165 Top cucina

Il top cucina è il piano di lavoro continuo posto al di sopra degli elementi modulari del mobile cucina e che li collega per formare un'unica superficie. Il lato funzionale del top è indiscutibile: dona un senso di continuità e omogeneità all’insieme, consente di eliminare gli spazi tra un componente e l'altro, riducendo al minimo l'accumulo di sporco e semplifica la pulizia dell'intero ambiente cucina, in cui l'igiene è un elemento imprescindibile.
Inoltre, un piano unico permette di lavorare con maggiore efficienza e di posizionare in sicurezza utensili, materie prime e strumenti di cottura. Costituisce infine una superficie d’appoggio per alcuni piccoli elettrodomestici di uso comune, quali la macchina per il caffè espresso, il microonde e qualsiasi oggetto si desideri avere sempre a portata di mano.
Ma il top da cucina riveste anche un ruolo estetico non indifferente: sia il materiale di realizzazione che la tonalità possono cambiare l'aspetto di una cucina; l'ideale è che l'abbinamento di mobili e piano sia tale da creare un connubio piacevole e armonico, in grado di non stancare nel tempo e che renda la cucina un ambiente bello da vivere, sia durante la preparazione dei pasti che in altri momenti della giornata.
Il design contemporaneo delle cucine prevede, laddove la metratura lo permetta, grandi isole attrezzate, dotate di fuochi, ripiani capienti ed eventualmente uno spazio per consumare la colazione o un pranzo veloce: in queste soluzioni, il top ha una funzione di primo piano, perché rivestirà anche l'isola centrale.

I materiali del top cucina

Nel corso degli ultimi anni è aumentata la scelta dei materiali con cui sono realizzati i piani di lavoro: al marmo e al granito, presenti quasi da sempre nel panorama dell'arredamento d'eccellenza, si affiancano la pietra naturale, l'acciaio inox, fino a poco tempo fa esclusivo appannaggio delle cucine professionali, il laminato, il Corian®, un componente derivato dalle alte prestazioni, piacevole al tatto, versatile, non troppo costoso e molto facile da pulire.
I materiali per realizzare un top cucina sono molteplici; nella scelta ci si dovrebbe affidare al proprio gusto estetico, soprattutto in funzione all'abbinamento con il resto degli arredi, e alla compatibilità con le proprie esigenze.
Il marmo e il granito sono associati da sempre a resistenza ed eleganza; scegliere un top cucina in marmo bianco di Carrara o rosso di Sicilia fa parte di un progetto importante e di lungo respiro, che implica anche un budget a disposizione piuttosto elevato, in particolare per gli ambienti di ampia metratura.
Nel design d'interni, è possibile considerare il top come elemento strategico per illuminare una cucina un po' troppo buia: in questo caso, un top cucina in Corian®, rifinito con tonalità chiare, potrebbe costituire una valida soluzione.
La pietra acrilica è un altro materiale versatile ed esteticamente piacevole, perfetto per un top cucina di design. Essa può essere plasmata in diverse forme e soluzioni, per dare luogo a infinite combinazioni di notevole eleganza e funzionalità estetica; è molto malleabile e consente di realizzare top senza giunti, semplici da detergere e repellenti nei confronti di sporcizia e macchie, dato il bassissimo livello di porosità. Resistente e durevole, il piano di lavoro in pietra acrilica è comunque adatto a qualunque stile di arredo e abitudini in cucina, per le persone più precise come per quelle un po' più maldestre.
L'acciaio inox è uno dei componenti più validi per la realizzazione di un top cucina moderno, di grande impatto estetico e molto funzionale. Fino a qualche anno fa, l'acciaio inossidabile era impiegato prevalentemente nella produzione delle cucine professionali, in cui l'intera struttura è spesso costituita unicamente da questo materiale. Il motivo risiede nelle caratteristiche dell'acciaio: è praticamente eterno, refrattario alla formazione di muffe e ruggine, altamente igienico e semplice da pulire; resistente agli urti, al calore e al trascorrere del tempo, anche se sottoposto a utilizzi intensivi e prolungati.
Ad oggi, il top cucina in acciaio inox è considerato un must have nei modelli minimal e moderni, e in generale negli abbinamenti con ante dai colori brillanti, con finitura lucida oppure satinata.
La produzione di piani integrati in acciaio inox per cucine domestiche, da parte di esperti artigiani, prevede l'unione del top a elettrodomestici liberi, che si contraddistinguono per la loro eccellente qualità.

Come scegliere il top ideale per l'ambiente cucina

Per scegliere il top cucina più adatto all'ambiente è necessario tenere conto innanzitutto delle proprie abitudini: si entra in cucina solo per preparare il caffè oppure si è abituati a vivere questa parte della casa come un regno in cui realizzare ogni tipo di preparazione?
Questo perché i materiali di realizzazione del top sono diversi e ognuno con differenti gradi di robustezza; è importante conoscerli tutti per valutare quale sia quello più indicato, anche alla luce di componenti di ultima generazione, che assicurano ottime prestazioni, elevata qualità estetica e durevolezza nel corso del tempo.
In linea generale, il top cucina ideale dovrebbe richiamare lo stile dei mobili, per non creare contrasti troppo azzardati di cui ci si potrebbe presto pentire o stancare.
Un fattore decisivo è anche il budget a disposizione, poiché materiali come la pietra naturale o il marmo sono di solito molto costosi, in virtù del costo legato all'estrazione dei componenti naturali; quindi, soprattutto per cucine spaziose, è opportuno calcolare con attenzione questo aspetto.
Le soluzioni ad oggi disponibili per i top cucina, in particolare quelle che prevedono l'impiego di componenti acrilici, permettono di dare spazio alla propria creatività e fantasia, perché le finiture disponibili comprendono un ampio spettro di colori, materiali e brillantezza. É possibile infatti posare un piano cucina effetto pietra, o un top effetto legno, in tinta unita o che riproduce le venature del marmo, solo per elencare alcune delle declinazioni disponibili sul mercato.
La varietà di proposte presenti presuppongono anche la capacità, da parte del designer, di saper abbinare nel modo migliore il top ai mobili della cucina; parallelamente, questa operazione necessita, da parte del cliente, una predisposizione mentale aperta e razionale. Sono ormai un vago ricordo i tempi in cui scegliere un top cucina si riduceva alla selezione di una tonalità su un ristretto campionario di colori disponibili. Se, infatti, il laminato costituisce ancora oggi un'ottima soluzione per un piano di lavoro dall'ottimo rapporto qualità prezzo, è anche vero che le finiture disponibili sono molto attualmente più gratificanti: chi ama vivere appieno l'ambiente cucina e ne ha a cuore anche l'aspetto igienico e funzionale, trova nei materiali di ultima generazione il connubio ideale tra bellezza, praticità e rispetto del budget. ... Altro ... meno
?
165 Prodotti

Ordina

Salva in:
Seguici sui social
Salva in: