hanno consentito di formulare questo innovativo prodotto utilizzabile con enormi vantaggi sia in tutti gli interventi di recupero edilizio sia per quelli riguardanti la nuova edilizia abitativa.‎  Le caratteristiche naturali della calce idraulica NHL 3,5, unita- mente a presidi tecnologici ecocompatibili, conferiscono all’intonaco caratteristiche uniche riguardo la facilità di lavorazione, una elevatissima traspirabilità, notevole resistenza meccanica a compressione e durata nel tempo.‎  Intonaco Confortevole è particolarmente indicato per risolvere le problematiche della nuova edilizia abitativa legata ai lunghi tempi di asciugatura dell’acqua utilizzata per la realizzazione delle nuove strutture.‎  Prima infatti che queste giungano a maturazione, generalmente nei nuovi locali si producono fenomeni condensativi superficiali che innescano proliferazioni indesiderate di colonie micotiche.‎  L’elevata traspirabilità e le doti coibentanti dell’ Intonaco Confortevole risolvono brillantemente questi fenomeni garantendo da subito un impareggiabile confort abitativo.‎

Maggiori informazioni del produttore su INTONACO CONFORTEVOLE
Approfondimento
CARATTERISTICHE TECNICHE
MODALITÀ DI IMPIEGO PER LA NUOVA EDILIZIA ABITATIVA
Applicare l’Intonaco Confortevole TRH380 direttamente sulle murature avendo cura di eliminare mediante idrolavaggio ad alta pressione gli oli disarmanti presenti sulle superfici in getto. Asportare le parti incoerenti e le polveri mediante spazzolatura e/o lavaggio.
Soprattutto d’estate inumidire preventivamente il supporto.
Se applicato su superfici particolarmente lisce, procedere preventivamente ad una picchettatura oppure utilizzare reti portaintonaco fissate in più punti con l’adesivante speciale TRK999.
Applicare sempre un primo rinzaffo d’aggrappo e dopo 24 ore procedere alla stesura dell’intonaco a strati successivi sino allo spessore desiderato.
Per garantire “l’effetto spugna” del sistema, lo spessore minimo dell’Intonaco Confortevole non dovrà mai essere inferiore a 2 cm di spessore.
PREPARAZIONE DELL’IMPASTO
Per preparare l’Intonaco Confortevole basterà aggiungere 4/5 Lt di acqua pulita per ogni sacco da 25 kg.
Miscelare meccanicamente sino alla consistenza desiderata applicandolo indifferentemente a cazzuola o con una spruzzatrice. Completare sempre l’applicazione sino ad ultimazione dell’impasto. Non rigenerare mai con acqua eventuali rimanenze del prodotto impastato.
Per spessori superiori ai 4 cm procedere per strati successivi. Non applicare a temperature inferiori a + 3° C.
MODALITÀ DI IMPIEGO NEL RECUPERO EDILIZIO
Applicare l’Intonaco Confortevole TRH380 sulle superfici accuratamente pulite e spazzolate per la rimozione di tutte le parti incoerenti e delle polveri. Indi seguire i consigli previsti per la “Nuova edilizia abitativa”.
CONSUMI
12 kilogrammi per metro quadro di 1 cm di spessore.
INTERVENTI DI RECUPERO E CONSERVAZIONE
Quasi sempre, il recupero di un vecchio edificio deve prevedere il blocco della risalita d’acqua per capillarità che interessa le murature del piano terra, generalmente per un’altezza di circa due metri. In questi casi, dopo aver posto in opera la barriera idrofobizzante Dry Kit System, si dovrà proteggere l’Intonaco Confortevole dall’azione disgregatrice dei sali ancora presenti nella muratura.
UTILIZZO DELLE BOIACCHE ANTISALINE SPECIFICHE
Ciò si ottiene applicando preventivamente le boiacche antisaline specifiche TRH745 additivate a TRB305 direttamente sulle muratu- re stonacate.
Senza tali boiacche, infatti, durante l’applicazione del nuovo intonaco l’acqua dell’impasto idraterebbe i sali ancora presenti nella muratura facendoli trasmigrare in superficie durante la fase di asciugatura. Questi sali, essendo igroscopici, assorbirebbero umidità dall’aria e la loro variazione di volume (da anidri a saturi) potrebbero provocare danni estetici indesiderati.

Potrebbe interessarti anche...
Gli ultimi prodotti visitati...

Salva in:
Salva in: