Ufficio

Oggetto di continue sperimentazioni stilistiche, l’arredo ufficio comprende scrivanie, sedie, poltrone, sgabelli, mobili contenitori, librerie, cassettiere e tutto ciò che serve per una postazione di lavoro. Nella progettazione dell'arredo ufficio è fondamentale scegliere complementi che rispettino i principi dell'ergonomia e che uniscano la funzionalità tipica di questi prodotti all'estetica.

Come organizzare gli spazi dell’ufficio

Oggi la tendenza è quella di privilegiare una progettazione basata sulla leggerezza visiva, creando un luogo libero dalle costrizioni della formalità, che possa favorire l'interazione e la condivisione. Le scrivanie della maggior parte degli impiegati vengono spesso posizionate all’interno di un grande open space, mentre gli uffici direzionali possono essere resi più riservati attraverso l’utilizzo di pareti divisorie, magari in vetro, leggere alla vista ma progettate per un perfetto isolamento acustico. Esistono inoltre sul mercato elementi utili a creare partizioni all’interno dell’ufficio anche per l’open space, che permettono a chi lavora in questa area di evitare l’inquinamento acustico generato dalla presenza di molte persone: gli spazi dell’ufficio si possono dotare di pannelli isolanti acustici, a parete o a sospensione, oggi in grado di dare allo spazio un accento di decoro molto interessante. Si possono inoltre prevedere alcune pareti mobili, adatte a creare aree più riservate ma temporanee, adattabili alle esigenze quotidiane degli impiegati.

Come progettare l'arredo ufficio tenendo conto di ergonomia ed estetica

Una volta che gli spazi sono stati definiti e distribuiti, si può passare alla definizione e alla scelta degli elementi dell’arredo ufficio. La scrivania è certamente l'elemento più importante: nel caso di un arredo ufficio moderno, la scelta ricade solitamente su elementi modulari, non eccessivamente grandi e solitamente prodotti abbinando metallo, derivati del legno e materiali plastici. Si passa quindi alla sedia per ufficio: per essere approvata per l'uso quotidiano in ambienti di lavoro, la sedia deve soddisfare quattro caratteristiche fondamentali, cioè avere il sedile girevole, lo schienale ben saldo e una base stabile, ma allo stesso tempo regolabile. In questo modo ciascuno avrà la possibilità di regolare la propria seduta in base alla propria altezza e all’altezza della scrivania e del piano d’appoggio dei mobili da ufficio circostanti. Il design delle moderne sedie da ufficio permette di raggiungere elevati livelli di comfort, senza rinunciare all'estetica. Per completare il progetto d’arredo si potranno quindi selezionare mobili contenitori, librerie e cassettiere per ciascuna postazione di lavoro oppure condivisi. Gli ultimi elementi che completano il progetto sono i tanti complementi d’arredo per ufficio, come appendiabiti, gettacarte, lavagne, portaombrelli, portariviste, carrelli per ufficio, accessori da scrivania.

Come arredare le sale riunioni e le sale d’attesa

L’ufficio non è però composto solo dalle postazioni di lavoro, suddivise in ambienti singoli o open space; nella progettazione è essenziale prevedere anche uno o più ambienti dedicati alle riunioni ed eventualmente lo spazio per una sala d’attesa, se richiesto dal tipo di attività lavorativa che si svolge. La sala riunioni è solitamente dotata di un tavolo di grandi dimensioni, che permette di far accomodare almeno 8-10 persone; l’arredo, a partire dalle sedie e fino ad arrivare agli accessori da scrivania, lasciati a disposizione di chi partecipa al meeting, deve essere curato nei dettagli: questa sala potrà infatti spesso ospitare riunione interne tra colleghi, ma anche riunioni con possibili clienti, diventando così un vero e proprio biglietto da visita dell’azienda. A maggior ragione il banco reception e la sala d’attesa dovranno prevedere sedie comode, disposte in modo ordinato, così da dare subito una buona impressione. ... Altro ... meno ... Altro ... meno
Ufficio

Naviga per Brand

In vendita

Salva in:
Seguici sui social