Zanotta

Nova Milanese / Italia

Contatta l'azienda
Sito Web
Condividi
Condividi con...
Fondata nel 1954 a Nova Milanese, Zanotta è riconosciuta come una delle maggiori protagoniste della storia del Design Italiano.
Con i suoi prodotti emblematici sia dal punto di vista dell’innovazione formale che tecnologica e grazie all’intuito e alla straordinaria capacità imprenditoriale del suo fondatore Aurelio Zanotta, negli anni’50 e ’60, anni di fermento e di creatività senza limiti, l’azienda conquista la scena del design internazionale.
Zanotta, l’azienda che ha inserito per prima nel proprio catalogo le opere dei grandi maestri del design, facendo nascere una collezione ineguagliabile di capolavori, premiati ed esposti nei più importanti musei del design, vanta oggi numerosissimi successi, dettati da un continuo sforzo di non limitare la produzione a mera ricerca di funzionalità, ma cercando sempre di seguire l’intuito, per una forma perfetta e allo stesso tempo originale. Una collezione caratterizzata da una grande eterogeneità, articolata oggi in più di 200 prodotti tra poltrone, divani, letti, sedie, tavoli, complementi d’arredo, tavolini, mobili vari, prodotti per outdoor ed edizioni numerate e limitate.

Zanotta: più di 60 anni di successo

Più che una storia, quella di Zanotta è un vero e proprio percorso culturale: più di sessant’anni di intuizioni e di record, di azzardi e di curiosità, e soprattutto di risultati speciali che poche aziende possono vantare. Oltre 550 prodotti realizzati, difficili da imitare e pensati per essere belli, fruibili e duraturi, ognuno dei quali destinato alla vita di tutti i giorni.
In un primo periodo, l’azienda si è concentra solo sulla produzione di divani e poltrone, superando la tradizione artigianale delle botteghe, a cui normalmente faceva riferimento la produzione di mobili imbottiti, e indirizzandosi verso un design “colto”.
Grazie all’incontro con alcuni personaggi, l’azienda intraprende ben presto un percorso nuovo, iniziando a interessarsi alle nuove tecnologie e ai nuovi materiali, dimostrandosi sensibile alle ricerche artistiche più pure, ma soprattutto aprendo le sue porte ai grandi progettisti.
E così già nei primi anni Settanta iniziano alcuni lungimiranti, e per quegli anni evidentemente visionari, progetti di riedizioni. Zanotta si avvicina all’opera di Giuseppe Terragni, padre del razionalismo italiano, e nell’arco di alcuni anni entrano in catalogo la poltroncina Sant’Elia, la sedia Lariana e la Follia, per anni icona dell’azienda. Sono gli stessi anni dell’altrettanto celebre Mezzadro dei fratelli Achille e Pier Giacomo Castiglioni.
Lo scegliere dal passato progetti ancora attuali diventerà nel tempo uno dei temi ricorrenti di Zanotta, ripescando dalle opere di Piero Bottoni, Carlo Mollino, Joe Colombo e altri ancora. Tutti “pezzi storici” che hanno permesso a Zanotta di dare corpo ad una vera evoluzione del Design Italiano nel settore del mobile, a partire dagli inizi del Novecento.

I prodotti Zanotta: tra arte e design

Zanotta è un esempio di apertura a tutto campo verso i diversi linguaggi dell’arte.
Molti prodotti Zanotta sono oggi vere e proprie icone riconosciute nella storia del design, citate nei libri ed esposte nei più importanti musei di arti decorative: oggetti come Sacco, Mezzadro, Sciangai, Quaderna, Tonietta, Leonardo e tanti altri ancora, tutti best e long seller da decenni, attuali e geniali ancora oggi.
E’ proprio agli inizi degli anni Ottanta che Zanotta iniziata a pensare a un vero e proprio catalogo di oggetti dal segno ancor più libero, dove unire le ricerche e le sperimentazioni di artisti e progettisti, e dove far confluire la sapienza di maestri artigiani capaci di realizzare oggetti al confine tra arte e design. Una stagione che prenderà il nome di Zabro, e che nel 1989 si trasformerà in Zanotta Edizioni: dai Bruno Munari ad Alessandro Mendini, Ettore Sottsass e Riccardo Dalisi, una collezione che nel 1991, per il suo “forte spessore culturale”, ha ottenuto la Segnalazione d’Onore del Compasso d’Oro. Oggetti che si ispirano alla tradizione dell’artigianato artistico italiano, e che liberati dai vincoli della produzione strettamente industriale, mostrano una forte componente di lavoro “fatto a mano”, spesso recuperando tecniche in disuso, come l’intarsio o la decorazione pittorica, oppure altre nuove e sperimentali. Tutti oggetti di piccola serie, con una numerazione limitata che ne accresce il valore nel tempo.
Zanotta è stata tra le prime aziende a comprendere la necessità di promuovere e sostenere attività culturali attraverso mostre e convegni, eventi non direttamente legati alla produzione ma in modo più collaterale alla ricerca e allo studio dei diversi ambiti della progettazione e della creatività.

Zanotta: premi e designers

51 prodotti premiati, 8 riconoscimenti internazionali, 3 premi Compassi d’Oro, 297 prodotti nelle collezioni permanenti in 47 musei nel mondo.
Numerosi i prodotti premiati, come la libreria Joy disegnata da Achille Castiglioni (selezione Compasso d’oro 1991), il tavolo Quaderna disegnato dal gruppo Superstudio (Medaglia d’oro M.I.A 1971) e la poltrona Sacco di Gatti-Paolini-Teodoro (selezione Compasso d’oro 1970 e premio BIO 5 Ljubljana 1973).

Dalla produzione alla distribuzione dei prodotti Zanotta

La produzione degli oggetti avviene all’interno degli stabilimenti di Nova Milanese, estesi su una superficie di 16000 mq. All’interno dell’azienda avvengono anche le operazioni di assemblaggio e di finitura di alcuni modelli di sedie, tavoli, complementi e mobili vari realizzati dai fornitori tecnologicamente più avanzati del tessuto produttivo italiano, in gran parte presenti nel territorio del nord Italia per una produzione 100% “Made in Italy”.
Il lavoro che porta alla realizzazione degli oggetti comporta un lungo iter di studio: discussione, prototipazione, verifica e definizione finale di ogni minimo dettaglio, lavoro che avviene in costante e diretto rapporto con il progettista, legame che è alla base del successo del marchio Zanotta e dell’unicità dei sui prodotti.
Le tecnologie impiegate per la produzione sono diverse e consentono l’uso avanzato di molteplici materiali quali: metalli (leghe di alluminio, acciaio inox, ottone, bronzo, …) materie plastiche, cristallo, marmi e graniti, legni, tessuti e pelli.
Il prezioso know-how acquisito in campo normativo (dal 1990 Zanotta è membro di istituti di standardizzazione italiani e internazionali) permette a Zanotta di realizzare prodotti in grado di soddisfare le disposizioni vigenti nei diversi paesi in materia di sicurezza al fuoco, rispetto dell’ambiente, tutela del consumatore, ergonomia, sicurezza, resistenza e durata. Zanotta rispetta le certificazioni internazionali UNI EN ISO 9001:2008 per i sistemi di gestione della qualità, e OHSAS 18001:2007 per la salute e la sicurezza sui luoghi di lavoro.
La distribuzione commerciale di Zanotta si avvale di oltre 800 rivenditori selezionati, con una presenza in tutti i continenti del mondo.

Zanotta in vendita on line su Archiproducts

Oltre alla fitta rete di rivenditori fisici, Zanotta ha anche una presenza di rivendita on-line sulla piattaforma e-commerce di Archiproducts: tantissimi prodotti, ormai icone del design, da acquistare direttamente on-line. ... Altro ... meno

Soluzioni

Cataloghi

Salva in:
Salva in: